In memoria di Bruna Heidemperger, scomparsa nei giorni scorsi, una figura dirigenziale storica dell’Olimpia del passato, considerata da tanti “la mamma dei giocatori”, riportiamo questo articolo uscito oggi sulla Gazzetta dello Sport.

“Un grave lutto ha colpito nei giorni scorsi il basket milanese e non solo per la morte dopo breve malattia di Bruna Heidemperger, a soli 68 anni. Bruna era stata la segretaria della grande Olimpia degli anni 70-80, quella di Cappellari, Peterson, Casalini e D’Antoni, delle coppe e degli scudetti. In particolare proprio Mike e la moglie Laurei si sono mostrati affranti alla notizia per la perdita di un’amica carissima, che ancora poche settimane fa aveva accompagnato per la città il grande JB Carroll nella sua applaudita rimpatriata milanese. Bruna è stata un pezzo importante di quella societè vincente, fra l’altro punto di riferimento umano di decine di ragazzi del vivaio di cui diventava guida, mamma e sorella maggiore. Alla figlia Matilde l’affettuoso cordoglio dei tanti che ne hanno conosciuto la grande efficienza e la straordinaria carica di simpatia”.

Fonte: olimpiamilano.com

Annunci

Rispondi