Messina: Grande intensità difensiva, devo ringraziare i giocatori

Le parole del coach biancorosso, dopo la netta vittoria del derby lombardo al Mediolanum Forum

È un Ettore Messina soddisfatto, dopo il netto successo nel derby lombardo su Brescia: “Sono contento perché abbiamo giocato con una grande intensità difensiva per tutti i 40 minuti e ripartito i minuti tra tutti i giocatori. Così abbiamo colto una vittoria meritata“.

Preoccupa la situazione infortuni: “Di negativo purtroppo c’è stata l’uscita per un risentimento all’adduttore di Gigi Datome, ma non dimentico che questa è una squadra che da tanto tempo gioca senza Malcolm Delaney e Kevin Punter e nonostante questo ha sempre fatto bene, anche in queste ultime settimana per cui devo davvero ringraziare i giocatori per tutto lo sforzo che stanno facendo”.

10 thoughts on “Messina: Grande intensità difensiva, devo ringraziare i giocatori

  1. Non basta essere i più forti sulla carta, come è Milano, bisogna poi dimostrarlo in campo, e direi che questo pomeriggio contro Brescia, Milano ha giocato una gran partita, da squadra più forte, anche divertente – almeno per noi tifosi (ci sono anche quelli che hanno guardato soltanto il cronometro invece del gioco e non mi pare si siano divertiti, a giudicare dai loro commenti che parlano della settimana che arriva, invece di sentirsi bene per una bella vittoria, come succede a noi tifosi dell’Olimpia).

    Prima di tutto vorrei ringraziare Meneghin, Andrea, il commentatore, il migliore che abbiamo.
    Non solo per la finezza dei suoi commenti, sempre sul punto e sempre esplicativi, oltre che divertenti, ma vorrei ringraziarlo anche per la sensibilità e accortezza con le quali ha assegnato a Brooks il titolo di MVP della partita!
    Non è sfuggito a chi l’ha guardata con l’intenzione di divertirsi, che subito dopo la tripla di Brooks, quando Esposito ha chiamato il time out, il Chacho ha dato una gran spinta alle spalle di Brooks, andando verso la panchina, come dire: dai cazzo, che ce la fai!
    Sottolineando anche lui un bisogno di stare accanto a un compagno in difficoltà, a un giocatore che può dare tanto, ma per il momento non sembra riuscire.
    È più facile per un giocatore capirlo, e Meneghin e Rodriguez sono e sono stati grandissimi giocatori.
    Anche se i numeri della nostra ala non sono niente male, non è nei numeri, ma nella presenza che bisogna cercare il valore ritrovato di Brooks.

    Certo era una partita facile, gli spazi erano ampi e le situazioni poco impegnative, ma l’energia bisogna saperla trovare e utilizzare lo stesso, e Brooks finalmente c’è riuscito.

    Certo era una partita facile.
    Da un punto di vista mentale e fisico, quindi, allenante – meglio di un allenamento, perché più divertente, ma non di quelle partite che drenano risorse.
    Chiunque abbia un po’ giocato, anche a livelli scarsi, conosce benissimo la differenza tra un allenamento e una partita: tutta la vita meglio la seconda!
    Sembra necessario ricordarlo perché troppa gente che forse si avvicina al basket da poco, o che lo segue da anni, ma distrattamente e senza capirlo, sembra ossessionata dalla gestione dei minuti di Messina e staff.
    Milano vince le partite divertendosi e divertendo, e gli sciocchi guardano il cronometro invece della luna.
    Mah.

    Bortolami meglio di Moretti. Certo è più facile nelle squadre che ti lasciano grande libertà – vedi Burns che sembra di nuovo un buon giocatore. Ma stare in campo in una squadra con grandi ambizioni è ben diverso, come scopre appunto Moretti.
    A oggi è un quarto di giocatore, il solo suo braccio destro – e non è poco, perché è un braccio educatissimo che risponde a comando come meglio non si potrebbe.
    Restano da costruire gli altri tre quarti. Non ho dubbi che arriveranno.

  2. Aggiungo solo alcuni dettagli su una partita giocata con una squadra nettamente in difficoltà
    Brooks non mi sembra in sciopero, anzi cerca di uscire da un’impasse che lo mette in difficoltà (può darsi che i nuovi equilibri non gli abbiano ancora permesso di esprimersi ma mi sembra che Messina e i compagni credano in lui)
    Biligha bravo, perchè non è facile stare alla pari con dei campioni ma lui oggi ha risposto presente..ci potrà essere utile
    Moretti spero non si adagi sul suo tiro fenomenale ma tiri fuori l’aggressività che per ora manca. Spero che quest’anno di transizione gli permetta di crescere.
    Messina ha la faccia antipatica e pretende pretende pretende anche nel minuto finale sopra di 30 (mi ricorda quei professori alle superiori che ti davano del lei, tenevano le distanze ed erano inflessibili…alla fine erano i più amati e rispettati)

  3. Oggi non ho avuto una buona impressione di Moretti, forse proprio per il paragone con Bortolani che mi è sembrato un giocatore molto più completo e promettente. Mi resta in mente un rimbalzo fantastico e la caparbietà con cui ha seguito un suo tiro e là poi messa dentro. Gran bel giocatore.
    Non voglio appiccicare etichette anzi tempo su Davide, ma certamente ha moltissima strada da fare, molta più di quella che pensavo per diventare un giocatore europeo.
    Su Biligha posso solo confermare il rispetto per un giocatore finora sottoutilizzato, almeno a me pare, ma sempre pronto, reattivo.
    Brooks, beh ho già detto che sono felice e che va aspettato ed aiutato perché il problema è nella testa. Il gesto suo dopo la tripla dice tutto.
    Ora speriamo che torni il Morasca o Delaney.
    PS. Anche oggi Roll giocatore mediocre non da Olimpia..:-)

  4. Anche a me oggi Moretti non ha convinto, ma concordo che c’è tempo e che comunque mi sembra sulla strada giusta. Spero che Maggi faccia pulizia, o l’abbia già fatta, perché io ho sempre aperto ROM in un tab ma venerdì sera l’ho chiuso perché la comnità era diventata illeggibile.

  5. Ma possibile che Palmasco riesce a fare un poema di commento anche per una vittorietta di routine come quella con Brescia? Mai sentito il detto:”un bel tacer non fu mai scritto”? Ogni tanto,almeno ogni tanto, ti puoi anche esimere. Tranquillo, non si suicida nessuno tra “noi” del blog……saluti

  6. Avvocato Maggi….. sempre pronto a difendere, non richiesto, gli sproloqui (quelli che tengono in piedi questo blog) dei propri paladini

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Olimpia Milano vs Brescia | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

Roll MVP di serata, ancora molto bene Shields e segnali da parte di Brooks: i nostri voti al netto successo milanese

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Settebello Olimpia, Brescia crolla. Ma c’è un allarme Datome

Non c'è mai partita al Mediolanum Forum: i biancorossi dominano dal primo all'ultimo secondo, con un ottimo Roll

Chiudi