EuroLeague, Round#8 | Risultati, classifica e prossimo turno. Milano dodicesima

L’ottavo round si è chiuso ieri sera con un Fenerbahce capolista solitario davanti a Olympiacos e Monaco. Milano dodicesima

L’ottavo round si è chiuso ieri sera con un Fenerbahce capolista solitario davanti a Olympiacos e Monaco. Milano dodicesima con Efes, Asvel e Alba Berlino.

RISULTATI

Efes-Barcellona 96-86

Stella Rossa-Asvel 71-67

Virtus Bologna-Valencia 89-59

Bayern Monaco-Olympiacos 71-82

Real Madrid-Alba 90-72

Fenerbahce-Panathinaikos 107-77

Zalgiris-Olimpia Milano 71-62

Monaco-Baskonia 79-74

Partizan-Maccabi 96-88

CLASSIFICA

Fenerbahce 7-1

Olympiacos, Monaco 6-2

Real, Barcellona, Zalgiris 5-3

Baskonia, Partizan, Virtus, Maccabi, Valencia 4-4

Efes, Alba, Milano, Asvel 3-5

Bayern, Stella Rossa, Panathinaikos 2-6

PROSSIMO TURNO

22 novembre: Monaco-Fenerbahce, Alba-Stella Rossa, Maccabi-Olympiacos, Valencia-Real Madrid, Olimpia Milano-Efes, Barcellona-Partizan

23 novembre: Panathinaikos-Virtus Bologna, Asvel-Bayern, Baskonia-Zalgiris

5 thoughts on “EuroLeague, Round#8 | Risultati, classifica e prossimo turno. Milano dodicesima

  1. La prossima partita contro l’Efes sarà durissima e non mi aspetto di vincere, anche se la speranza è sempre l’ultima a morire. Per avere una squadra vincente penso che ogni anno si debbano fare pochi innesti e mirati. Cambiare molto tutti gli anni non dà equilibrio alla squadra e richiede sempre un periodo più o meno lungo di assestamento. Se poi si cambia la regia, che è fondamentale per lo sviluppo del gioco e per applicare sul campo ciò che vuole l’allenatore le difficoltà aumentano. E’ vero che se dei giocatori non vogliono rimanere non c’è niente da fare, ma altri potevano essere confermati in modo da dare più continuità. Con questo non dico che tutto sia perduto ma sono molto, molto preoccupato, perché, mi ripeto, il tempo è tiranno e continua a passare.

  2. Anche io sono preoccupato. Ma dal gioco che non si sviluppa e dalle facce che vedo Hines in testa.
    Ti faccio presente che però non siamo neanche ad un quarto della competizione (8/34) ed abbiamo la miseria di 3 vittorie ma la settima ne ha quattro. In pratica ci sono 9 squadre divise da una vittoria.
    Quindi credo che l’idea che ormai è finita perché non c’è tempo è un ansia irrazionale.
    Se riusciamo a recuperare fiducia, forma e qualità che c’è, abbiamo tutto il tempo.
    Keep calm

    1. Spero che tu abbia ragione, però pur essendo degli accaniti tifosi non è facile mantenere la calma.

  3. per me si potevano confermare grant e bentil, il primo con un annuale e prendere pangos e un altro play vero chiaro che per esigenze di budget non si potevano prendere pangos e calates insieme ma un costruttore di gioco e buon difensore era necessario, alla fine si sono accasati calaths e satoransky e qui e’ arrivato chissà come mai pangos…….poi su nml e baron poco da dire, uno e’ di troppo .anche uno tra voigtmann e davies e’di troppo, invece troppi doppioni e troppi che non difendono. oltretutto si e’ snaturato hall che sta giocando malissimo, l’anno scorso la squadra difendeva bene, troppi giocatori a cui viene chiesto di fare cose non nel loro bagaglio tecnico, vedremo il francese penso che meglio di thomas sia sicuramente, ma anche lui non e’ un crack.

Comments are closed.

Next Post

Timothé Luwawu-Cabarrot è già in città: Felice di essere in questa società

Timothé Luwawu-Cabarrot è ufficialmente un giocatore di Olimpia Milano. Il francese classe 1995 arriva per rimpolpare il reparto esterni
Timothé Luwawu-Cabarrot

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: