L’infortunio di Shelvin Mack accorcia ulteriormente le rotazioni tra gli esterni per Ettore Messina, già alle prese con un recupero molto lento da parte di Nemanja Nedovic ed il dubbio sulla presenza di Vlado Micov. Il serbo sta lavorando per esserci e l’obiettivo dei biancorossi è poterlo schierare nella gara di venerdì contro lo Zalgiris Kaunas, nell’esordio al Forum di Assago in Eurolega, ma saranno decisivi questi giorni verso la partita.

Olimpia Milano vs Zalgiris Kaunas | Spazio agli italiani

Lo stop del playmaker americano, già alle prese con un inserimento piuttosto complicato nell’AX Armani Exchange, costringerà il coach biancorosso ad utilizzare con minore frequenza la soluzione del doppio playmaker in contemporanea: gli unici due rimasti a disposizione sono Sergio Rodriguez e Andrea Cinciarini, con il capitano che potrà avere un’occasione importante per avere un po’ di continuità, a causa dell’infortunio di Mack.

La gara contro Trieste, tuttavia, ha visto impiegato Riccardo Moraschini in più di un’occasione come alternativa al ‘Chacho’ in regia. Soluzione probabilmente replicata almeno per qualche minuto contro i lituani, anche se l’Eurolega mette di fronte avversari di livello superiore.

Olimpia Milano vs Zalgiris Kaunas | Il ruolo di Roll e Della Valle

Tra gli italiani a cui verrà chiesto di dare un contributo di qualità ci sarà sicuramente anche Amedeo Della Valle. L’ex Reggio sta andando a corrente alternata in questo avvio di stagione, ma l’augurio è rivedere il giocatore deciso e capace di incidere del quarto periodo di Monaco.

I 22 punti (con 7/11 dal campo) di Michael Roll fanno sperare si sia sbloccato l’ex Maccabi: vista la difficoltà dell’Olimpia Milano di fare canestro in questo avvio di stagione, il suo talento offensivo è fondamentale per dare un punto di riferimento, oltre a Rodriguez e Scola.

Olimpia Milano vs Zalgiris Kaunas | I lunghi

Rispetto alla partita di domenica, sicuramente tornerà a disposizione Aaron White. L’ex di giornata non ha giocato con Trieste per la nascita del figlio e l’AX spera questo lieto evento gli abbia dato tranquillità ed entusiasmo, per ritornare il giocatore visto nelle precedenti stagioni con lo Zalgiris e non quello un po’ spaesato in maglia Olimpia.

Ovviamente sarà assente Arturas Gudaitis, anche se il lituano è ormai prossimo al rientro. Come abbiamo detto nei giorni scorsi, la gara di Cremona del 20 ottobre potrebbe essere quella giusta per rivederlo vestire la canotta biancorossa. Ma di quello ci sarà tempo di parlare.

Annunci

Rispondi