Zalgiris vs Olimpia Milano | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

Shavon Shields non è uno, ma due; Punter gioca come se avesse inventato l’EuroLeague, ma in realtà lo ha fatto Hines: le pagelle di ROM

Punter 8 – Parte con 9 punti nei primi 6’ di gara con 2 assist, chiude con 14+4. Ma quel che conta sono la palla rubata sul +2 e il successivo jumper che decide il match. Go to guy.

Micov 5.5 – Va in campo, si prende due liberi ma li sbaglia. La sua gara dura solo 6’, sperando che il “volo” a terra non gli sia costato qualcosa.

La cronaca del match

Moraschini ne

Roll 5.5 – Porta palla, che non è il suo, e quindi perde tutto quello che può dare al tiro, in uscita dai blocchi. Ci prova.

Rodriguez 5 – Come se avesse lasciato le scarpe a Milano. Non ha energia, e si vede. Capita.

Tarczewski 6 – Gioca solo 7’, e sono scelte. Ma ci prova almeno: 2 punti e 2 rimbalzi.

Le parole di Ettore Messina

Biligha sv

Shields 9 – Dominio mentale del match, e anche palla in mano. Praticamente fa cose intangibili e tangibili, come se fosse due giocatori, e non uno: 23 punti, 5/8 da 2, 3/6 da 3, 4 rimbalzi e 2 assist.

Brooks 6 – Volontà. Il fisico ancora non c’è, ma ci mette il corpo. 3 rimbalzi in 20’ con l’elmetto.

Evans 6 – Primi due punti in Olimpia e 4 rimbalzi. In 10’ 4 falli, ma non si può avere tutto. Per ora.

Hines 8 – Alcuni movimenti da scienziato, qualche errore quando raddoppiato palla in mano, ma anche 7 rimbalzi, con 2 stoppate. L’ultima, la numero 250 in carriera, a respingere il pareggio lituano.

Datome 7 – 10 punti con 3/6 al tiro, e 5 rimbalzi. Quando serve c’è, nelle scelte e nei tiri. Anche in una gara in cui bisogna “sporcarsi”.

Coach Messina 8 – Gara brutta da far schifo per una vittoria bella, bellissima. Chiede alla sua squadra uno sforzo, e lo ottiene, a conferma dei valori costruiti in questi mesi, e cercati sul mercato. Per la prima volta da 8 anni, l’Olimpia non fallisce in EuroLeague una gara cruciale. Ma non è finita.

31 thoughts on “Zalgiris vs Olimpia Milano | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

    1. Volevo sapere se Moraschini ha problemi fisici o il suo scarso utilizzo in quest’ultimo periodo è una scelta tecnica….? Qualcuno lo sa?

      1. A quanto pare per scelta tecnica perché non risultano problemi fisici poiché domenica scorsa contro la Fortitudo Bologna ha giocato per 16 minuti..

      2. Per la visione che Messina ha del basket in EL chi gioca non può non avere pericolosità offensiva, ed ecco la risposta: da quando Moraschini per motivi ignoti è diventato offensivamente sterile è uscito bel bello dalle rotazioni Messiniane in EL

    2. 5.5 a Roll al pari del Chacho è ingiusto. Il Chacho non era in forma e può capitare, ma Roll ha dato tutto in un ruolo non suo e in difesa sputato sangue. Almeno 6.5 lo meritava!

  1. Ahia le pagelle sono un gioco dove chi le scrive si espone inevitabilmente alle critiche di tutti quelli che leggono, e sempre ci sarà chi non sarà contento.
    Io per esempio critico molto fortemente il 5.5 a Roll – e per fortuna avevo già scritto quanto l’ho apprezzato prima che venisse pubblicata la pagella della partita contro Zalgiris.
    In un ruolo non suo ha sostenuto il peso dell’iniziare i giochi e del portare palla senza fare errori e creando anche qualche circostanza di vantaggio per i suoi compagni, nell’entrata nei giochi portandosi sul post alto per esempio, e difendendo molto bene sul loro portatore, e tu non dico che non lo premi, perché magari non hai visto la mia partita, ma addirittura non gli dai la sufficienza?
    Non so, io oltre al voto gli dedicherei anche un bronzetto da erigere alla Zalgiris Arena: una sola palla persa e circolazione fluida della palla in un ruolo che non è suo, cosa vuoi di più?
    Ma le pagelle sono fatte per farsi tirare le torte in faccia, è chiaro 😇

  2. Abbiamo giocato in 6 e mezzo ( 4 titolari, mezzo evans, Datome e jeff) e ne siamo usciti col cuore.
    Senza Chacho stasera ma con un Roll dall’applicazione enorme. Insufficienza più che ingiusta.
    Micov speriamo di recuperarlo in campionato, cosi fa più danni della grandine. Oggi come 2 giorni fa. Ma è una stagione difficilissima la sua.

    Hines e punter giganti, Shavone che passione <3

  3. che Roll e Micov meritino lo stesso voto mi pare grottesco. Micov era decisamente in serata no, Roll ha giocato 25 minuti da play, costruendo come puó e difendendo bene e spesso su Walkup, con risultati piú che validi, tanto da lasciarlo a zero punti. Roll ha fatto bene e molto a mio parere, dimostrazione che il sistema messina funziona al di la dei giocatori e che roll é un giocatore assai intelligente. con Delaney fuori messina non ha cambiato per orali mimutaggio dei portatori di palla tenendo in campo il chacho 30 minuti, segnale di grande sicurezza, di credere nel sistema. ottimo segnale.

  4. Un voto, che cos’è un voto.. In questa stagione in EL gli esami non finiscono mai. Anche per me Roll meriterebbe almeno un 7 per l’applicazione in difesa e la diligenza in attacco. Così come Shields e Hines + la pantera meriterebbero una statua equestre davanti al Forum.

  5. Come già detto Hines, nel corso di una partita, e si deve pur dire, dove ha fatto diverse vaccate, delle quali lui stesso in campo si è scusato( palle perse, palle sfuggite, rimbalzi non controllati, stoppata da Grigonis, uno 0/2 ai liberi importante) trova comunque il modo di portare a casa giocate decisive e statistiche positive, praticamente the magician: riesce sempre a sorprenderti.

    Tranquilli, per Roll niente sollevazione popolare, pur apprezzando il suo sacrificio e abnegazione nella sostanza una partita sufficente, niente di più

    1. Beh… la “sollevazione popolare” non era un invito, ma la cronaca esatta dei fatti 😀
      Basta leggere sopra gli interventi praticamente simultanei di tutti!

      1. Tranquillo, nessuno di costoro scenderà in piazza per Roll (e non solo per le prescrizioni covid)

  6. Ragazzi un conto è avere i piedi per terra ma minimizzare i nostri successi è da Taffazzi!

  7. Il bistrattato Roll e’ stato molto utile e concreto. Merita un 6 secondo me

  8. Mi permetto di copiare questo post da Sportando, sperando che aleroggi non si offenda, ma direi che è perfetto:

    Sei una guardia tiratrice con percentuali da 3 superiori al 40% in Eurolega e campionato, di quelle che fondamentalmente dovrebbero preoccuparsi solo di uscire dai blocchi e sparare, prendendosi più tiri che palleggi.
    Tu però capisci che se un compagno ha un tiro migliore del tuo, dargliela è un’ottima idea e lo fai, senza fiatare.
    Ti inseriscono in quintetti in cui ci sono 4 giocatori che hanno la priorità nei possessi offensivi; ti affidano allora l’esterno più pericoloso in difesa, che devi inseguire su ogni blocco mettendoci intensità, pretendendo che tu metta, da freddo, quei due o tre tiri che ti arrivano. Lo fai e non questioni, mantenendo le percentuali di cui sopra.

    Arriva un back to back in Eurolega, non vedi il campo. Invece di lamentarti, la domenica fai una partita da più di 20 punti, risultando quasi perfetto dal campo e facendo vincere i tuoi.
    Ti tengono fuori in Supercoppa e Coppa Italia per la regola panda. Anche qui, non fai una grinza.

    Si infortuna il play titolare; tu, che saresti una guardia tiratrice da più tiri che palleggi, ti rinventi playmaker in una partita in cui ti pressano (per non dire menano), cercando di dare ordine alla squadra e facendola girare (solo per questa sera ovviamente) meglio di uno spagnolo con la barba. Manco a dirlo, non fiati e non fai una grinza.

    In cambio di tutto questo ricevi solo “eh ma andrebbe tagliato” “eh ma è solo un gregario” “eh ma è un soldatino e con i soldatini non si va da nessuna parte” “eh ma si palleggia sui piedi” “eh ma non attacca il ferro” “eh ma non tira con il 75% da tre”.

    Perdonali Micheal, perché non sanno quello dicono.
    Ma in fondo in fondo lo so che tu gestirai questi commenti allo stesso modo in cui hai gestito quelli sui tuoi baffi: continuando a essere meraviglioso

      1. Io sono già in piazza, anzi lo sono quando Roll è un nostro giocatore e i troll dicevano che non è da Olimpia, ma solo un mediocre.
        Roll è evidentemente una persona corretta, un silenzioso indefesso lavoratore, con una meccanica di tiro sopraffina da top player. E quest’anno ha anche spazzato assit notevoli, per chi li vuole vedere.

        Roll è da sempre un vero giocatore Olimpia.

        (su ieri sera mi prendo il premio di essere stato il primo ad andare in piazza per lui, pochi secondi dopo la pagella della vergogna :-))

    1. Questo post contiene considerazioni così banali ed evidenti che dovrebbe essere liquidato con un :”lo sapevamo già”. Invece, l’evidenza diventa una virtù. Coi baffi…

  9. ROLL esempio di dedizione e zero polemiche. E quasi tutta la squadra è cosi. Complimenti a tutti per la serietà.

  10. Mi spiace ma Roll almeno la sufficienza la merita…cosa che al contrario non merita Tarczewski…insufficienze invece+che giuste per il Prof e per il Chacho…speriamo recuperino le energie così come gli infortunati

  11. Roll secondo me si è impegnato tantissimo, tanto da dare poco al Chacho da parte di Messina, Hines invece da 9 perchè si accende nell’ultimo quarto e rade al suolo lo Zalgiris, tra le sue tante magate, ci sono le due stoppate, una più bella dell’altra.
    Spero che giochi così anche con i suoi ex compagni.

  12. Io sparo…..
    Secondo me una delle migliori partite di EL della storia. Mi ha fatto tornare agli anni 80. Una squadra quadrata dura coriacea. Che fa impazzire chi ci gioca contro. Bravi.

      1. No secondo me, abbiamo gioca in 2, più Hines che ha cominciato a giocare ai suoi livelli nell’ultimo quarto, oltre ad Datome che qualcosa la ha fatta

  13. Era evidente che Roll fosse fuori ruolo, però con disciplina ha portato avanti la palla senza perdere palloni. Ovvio è che poi perdeva lucidità al tiro. Per il tipo di giocatore non può fare entrambe le cose, e secondo me va bene se in squadra ci sono altri 4 che segnano 10+ punti. Più di cosi non credo potesse fare.
    Mi è piaciuto Evans anche se si vede ampiamente fuori forma…salta ad ogni finta

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Olimpia Milano terza, e dietro la classifica finalmente si "allunga"

Olimpia Milano che torna terza in classifica con record 18-10, e per la prima volta chiuderà una stagione della "new era" con record positivo
Olimpia Milano Terza

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Shields: Uno sforzo di squadra, ogni gara è una sfida da playoff

Le parole dell'MVP di serata, dopo la fondamentale vittoria in Eurolega a Kaunas

Chiudi