Mercato? L’Olimpia Milano ha già la star più completa d’Europa: Shavon Shields

E’ stato lo scudetto dell’Olimpia Milano, di Ettore Messina, di tanti protagonisti. Di Shavon Shields. L’ala si è presa il titolo di mvp

E’ stato lo scudetto dell’Olimpia Milano, di Ettore Messina, di tanti protagonisti. Di Shavon Shields. L’ala classe 1994, passaporto danese ma nata a Overland Park nel Kansas, dopo due inserimenti nel secondo quintetto di EuroLeague si è preso il titolo di mvp delle LBA Finals, consacrando una carriera in ascesa ad un livello più alto.

E la nuova Olimpia, quella dell’assalto senza remore alle Final Four 2023, nasce e cresce intorno a lui, ormai prima firma seduta al tavolo dei grandi. Perché ora, Shavon Shields, è tra i top del continente, candidato d’ufficio al premio di mvp anche in EuroLeague.

Arrivato in biancorosso sottovoce, ai margini mediatici della campagna degli Hines e dei Datome (come logico fosse), Shavon è stata una scelta forte e diretta di Ettore Messina. Rivelatosi a Trento, il danese ha vissuto un periodo di crescita al Baskonia, ma trovando solo a Milano lo spazio potenziale da principale arma offensiva, unitamente a Kevin Punter.

Una gerarchia resa possibile, certo, anche dall’infortunio di Malcolm Delaney, ma sempre tenuta in considerazione da Ettore Messina, innamorato di un giocatore che va oltre le statistiche, per quanto sontuose, grazie ad un’innata capacità di essere decisivo su entrambi i lati del campo.

Shavon, a Milano, ha bussato alla porta con il tiro vincente in Baviera nel round 1 di EuroLeague del 2020, si è imposto nella leggendaria gara-5 con il Bayern nei playoff, si è consacrato in queste ultime finali scudetto. Una stagione nata da faro offensivo, questa volta per davvero, e passata per un infortunio affrontato come al solito a bassa voce, ma debilitante e bisognoso di trattamenti anche dopo il rientro.

Ora, nel “buen retiro” famigliare, Shavon si cura le ferite di una battaglia vinta senza “se” e senza “ma”. Di fronte, una sfida ancor più grande. In Europa non ci sono stelle così complete su ambo i lati del campo. Che siano talenti purissimi come Mirotic, Larkin, Tavares, James, Vezenkov o Micic. Ettore Messina, che ha ritrovato in un giocatore l’essenza più pura del suo sistema, si sfrega le mani.

6 thoughts on “Mercato? L’Olimpia Milano ha già la star più completa d’Europa: Shavon Shields

  1. Giocatore totale che migliora costantemente … forse “poco specialista “ per NBA?

  2. questi siamo 🥸

    Parma edition

    🐼: sempre i Magnifici 7

    Stranger Things: Mitrou-Long Hall Shields Bentil Hines Davies Baron

    1. 😂😂😂… e iniziare a pensare a estensione contratto !!

  3. Shavon arma letale .. ma dovrebbe essere maggiormente supportato in fase offensiva x cercare di alleviare la pressione avversaria sul principale terminale d’attacco dell’Olimpia. Credo che la maturazione di Hall, gli arrivi di Baron,Tonut e di Lunga Mitraglia siano già un notevole upgrade per aprire le difese. A questo aggiungiamo il gioco in post alto o basso, con relativo tiro dai 3/4 metri di Davies e una velocità in 1c1 che renderà La nostra squadra meno prevedibile. Se poi aggiungiamo Pangos (🤞) e il ritrovato Datome con un supporto di un’altra ala piccola più atletica be’ direi che ci dovremmo essere. Shields a mio parere deve migliorare in due cose principalmente: evitare palleggi stando fermo e quel penetra e scarica che spesso lo ha portato a far intercettare il suo passaggio all’avversario dando un contropiede facile. Deve credere ancor di più nel tiro piedi a terra e sfruttarlo. Giocatore totale che con Messina è migliorato tantissimo sia in difesa che a rimbalzo. Anche nelle palle recuperate lo si vede spesso primeggiare. Super player. Buon basket a tutti

  4. Non potrei essere più d’accordo sulla conclusione. MVP in pectore è lui, che con Melli e Hines costituisce la linea difensiva top in EL.

Comments are closed.

Next Post

Top 10 era Armani | Qual è stata la squadra più forte del regno di Re Giorgio?

Top 10 era Armani. «Questa è la mia Olimpia più forte». Citiamo le parole di Giorgio Armani. E andiamo in cerca di una prima risposta
Top 10 era Armani

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: