Buongiorno Olimpia | La Virtus Bologna è tornata alla sostanza

Buongiorno Olimpia, la rubrica semi-quotidiana di cui non si sentiva il bisogno che ci accompagnerà quasi ogni mattina al risveglio

Buongiorno Olimpia, la rubrica semi-quotidiana di cui non si sentiva il bisogno che ci accompagnerà quasi ogni mattina al risveglio.

Rifacendoci al nostro articolo di ieri, dopo essersi persa per qualche lunga ora nella “forma”, la Virtus Bologna è tornata alla “sostanza”, richiamando all’ovile Sale Djordjevic.

Sarà il tempo a dire se il passo indietro comune abbia aperto un nuovo fronte del rapporto, più profondo e umano, o se nel suo intimo qualcuna delle parti covi il rancore di essersi troppo concessa all’altro.

Si dice che lo scontro forte sia spesso liberazione, e in questa epoca in cui i “modi” vanno oltre gli “argomenti” non saremo noi a insinuare dubbi sul caro e vecchio “a muso duro”, tuttavia le “urla” portano con sé anche giudizi, su cui non sempre è facile porre una bella pietra.

Andiamo allora su quel che la stampa locale e nazionale riporta, in uno scenario da “vogliamoci bene” rotto solo qua e là.

Ieri il Resto del Carlino riportava: «Pare infatti che gli interpellati per prendere il posto del coach sulla panchina bianconera abbiamo gentilmente declinato l’offerta del club bianconero». Non ci sono nomi, e oggi la notizia non compare sul quotidiano con ulteriore approfondimento.

Così Walter Fuochi nel suo editoriale di analisi su Repubblica-Bologna: «Meglio ridere che piangere, allontanato Dj per un lungo attimo di rabbia, e riaccolto, la mattina dopo, da un ravvedimento societario che inevitabili pensieri maliziosi connettono pure alla difficoltà di dotarsi d’un sostituto all’ altezza e al pronunciamento dei capi giocatori».

Sì, i giocatori. Luca Baraldi nega rimostranze da rivolta sindacale da parte dei suoi tesserati (ma scarica anche sul coach serbo la gestione della rabbia social di Stefan Markovic), il Corriere di Bologna titola: «L’ira funesta di Milos, poi Beli e Gamble» ma nell’articolo riporta solo «hanno fatto sentire la loro voce».

Non citeremo la stampa straniera, che rifacendosi a notizie altrui ha semplicemente cercato likes facili sui social, e non sappiamo quel che covi sotto la cenere. Ma complice una gara alle porte, la Virtus Bologna con questa mossa ha ritrovato ordine e silenzio. E questa, come già detto, è “sostanza”.

5 thoughts on “Buongiorno Olimpia | La Virtus Bologna è tornata alla sostanza

  1. La Serbian Connection ha colpito a fondo facendo fare alla dirigenza una figura ridicola. Che già di suo faceva ridere. Non penso sia un condono tombale quanto invece solo un rimandare ad altri tempi. Ma chi avrebbe preso la panchina avendo contro lo spogliatoio ancora prima di entrarvi?

  2. Ancora una Baraldata, cosa aspetta Zanetti a sostituirlo con uno serio?

  3. Ordine e silenzio ? Forse se partono dall’ Arco del Meloncello e pedalano spediti su per il portico di San Luca, qualcosa di meglio combinano.

  4. Secondo me sono tornati sui loro passi perché si sono resi conto che oltre all’allenatore sarebbero andati via anche i giocatori serbi tra cui Markovic e Teodosic e si sarebbero ritrovati con Belinelli e un pugno di mosche in mano ahahaha

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano post Khimki | Netta vittoria d'attacco, pare buona cosa. O no?

Olimpia Milano post Khimki per raccontare di una vittoria importante, che getta lontano anni luce una delle presunte contenders playoff
Olimpia Milano post Khimki

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
La visione del Guaz
Il Principe Shields nella democratica Olimpia

Shields-show contro il Khimki. Pacifico. Evidente. Potrei dilungarmi cento righe sull'impressione che desta l'erede di Amleto, il nuovo Principe di...

Chiudi