Annunci

L’Olimpia Milano post Maccabi: Rodriguez il più grande dopo D’Antoni?

Alessandro Maggi

Il successo sul Maccabi regala a Olimpia Milano la miglior partenza di sempre nella New Era di EuroLeague: la difesa, l’attacco, e Sergio Rodriguez

Annunci

Olimpia Milano vs Maccabi regala ai biancorossi la miglior partenza di sempre nella New Era di EuroLeague, e una rinnovata fiducia di grandezza complessiva. Analizziamo tre punti chiave del successo di ieri.

La cronaca della partita

La difesa

Un 92-88 non deve totalmente ingannare, per quanto sia un dato. Anche nella serata di ieri l’Olimpia ha vissuto momenti di grande ispirazione difensiva costruendo parziali che in fondo hanno deciso il match. Nel terzo quarto, ad esempio, il Maccabi ha prodotto sì 22 punti, ma 8 negli ultimi 5’.

Le parole di Ettore Messina

Sono frangenti di alta pressione che diffondono nell’avversario la consapevolezza di poter andare a segno solo con giocate personali, dunque tagliando totalmente fuori il reparto lunghi.

Per caratteristiche, inoltre, il Maccabi ha prodotto molto sulle 11 palle perse di squadra, focalizzatesi soprattutto nel primo e nel terzo quarto. Una maggiore presenza offensiva sui 40’, avrebbe potuto allargare non poco la forbice tra le due squadre.

L’attacco

Un anno fa l’Olimpia partì 6-3 dopo nove round, 7-2 quest’anno. Non una differenza sensibile, ma parliamo di quella che è la reale differenza.

L’Olimpia del Pianigiani II, a quel tempo, dipendeva in attacco dalla lune di due giocatori, James e Nedovic, in grado di soffocare gli avversari con una costante realizzazione. A prescindere dalla difesa, differenza non da poco, oggi Milano ha 3 giocatori con controllo emozionale del match, totale, a prescindere dalle realizzazioni: Sergio Rodriguez, Luis Scola e Vladimir Micov.

Le pagelle di Olimpia Milano vs Maccabi

Il serbo era della truppa anche la stagione passata, ma è leader silenzioso (e a volte quasi castrante con quel fare di superiorità) mentre lo spagnolo e l’argentino sono elementi che guidano e coinvolgono, convincendo i compagni di essere “parte di un’impresa”, non “spettatori di un’impresa”.

Sergio Rodriguez

Francamente non ci sono parole. 18 punti e 11 assist ieri sera, 15.7 di media realizzativa con 5.7 passaggi vincenti. Per l’mvp del mese di ottobre sono i numeri più alti in carriera (anche se nel 2015-2016 viaggiò a 6.2 assist di media per tutta la stagione).

Le parole di Sergio Rodriguez

Sbagliato fare paragoni con la stagione passata, giusto iniziarli a proporre sul lungo raggio: il Chacho è il più forte play dell’era Armani, sicuramente con Djordjevic il numero uno post-D’Antoni. Era ora.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Olimpia Milano vs Maccabi | La rassegna stampa di un trionfo

Olimpia Milano vs Maccabi riletta sui maggiori quotidiani sportivi e non in edicola questa mattina: le pagelle di Chinellato e Lorenzi
Rassegna stampa

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: