Le pagelle di RealOlimpiaMilano – Non si parli di ingenuità per Theodore, ma le colpe sono di Pianigiani

Goudelock 6 – Ritorna in campo dopo una lunga attesa, e produce subito un buon basket, sfruttando bene i raddoppi in fase di assistenza. Nel finale non ha la forza per emergere.

Micov 6 – Miglior marcatore di squadra. Aggressivo anche in uscita sui raddoppi, non vede il canestro dall’arco (0/3).

Kalnietis 6 – Solito compitino, 7 punti, accresciuto da una buona applicazione difensiva.

Tarczewski 6 – Produce sino a quando i compagni riescono a servirlo in profondità. 9 punti complessivi, 2 nella ripresa.

Cinciarini 6.5 – Impegno importante, soprattutto tra terzo e quarto quarto.

M’Baye 4 – Momento complicato. Nel secondo quarto sbaglia un canestro facile per poi perdere due palloni in rapida successione. Giustamente esce dalla partita per non farvi più ritorno.

Theodore 6 – La superiorità culturale del basket, rispetto al calcio, sta nella capacità di anteporre sempre le colpe del giocatore agli errori arbitrali. In questo caso sarebbe evidentemente fuori luogo. Ingiusto il primo tecnico su Singleton, assurdo il secondo su fallo in attacco di Lojeski.

Jefferson 5.5 – Volontà riconosciuta, ma non ha aggressività e atletismo per essere un fattore a questi livelli.

Bertans 5 – Momenti di pochezza, offensiva come difensiva, inspiegabili. Tra i problemi di Milano, Bertans è un grosso problema.

Jerrells 5.5 – Non sta bene, ma in 11’ fa poco o nulla per ribellarsi alla condizione.

Gudaitis 6 – 8 punti nel secondo quarto, poi la difesa greca chiude i rifornimenti.

Coach Pianigiani  5 – Goudelock è al rientro, Jerrells non è al meglio come Gudaitis e Theodore viene buttato fuori. Tutto vero, ma la sua squadra non ha energia e organizzazione per pianificare una ribellione, e puntare su M’Baye, rinunciando a Pascolo, è una colpa ben evidenziata dai 6’ di disastro del francese.

Alessandro Luigi Maggi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
U. Fo
U. Fo
2 anni fa

Domanda provocatoria: ma visto che perdiamo sempre e comunque, non conviene far giocare di piu’ in Eurolega chi gioca meno e tenerci i piu’ forti freschi per il campionato? Pianigiani perla di sfortuna ma se la squadra e’ rotta per meta’ e l’altra meta’ non rende sara’ anche un po’ colpa sua, no? Di questo passo rischiamo di farci travolgere su tutti i fronti ed io, sinceramente, altre figuracce in patria non lo posso piu’ tollerare..m.

Next Post

Il dopo derby dal dogma della fluidità alla centralità di Goudelock, passando per l'interrogativo Theodore e il fattore Kaleb

Discreta prestazione milanese contro una Cantù che prova a stare a contatto tutta la gara, rientrando spesso, ma effettivamente mai così vicina da impensierire una squadra che è più forte, e non di poco. L’Olimpia aveva bisogno di questo successo, poiché oltre al record assai deficitario di Eurolega, la stagione […]

Subscribe US Now

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: