Paul Biligha: Felice per la conferma a Milano. Un vantaggio lavorare con Hines

Paul Biligha ha superato l’ultimo sbarramento di Italbasket restando nei 15 di Pozzecco. Ecco le sue parole a Tuttosport

Paul Biligha ha superato l’ultimo sbarramento di Italbasket restando nei 15 di Gianmarco Pozzecco. In attesa del match di domani con la Francia, ecco le parole del centro di Olimpia Milano a Tuttosport.

SU GIANMARCO POZZECCO

«Direi bene. In realtà c’è ancora lo stesso spirito di gruppo che si avvertiva col precedente ct, Meo Sacchetti. Percepisco tanta energia e voglia di guardare in avanti. Con il Poz ho lavorato nella passata stagione a Milano, quindi per me non è una novità assoluta e già lo conosco. Mi piace soprattutto il fatto che si sia subito formato un gruppo bello, compatto, di carattere, che potrà fare molta strada».

SULLA CONFERMA A MILANO

«Mi ha fatto piacere anche perché è la conferma della continuità del lavoro iniziato con coach Messina che mi ha voluto a Milano. Devo dire che mi sono calato bene in quella realtà, sia dal punto di vista difensivo che offensivo. Ho capito col tempo qual è il mio ruolo e penso di aver accompagnato i progressi della squadra».

SUL VANTAGGIO DI ALLENARSI CON HINES

«Indubbiamente. Lui è un punto di riferimento per il mio ruolo, è un giocatore che sa incidere in tanti modi differenti anche fuori dall’area, difendendo duro, portando palla, appoggiando il gioco. A volte da un centro ci si aspettano solo rimbalzi, blocchi, punti nel pitturato: lui sa fare tante cose diverse e trasmette solidità alla squadra».

25 thoughts on “Paul Biligha: Felice per la conferma a Milano. Un vantaggio lavorare con Hines

  1. Peccato che in due anni con Hines al suo fianco, non abbia appreso neanche un centesimo delle sue qualità. Resta solamente per l’assurda regola sui panda in LBA. In EL, salvo infortuni, covid o cataclismi, non vedrà mai il campo.

    1. un pivot italiano forte più di lui c’e’? Che poi se a giocare con i campioni si diventa campioni……….

      1. Infatti ho specificato che resta a Milano solamente per l’assurda regola sui panda.
        Sono loro stessi che dichiarano che allenarsi e giocare con i campioni aiuta a migliorarsi (naturalmente non è il caso di Biligha), non io…

    2. Bella lì. A proposito, quando ci spieghi se sei l’utente Mls del forum virtussini.forumcommunity.net o sei hai “solo” copiato i suoi post per gettare fango sull’Olimpia? Ti ricordi quando si parlava di Pangos e per spalare cacca sulla società è saltato fuori che hai scritto un messaggio che era un collage di post di un utente virtussino di un altro forum? Non ci hai più spiegato se sei un troll virtussino o uno che copia da uno specifico utente bolognese per dare addosso all’Olimpia qui.

      1. Solo un inciso a proposito di questi forum virtussini, che spiccano per la bruttezza e vetustà dell’impianto grafico, veramente brutti posti da non visitare

      2. Lasciatelo perdere. È tempo perso. È capace solo di leccare i forum virtussini dove fra poco lo cacciano.

      3. A parte che sei un ipocrita visto che li frequenti di nascosto, perché sai bene che alla luce del sole ti caccerebbero immediatamente a pedate, visto gli insulti che hai scritto qui su di loro, mi dispiace deluderti ma difficilmente mi cacciano, eppure lo dovresti sapere visto che leggi in incognito.

      4. Pensa che li si può discutere civilmente, senza insulti, pur essendo tifosi rivali, al contrario di qua che se esprimi un pensiero diverso dal tuo e dai tuoi simili partono insulti a raffica, pur essendo tifosi della stessa squadra. Ma che te lo dico a fare, tanto lo sai visto che lo frequenti..

      5. Spero che lo caccino anche da qui non fa che insultare e rompere Los uevos

      6. Fosse per te cacceresti chiunque non la pensa come te. Cmq sto ancora aspettando i nomi dei centri validi italiani.

  2. E chi saresti tu che pretendi spiegazioni da me? A te nulla devo spiegare. Saluti e baci

    1. Non pretendo nulla, sto chiedendo, e lo chiederò ancora fino a quando non ci spieghi. Tu hai facoltà di non rispondere naturalmente.

      1. Puoi chiederlo all’infinito ma rimarrai sempre senza risposta.

      2. Penso che gli basti la figura di merda che ha fatto, figurati se la raddoppia rispondendoti – anche se è impermeabile al disprezzo che gli portiamo.
        Noi vecchi del forum comunque lo sappiamo, lo conosciamo, io personalmente l’ho già beccato un’altra volta a copiare.
        È un poveraccio, è contento di fare figure di merda purché qualcuno gli risponda, mostrandogli che esiste.
        Ogni tanto lo facciamo, lanciandogli qualche osso avanzato in cucina, a volte per vederlo scodinzolare di gioia.
        È così, lascialo perdere.

      3. Che esisto me lo dimostri quotidianamente tu leggendomi sempre con molta attenzione 😂
        Sono impermeabile al disprezzo di soggetti come te che contano come il due di bastoni quando la briscola è denari 😂

  3. Non concordo affatto sui commenti sopra: Paul è migliorato, anche nel tiro dalla madia che prima si prendeva titubante. Non è forse un fenomeno ma nel suo ruolo in italia resta uno dei più forti

    1. Proprio perché nel suo ruolo in Italia resta uno dei più forti dovrebbe far capire la pochezza che c’è nel movimento italiano.

      1. La ” pochezza ” è evidente solo in ” tifosi ” come te, vedremo ai prossimi europei. Paul non sarà Alcindoor ma è un buon giocatore che dà sempre tutto ciò che ha

      2. Sapientone, fammi i nomi di qualche centro Italiano e poi ne possiamo parlare.

    2. Non sono I commenti, è IL commento di uno che trolla come un virtussino o da virtussino. Lo salva la totale assenza di autocoscienza.

      1. Avresti fatto meglio ad ascoltare il tuo amico di merenda. L’autocoscienza la lascio volentieri a quelli come te.

  4. È un fenomeno interessante. Per un po’ di mesi regge la parte dell’utente normale (anche se falso) e poi ad un certo punto gli parte l’embolo, non si controlla più, inizia a dire più cazzate del solito (intervallate da faccine che ridono) e infine sbotta.
    Di solito a quel punto viene cacciato per manifesta trollaggine….
    Secondo me siamo vicini al punto di rottura… dai Gaetano, esci da quel corpo!!!!

    1. Poi ci sono i fenomeni paranormali, come Tom Sawyer, che escono dal loro letargo, dove sono rinchiusi, per fare gruppo, perché la loro corrente è “più siamo meglio è” poiché da soli non ce la fanno proprio.

      1. Metà degli ultimi commenti sono suoi, siamo vicini alla crisi!!!

        Bravo Gaetano, ancora una spintina e sei fuori!
        Dai dai su!

Comments are closed.

Next Post

Un semplice giudizio sul roster Olimpia Milano: Kevin Pangos

L'acquisto più atteso ed importante del mercato 2022: analizziamo il nuovo playmaker titolare dei biancorossi
Kevin Pangos

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: