Messina: Non creiamo vantaggi in attacco e non c’è adeguata fisicità

Le parole del coach biancorosso in sala stampa, dopo la sconfitta nella gara di Kaunas

Così Ettore Messina ha commentato la gara sul parquet dello Zalgiris Kaunas: “Congratulazioni allo Zalgiris, ha meritato la vittoria. Noi abbiamo cercato di restare nella partita, ma le percentuali al tiro sono state mancate, ancora una volta, e non sono al livello per vincere una partita di Eurolega. La nota positiva è la crescita di Naz Mitrou-Long, credo abbiamo trovato un vero giocatore di Eurolega. La partita è stata decisa da un paio di belle giocate di Evans e Lekavicius“.

I problemi offensivi: “Non creiamo abbastanza vantaggio in attacco. Quando ti mancano così tante guardie è difficile, perdendo tre giocatori così importanti come Shields, Baron e Datome. Quando non hai tre guardie di provato valore più Tonut che è comunque un giocatore della Nazionale italiana ovviamente fai fatica. Nessuno può sopperire facilmente ad assenze di questo genere. Il nostro gioco sul perimetro è in difficoltà, ma non stiamo giocando come vorremmo“.

Anche vicino a canestro ci sono problemi: “Non mettiamo adeguata fisicità. Quando andiamo a canestro e c’è contatto, non facciamo canestro. Non voglio discutere se è fallo o no, ma dobbiamo giocare attraverso il contatto. Siamo una squadra storicamente in grado di farlo, ma adesso non lo stiamo facendo. Ed è un problema“.

Su Pangos e Davies: «Lui e Brandon Davies sono stati i giocatori sui quali abbiamo puntato di più in estate. Sono giocatori che io ho portato a Milano, io li ho scelti e voluti. Adesso stanno faticando ed è nostro dovere aiutarli a ritrovarsi. Ma come sempre succede nella vita quando sei in difficoltà devi aiutarti prima di tutto da solo. Ed è quello che mi aspetto facciano loro. Che di aiutino da solo. Quando ti arriva fango addosso devi spegnere il ventilatore altrimenti me arriverà sempre di più. È quello che devono fare loro. Aiutarsi e noi continueremo ad aiutarli sempre di più».

27 thoughts on “Messina: Non creiamo vantaggi in attacco e non c’è adeguata fisicità

  1. Non si può giocare a livello di EL senza play (playmaking) e senza presidio dell’area (pivot di sostanza e rimbalzi). I problemi sono questi e sono tecnici, le assenze e lo stato mentale contano il giusto, ma non sono quelli i veri problemi.

  2. Concordo con la sua analisi ma ha le sue colpe
    Deve cambiare difesa, provare ad eliminare il cambio sistematico (responsabilizzare più i giocatori), provare un pò di zons, pressing e dare spazio agli italiani che devono salire di livello.

    1. Mah, i problemi sono essenzialmente in attacco. Oggi in difesa abbiamo concesso 71 punti. Anche volendo non si può pretendere di vincere segnando meno di 62 punti.

  3. abbiamo una collezione di combo guardie e ali piccole grandi (ora ne prendiamo un’altra) e non abbiamo un play che faccia giocare la squadra ed un pivot che domini sotto canestro.

    1. Pivot che domini sotto canestro? Chi vuoi Akeem o Jabbar? Poi pivot si usava fino agli anni 80, datte una svegliata!

  4. Appena rientrano Baron e Tonut, tagliare Thomas e prendere un giocatore alla Grant. Davies non è questo ma per me tornerà ai suoi livelli !!

  5. Facciamo pena….., Bisogna mandar via Messina,ha fatto per anni il portaborse di Popovich. Pangos sostituto del Chacho? Uno squallore

    1. Quando Pangos si presentò a Milano disse testuale “io sono Pangos” in riferimento al paragone con il Chacho. E ci credo, ne deve mangiare di pagnotte per arrivare al suo livello, semmai ci arriverà..

  6. Ha ragione Luky. Ma lo volete capire che fin quanto ci sarà Messina come coach non vedremo mai un poster in cui i ruoli vengono realmente rispettati. Non avremo mai un vero play cioè completo nella doppia fase attacco e difesa, idem non a remo mai il centone dominatore del pitturato che segna da sotto e prende rimbalzi. Ma sempre mezzi giocatori ne’ carne né pesce che sparacchiano da tre e fanno solo cambi in difesa

      1. Quelli come te, per le ragioni che ti ha spiegato molto sapientemente Kim Hughes.

  7. Un misto di delusione e arrabbiatura. Messina in confusione tecnica e con scarsa propensione a sollevare lo spirito a fronte di errori che non possono essere veri per quantità e “qualità”. Se ne verrà fuori tutto insieme ma il generale deve trovare motivazioni tecniche, tattiche e umane per potersi far seguire ed uscire, ripeto, tutti insieme, da questa situazione. Certo che dimenticare di citare Tonut tra i giocatori mancanti non fa bene. In difesa cercherei di evitare il cambio sistematico xke ogni volta che abbiamo approcciato la difesa con questo meccanismo abbiamo beccato il tiro. Evans poi ha trovato la serata magica, ma Melli e Hines o Voigtman su di lui stasera era sbagliato. Solo MitrouLong ha saputo rallentarlo ma anche con falli. Però abbiamo rivisto un po’ la difesa Olimpia. Davies irriconoscibile assente totale della partita. Thomas purtroppo è quello di Monaco dove ha infilato una bella serie mei PO con il Barca, ma nel resto della stagione poco. Melli: quante volte lo abbiamo visto uscire x falli ? Sta difendendo per tutti e questo lo espone a falli e a spendere più risorse rendendolo meno lucido, ma vale sempre tanto la sua presenza. Hall in difesa fa sempre qualcosa di buono, ma in attacco è in un periodo nero. Voigtman .. meglio che si svegli xke davvero lui e Davies paiono due giocatori di categorie inferiori ma con non altrettanto grinta e voglia. Bravo Alviti che deve avere più spazio in LBA, così come Ricci e Baldasso. Stasera Biligha poteva avere qualche minuto stante le prove di Davies e Voigtman. Non so, ma Cabarrot, ammesso che arrivi, risolva qualcosa .. mancano circolazione di palla e ribaltamenti di gioco che creano tiri aperti con continuità. Parziali negativi almeno un paio a partita che ci affossano sempre e qui Messina deve sapere spezzare questo trend negativo. Forza Olimpia, ma serve una partita delle nostre x ritrovare fiducia in se stessi.

    1. Piccolo consiglio: spezza il tuo discorso articolato in più punti; messo cosi, a polpettone, non viene neanche voglia di leggerlo

      1. Piccolo consiglio: perché non la smetti di saltare di qua e di là per rompere i cosiddetti?

      2. Si forse hai ragione .. dopo la partita di ieri sera mi sono sfogato sorry. Ma il polpettone ha degli ingredienti di discussione.

  8. Dicembre si avvicina ma non si vedono miglioramenti, anche se la difesa stasera ha retto per gran parte del match. Di sicuro c’è amarezza e consapevolezza di dover lavorare ancora un sacco, ma le cifre del match sono irrazionali, assurde: rimbalzi 40 a 36 per Kaunas ma 10 in attacco per noi contro i 6 loro, 10 assist a testa per le squadre, 9 palle recuperate per noi contro 6, 17 palle perse da Kaunas solo 10 per noi mentre nei TL 20/23 x Kaunas contro i nostri 8/10. Tiriamo a canestro 67 volte mentre Kaunas 52, 15 tiri in più per noi e non vinciamo!!! Nei tiri da tre abbiamo segnato 8 volte contro 7. Praticamente abbiamo perso x il maggior numero di TL effettuati dallo Zalgiris.

    Continuo a credere che la forma fisica dei nostri sia deficitaria, non all’altezza delle squadre che affrontiamo in EL. Molti tiri sono spinti dalle braccia e non dalle gambe, i giocatori escono dal campo sui cambi con facce stravolte, Alviti gioca per 5 minuti di fila e non si regge in piedi nell’ultima azione, Hines sembra invecchiato improvvisamente di 20 anni. Delle due l’una: o abbiamo toppato miseramente la preparazione o i carichi fisici sono ancora alti e non permettono freschezza agli atleti (e spero vivamente sia la seconda). Settimana prossima prepariamoci che ci sarà da sudare sangue…..

  9. Ma come si fa a criticare Messina? Ha avuto Melli ricci baldasso voigtmann biligha a campionato praticamente iniziato. Datome sempre rotto. Shields rotto a Cagliari, rientra e dopo un mese si rompe ancora. Hall cotto perché sovrautilizzato in ruolo non suo, pangos arriva dopo un anno fermo e si fa male rientra e deve giocare pronti via 30’… NML tornato da una settimana… Baron, tonut, shields, datome out tutti insieme… Ma per favore i miracoli non sono possibili.
    Le ultime due stagioni Messina ha fatto la preparazione con la squadra al completo, infatti Milano partiva a fuoco i primi due tre mesi e poi aveva calo fisico a dicembre. Quest’ anno non ha potuto lavorare con il roster al completo praticamente mai. Ha cambiato i due play e inserito un centro particolare come davies e un 4 atipico come voigtmann reduce dall’ europeo.
    Oggi avete visto le condizioni fisiche dei giocatori di Milano? C’erano Melli, pangos, hall, voigtmann, alviti, hines con la lingua per terra…
    Calma calma.

    1. messina maestro non solo della difesa, ma anche della metafora. la storia del fango e del ventilatore e’ una vera perla letteraria, un aforisma degno del miglior daa peterson. o forse comincia a dare i numeri?

    2. Scusami, ma come si fa a difenderlo ancora dopo i disastri che sta combinando? E partiamo da lontano… Italiani mal gestiti e pochissimo utilizzati in LBA (Biligha e Alviti su tutti.) …Ricci e Baldasso in Nazionale sembrano fenomeni a Milano il rendimento scende tantissimo. ,Sarà colpa del Pozz. che non c’è piu? Pessima gestione di Melli (reduce dagli impegni della Nazionale e supersfruttato sia in Eurolega che in LBA). La carta d’identità non mente mai….Rinnovare Datome, che già l’anno scorso aveva dato segnali di cedimento, è stato un errore. Lo stesso dicasi per Hines. E poi chi ha scelto Pangos , Davies e soprattutto Voigtmann ? Non abbiamo più l’asse Play – Centro. Ha volutamente stravolto una buona squadra, quella dello scorso anno, per costruirne una senza capo nè coda . Il vero problema è che il Buon Giorgio gli ha dato carta bianca col doppio ruolo. Errore madornale…… Speriamo si ravveda prima che sia troppo tardi.
      FORZA OLIMPIA

    3. Danesi sta facendo il suo lavoro ? Credo che sia pagato x questo no ? Sono cambiati allenatori vice GM DS medici massaggiatori giocatori ecc. insieme a Re Giorgio (mai abbastanza i grazie per quel che fa per l’Olimpia) è quello che c’è da più tempo. Evidentemente e’ reputato bravo quindi sotto con il lavoro anche lui per risolvere la tenuta fisica e atletica della squadra. Poi gli infortuni non so a cosa siano attribuibili, oltre alla sfortuna, non so se vi sia qualche errore. Non credo ma la sfortuna quest’anno ci sta bersagliando

  10. secondo me manca amalgama….ma in che squadra gioca? Speriamo che il presidente cacci via messina e si metta ad allenare lui…………….

  11. Caro coach, non ci si illuda su Long, che, bene che vada, a me, sembra il miglior Daniels della scorsa stagione: qualche canestrone da tre in striscia, poi si spegne e buonanotte; fisicità? Se voleva fisicità doveva tenersi il Tarc, perchè, certo Davies, a me, “fisico” non è mai sembrato, una scelta sbagliata e soldi buttati, un errore pesante prenderlo alla luce dei fatti e col senno del poi, il quale, dopo un buon inizio è, da troppo tempo “off tuned”

    1. Penosi e senza gioco con un coach bollito e ora di cambiare. Campagna acquisti completamente sbagliata.

  12. @OlimpiaMilano1936 = Come da me sottolineato e da Te (ed altri) ribadito, io farei un bel pensiero sulle spesare Danesi

Comments are closed.

Next Post

Zalgiris-Olimpia Milano | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

Un'altra serata difficile per i biancorossi: non basta il talento di Mitrou-Long, altre delusioni da Pangos e Hall

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: