Djordjevic: Lo scudetto? Nessuno lo celebrerebbe, ma sarebbe un riconoscimento

Il tecnico della Virtus Bologna esprime la sua opinione sull’assegnazione del titolo, se verrà cancellata la stagione

Oggi probabilmente verrà cancellata ufficialmente la stagione 2019/20 del basket italiano, ma resta sempre d’attualità il tema legato all’assegnazione o meno del titolo. La Virtus Bologna è la squadra al comando al momento della sospensione ed il suo tecnico Sasha Djordjevic vede così la situazione.

Siamo sportivi, la competizione è la nostra vita e a tutti piacerebbe conquistare lo scudetto sul campo – le sue parole a Tutti Convocati – Questo è il primo pensiero, poi ci sono altri aspetti: gli sforzi dei giocatori, delle società e quelli economici dei proprietari per arrivare al punto in cui si è fermato il campionato, sogni che sono stati interrotti. Nessuno andrebbe a celebrare uno scudetto del genere, ma sarebbe un riconoscimento per lo sforzo fatto. Poi c’è chi è pagato per decidere e a me andrà bene qualunque cosa scelga”.

5 thoughts on “Djordjevic: Lo scudetto? Nessuno lo celebrerebbe, ma sarebbe un riconoscimento

  1. A parte che abbiamo altro a cui pensare, lo scudetto non l’hai vinto ma se proprio lo vuoi possiamo prepararti un cartonato (con il tuo nome a caratteri cubitali ben visibile.

  2. Bah! Se lo scudetto viene assegnato da 40 anni e passa con i playoff, evidentemente chi vince la regular season, per di più accorciata, non ha vinto un ca**o…

  3. Sarebbe una buffonata, questa stagione si annulla e si riparte (speriamo) a settembre con le stesse squadre. Curioso poi come i bianconeri di ogni sport abbiano in testa solo il trofeo, non conta nient’altro.

  4. Premesso che la mia stima per il grande Sasha rimane intatta questa volta devo ammettere che si è fatto autogoal da solo perché gli sforzi dei giocatori, delle società e quelli economici dei proprietari per arrivare al punto in cui si è fermato il campionato di cui parla li hanno fatti tutti non solo Bologna e cmq anche se per assurdo il campionato si decideva con.la stagione regolare Bologna al momento in cui si è fermato il campionato non era matematicamente prima quindi di quale scudetto parla?? Capisco che a Djordjevic farebbe comodo aggiungere al suo curriculum uno scudetto a Bologna così da essere ricordato in futuro come colui che ha fatto ritornare al successo la Virtus Bologna ma vincerlo così sarebbe indegno anche per uno dalla sua classe..invece di pensare ai propri interessi e di conseguenza portarsi a casa uno scudetto di cartone Bologna dovrebbe rispettare le migliaia di morti che ci sono stati in Italia..

  5. Vorrei parlare di persona con tutti quelli che dicono “vorrei vincere sul campo …” ma poi recriminano. La Virtus non puo’ ricevere questo scudetto perche’ ha vinto solo una buona manciata di gare e nulla piu’. Il titolo nel basket si assegna con i play off in assenza dei quali nulla puo’ essere assegnato. E’ una stagione monca e dunque nemmeno le retrocessioni possono essere considerate. Qualcuno tempo fa l’aveva gia’ scritto: se scudetto (e retrocessione) deve essere, allora cio’ deve valere per tutte le serie inferiori, dalla A2 in giu’. Concordo. E poi quel riferimento ai soldi investiti: allora di quelli spesi da Venezia o Sassari o Brescia che ne facciamo? Sinceramente: Sacha ha perso una occasione per stare zitto. Mio parere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

La Fip chiude ufficialmente il campionato di Serie A2

Il presidente federale Gianni Petrucci ha annunciato il termine della stagione della serie cadetta a causa del Coronavirus

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: