Tommaso Baldasso: Proverò solo a fare del mio meglio e poi vediamo come va

Tommaso Baldasso ha chiuso gara-3 con Sassari con 17 punti in 18’ in campo. Ecco le sue parole a Discovery+

Tommaso Baldasso ha chiuso gara-3 con Sassari con 17 punti in 18’ in campo. Ecco le sue parole a Discovery+, dove è stato eletto mvp della gara (le riprendiamo da Eurodevotion).

Subito domande sulle Finals con la Virtus: «Anche la Virtus Bologna ha vinto tutte e due le serie 3-0 per cui sarà molto importante cercare di fare una buona prestazione. Inizia la finale, ma adesso ci godiamo questa serata». 

Sulla gara con la Dinamo: «Abbiamo giocato bene e siamo riusciti a chiudere la serie contro una squadra tosta come Sassari su un campo difficilissimo e poi penseremo alla finale contro una squadra che è arrivata prima». 

Sul suo momento: «Non aspettatevi nulla, proverò solo a fare del mio meglio e poi vediamo come va. E’ stato un crescere. Quando sono arrivato a Milano ho detto che avrei provato a fare del mio meglio e non è cambiato nulla. Rimango con i piedi per terra e continuo a lavorare».

4 thoughts on “Tommaso Baldasso: Proverò solo a fare del mio meglio e poi vediamo come va

  1. Se perde un po di modestia (speriamo non falsa), può diventare uno dei migliori italiani, perchè quel tiro da 3 cosi solido non ce l’hanno in molti

  2. Questa e’ la prova provata che Messina non ha nessun preconcetto verso gli italiani quando danno dimostrazione di valere qualcosa.
    Poter lavorare tutti i giorni con gente come Sergio,Kyle,Gigi e Nicolò e’ un privilegio impagabile e se hai l’umiltà e l’etica del lavoro riesci a fare quel salto di qualità impossibile da fare altrove ( vedi pure Pajola ),perché solo dai migliori puoi imparare.
    Ora mi aspetto che pure Davide tiri fuori il meglio i numeri li avrebbe,vedremo se sono da Olimpia.

    1. Pensi veramente che Messina tratti tutti i giocatori allo stesso modo? Se si ti sbagli.
      I big come Hines, Rodriguez, Datome e Melli sono intoccabili, anche se come tutti gli esseri umani possono commettere qualche svista, al massimo li richiama leggermente.
      Mentre scatena il putiferio al primo errore di Grant, Alviti, Baldasso, Daniels, o l’anno scorso con Punter e Leda, infatti con quest’ultimo erano noti gli attriti tra i 2, motivo principale del rilascio di Zach.
      Messina è un furbetto..
      Mentre Obradovic (altro spessore, a parer mio, il mammasantissima allenatore europeo) realmente trattava tutti in egual maniera, indimenticabili i cazziatoni a Sloukas, Datome, Vesely, gli stessi Melli e Bogdanovic, mica solo ai Dixon, Mahmutoglu, Guduric, ossia alla second unit.

  3. Ho visto la nostra serie contro Sassari, e a livello di italiani non avrei mai pensato che Baldasso potesse incidere cosi tanto, piu di Ricci a mio parere, che ritenevo invece l’italiano più affidabile che abbiamo (esclusi Melli e Datome ovviamente).

Comments are closed.

Next Post

Gianmarco Pozzecco alla guida di Italbasket: i complimenti di Olimpia Milano

Olimpia Milano si congratula con Gianmarco Pozzecco nel giorno della sua investitura come nuovo capo allenatore della Nazionale italiana
Gianmarco Pozzecco Italbasket

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: