Olimpia, si spegne la luce: il Monaco fa il colpo al Forum

I biancorossi, privi di Melli, pagano un terzo quarto da incubo e vengono battuti in casa dalla squadra monegasca

Un terzo quarto da incubo, con un solo canestro dal campo ed un parziale di 20-1 subito, costa lo stop interno all’Olimpia Milano. Il Monaco passa al Mediolanum Forum (72-63) senza aver bisogno di una serata magica dell’ex Mike James, ma con una prova di squadra di alto livello, con la coppia Lee-Hall in primo piano nel parziale decisivo. I biancorossi pagano la pesante assenza dell’ultim’ora di Melli e non riescono più a trovare le giuste risposte offensive nella ripresa, dopo essere stati anche a +11. Un peccato, perché il Real ha perso e l’AX sarebbe stata seconda.

Olimpia Milano vs Monaco | La partita

La brutta notizia della vigilia è l’assenza del capitano per gastroenterite, mentre l’Olimpia celebra il grande Spanoulis, ritiratosi lo scorso anno. I biancorossi provano un paio di mini allunghi in avvio di match, soprattutto con un ottimo Bentil, però i monegaschi rispondono sempre e la partita viaggia sul filo dell’equilibrio. I canestri di Hines e Shields spingono l’AX fino alla doppia cifra di vantaggio (28-18 al 15’), tenendo gli ospiti a due soli punti in cinque minuti, anche se l’ex James trova alcune giocate nella seconda parte di quarto e tiene vicina la formazione transalpina.

Un 5-0 per aprire la ripresa porta Milano al massimo vantaggio, però vengono sprecate alcune occasioni per dare una scossa decisa al match e gli ospiti segnano 11 punti consecutivi, guidati da Lee, per pareggiare a quota 42. La rottura prolungata prosegue ed il Monaco sorpassa, volando a +8 (43-51), sull’onda di un parziale di 20-1, con l’AX tenuta ad un canestro dal campo nel terzo periodo. Le difficoltà offensive proseguono, seppur arrivi qualche ‘centro’, e gli ospiti riescono a tenere il vantaggio, con la precisione dalla lunetta e le giocate di James e Hall.

Olimpia Milano vs Monaco | Il tabellino

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-AS MONACO 63-72 (17-16, 37-31, 43-51)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

I biancorossi giocheranno domenica pomeriggio (ore 17) a Sassari in campionato e giovedì prossimo (ore 21) chiuderanno la stagione regolare di Eurolega sul campo dell’Asvel Villeurbanne.

21 thoughts on “Olimpia, si spegne la luce: il Monaco fa il colpo al Forum

  1. La peggiore partita dell’anno.
    L’unica senza Nik.
    Non è un caso…

    Non vorrei essere negli spogliatoi stasera…

  2. Tenuta mentale dove sei? troppo stress? Ti pago meno, punto. Non mi è piaciuto per niente farmi (come tifoso) prendere per il sedere da MJ. Insopportabile per me.

  3. Peccato, si poteva anche arrivare secondi.
    Farei un penserino ad Hall,bel centro.

    La squadra soffre troppo le avversarie “sporche” e comincia a sparacchiare da 3.

    Siamo una squadra che se non difende non la vince di certo con l’attacco e questo non sempre è un bene. Oggi si è visto quanto manca Punter.

    Non sono ottimista nemmeno per Villeurbane che è símil Monaco

  4. Non so cosa sia successo, francamente non saprei dirlo.
    Non so come da +1, +6, poi +11 a inizio terzo quarto, del tutto in controllo della partita, con Mike James che ha fatto di tutto per aiutarci tirando da 3 veramente del tutto a caso – ricorderai come ci faceva innervosire quando lo faceva per noi – non so come da quel vantaggio abbiamo potuto subire un 1-20 che ci ha ammazzato.

    Cosa è successo?
    Come abbiamo potuto perdere l’ordine e il tempo che avevamo imposto alla partita?
    Davvero io non sarei capace di dirlo.

    Il quarto quarto sì lo capisco, quando prendi una sberla come quella del terzo, resti tramortito e incapace di reagire, questo lo capisco.
    Ma quale è stato il meccanismo, la situazione, che ha permesso quello scioglimento di una partita che invece era perfettamente nei nostri binari, nonostante le assenze pesanti nella posizione di 4, pesantissime proprio in quel ruolo, dato l’atletismo degli avversari.

    Cosa è successo non lo so. Mi sento di dire, però, che con Melli non sarebbe successo.
    Ed è una sconfitta che fa malissimo perché ci avrebbe assicurato il terzo posto.
    Del secondo, che avremmo raggiunto grazie alla sconfitta incredibile del Real, non mi frega niente.

    Ci vorranno più di 24 ore per capire cosa sia successo, secondo me.
    Vedremo.

  5. Punto !: tenuta mentale
    Punto 2: non reggi lo stress? Ti fai pagare meno e vai in qualche torneo FIBA
    Punto 3: non mi è piaciuto per niente farrmi prendere per il “stare seduto” da MJ
    Punto 4: mi è dispiaciuto lasciarlo anni fa ma ora non lo rivorrei in squadra.
    Punto 5: ho finito la birra in frigo.

    1. Punto 6 : basta una sconfitta ed uno si sente autorizzato a scrivere cazzate e non dire niente.

      Comunque sconfitta fastidiosa. Giocare senza Melli e Mitoglou è dura con squadre fisiche

      1. guarda, non sono abituato a polemizzare, non ne ho ne voglia ne tempo, ogni tanto scrivo qui, anche cazzate, al massimo rendo conto a maggi non ad altri utenti del forum, e soprattutto non entro a gamba tesa nei commenti delle altre persone. il punto 5 era per sdrammatizzare, chissà magari alla fine l’ho presa meglio di te la sconfitta (e ne è bastata una?).
        parlando di cose serie – tra virgolette -, spero che non abbia conseguenze particolarmente disastrose negli accoppiamenti playoff.

  6. Quindi siamo riusciti a fare 63 punti contro una delle peggiori difese d’europa!! Beh, complimentoni!! Complimentoni a chi non ha rinnovato i contratti a punter e leday prendendo un daniels utile forse x vendere i panini in tribuna e un kell utile solo per allungare le rotazioni in infermeria.

    1. Vedo che la sconfitta può dare alla testa, e capisco che faccia male, però non capisco questo lasciarsi andare a qualsiasi czzata venga in mente.

      LeDay è stato cambiato per Melli: direi che è molto difficile chiamarlo un errore. Molto difficile. Anzi impossibile!
      Punter per Hall, e anche qui faccio fatica a considerarla una svista.
      Che c’entrano Daniels e Kell?
      Mah.

      Purtroppo c’è questo malinteso: che basta scrivere una cosa qualsiasi e quindi si può quindi pretendere di chiarmarla “la mia opinione” anche se ignora del tutto i fatti.
      E siccome sarebbe un’opinione, o meglio, viene così chiamata, allora c’è il diritto per tutti di esprimere la propria opinione.
      L’errore è credere che senza i fatti ci siano opinioni.

      Comunque, che te lo dico a fare? Non sai e non sapete prendere una sconfitta senza mordere la mano che vi nutre, quindi peggio per voi.
      Ma è giusto, secondo me, farvi notare che sbagliate, sia pure sconvolti dal risultato.
      Ma ci sono altri modi, che dare addosso a chi lavora, soprattutto senza la necessaria documentazione.
      Ma lo so già: che te lo dico affa?

      1. Quindi mi stai dicendo che ti piace di più e ti diverte di più questa olimpia che fa fatica ad arrivare a 70 punti rispetto a quella dell’anno scorso che ha vinto la supercoppa con 25 punti di scarto di media e che andava spesso oltre i 100 punti? Punter ci ha portato al tiro x la finale di eurolega, leday miglior realizzatore olimpia in lba. Daniels e’ un bidone, kell scalda il divano, grant oggetto misterioso x 2/3 di stagione.
        Si teneva il blocco dello scorso anno sostituendo micov, roll, moretti, cinciarini e brooks con melli, hall, mitoglu, alviti e ricci.
        Questo era un bel salto di qualità con opzioni di quintetto infinite.

    2. Che piaccia o no, il gioco di Messina è basato sulla difesa. Punter e Leday, da questo punto di vista, non valgono Hall e Melli. Anche le spagnole che sono davanti a noi difendono forte. Direi che per eccellere e puntare alle f4 non si può prescindere da una difesa forte.

      Senza Melli e Mitoglou è davvero dura contro squadre così fisiche.

      Milano ha fatto grandi gare e, in genere, una buonissima Eurolega ma questi continui alti e bassi mentali e di energia, anche durante la stessa gara, mi fanno pensare che siamo ancora un po’ lontani da quella perfezione che serve per vincere. Delaney è l’esempio di questo: cala il suo rendimento di fronte a avversari deboli o quando la gara non dà i giusti (per lui) stimoli.

      In una partita così forse a Grant qualche minuto l’avrei dato. Sembra che di lui e Daniels il coach si fidi poco e sembrano sempre più ai margini delle rotazioni. Ma attenzione:in nove non si arriva in fondo a nessuna competizione.

      Peccato aver perso l’occasione di arrivare secondi, per il prestigio ma anche per avere certezza assoluta di evitare l’Efes ai playoff.

  7. Ma nessuno dice che ha perso anche il pubblico del Forum? Andare al vedere il tifo all’Oaka di Atene di questa sera che ha spinto il Pana influenzando anche i tre fischietti. E mi pare che il Pana non abbia più nulla da chiedere alla classifica. Al Forum invece pareva di essere alla Scala, tutti compassati a guardare lo spettacolo, senza aiutare la squadra e sopratutto senza far sentire la pressione sugli avversari e su i fischietti. Per poi però criticare.

    1. Ma che palle con questa storia del pubblico di Milano. Volete il pubblico che urla, che condiziona gli avversari, che magari tira qualche monetina. Io no. Ma se volete proprio venite al forum e fatelo. O ci deve sempre essere qualcun altro che lo faccia per voi? E poi mi sembra abbastanza evidente che il modello di pubblico che Armani vuole è un altro. E io sono d’accordo con lui.

      1. Da fare il tifo (quello vero) a tirare le monete in campo ne passa. Chissà perché alla vigilia del doppio turno al Forum molti giocatori e anche il Mio Pastore avevano chiesto un Forum pieno e caldo? Forse perché erano reduci da Tel Aviv e Istanbul e sentivano il bisogno di una spinta. L’importanza dei tifosi non è solo al botteghino ma soprattutto di essere dentro la partita.

  8. Penso che non capiterà mai più una serata storta contemporaneamente per quasi tutti i nostri “big”, che è ciò che è accaduto ieri sera. Se Chacho, Hines, Hall (a cui si aggiunge l’assenza di Melli, oltre a quella purtroppo definitiva di Mito) sfoderano la peggior prestazione dell’anno, e gli altri non è che brillino comunque particolarmente, la sconfitta è inevitabile sorpattutto contro un Monaco che sta attraversando un ottimo periodo di forma e che si è rpesentato al Forum super motivato per centrare una storica qualificazione ai playoff.
    Ovviamente c’è del rammarico perchè l’occasione di terminare la rs al secondo posto era molto ghiotta (in realtà la possibilità ci sarebbe ancora…), anche se bene o male ogni squadra avrà da recriminare per alcune sconfitte dolorose; cerchiamo di andare a vincere in Francia settimana prossima e poi prepariamoci bene per i palyoff con la certezza che la nostra avversaria dovrà essere in grado di sfoderare almeno 3 ottime prestazioni nel giro di pochi giorni per poterci battere, qualunque essa sia.

  9. Mia opinione è che la squadra fosse particolarmente scarica e senza energia dopo i primi due quarti. Tiri che non arrivavano al ferro, il Chacho che si palleggiava sui piedi e tante altre piccole cose che dal vivo sono sembrate sintomo di stanchezza (fisica o mentale o entrambe). Il tutto senza due giocatori come Melli e Mito (ci mancherà purtroppo) e contro una squadra in forma, molto atletica e che al contrario di noi non aveva fatto una battaglia per 40 minuti contro il Bayern due giorni prima. Peccato ma può capitare.
    Due parole su James. Non l’ho amato particolarmente e non lo rimpiango affatto. Ma ieri secondo me ha avuto un ottimo atteggiamento, non mi è sembrato rancoroso o desideroso di rivincita. Nonostante sia stato beccato dal pubblico. Ha fatto la sua partita come è giusto che faccia un professionista.

  10. Ho visto atteggiamenti peggiori contro Milano da parte di altri ex come Nedovic e Nunnally…

    1. Bisogna dare atto a Mike James che ogni qualvolta ha giocato contro di noi, dal Cska Mosca a ieri con il Monaco, non ha mai avuto atteggiamenti sbagliati nei nostri confronti, se non quelli di rivalsa sportiva. Al contrario di due ex come Nunnally e Nedovic, che sono stati irrispettosi nei nostri riguardi.

  11. Partitaccia. Assenze pesanti, ma a parte quello non mi sembra siamo messi molto bene fisicamente. Adesso beccheremo o EFES o Maccabi, non c’è da gioire molto.
    Domanda:ma Daniels come faceva a giocare in NBA??? Fisicamente è inadeguato anche in Europa, in difesa non tiene nessuno, non sa passare la palla, tira e basta e con risultati assai alterni, mistero.

  12. Perché Nba non è pallacanestro ma scemi che saltano e gente che tira da ogni parte con regole ridicole tipo i 3 secondi difensivi e chiamare time-out quando si sta perdendo palla.

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano vs Monaco | Il Tabellino di un secondo tempo da bannare

Il tabellino di Olimpia Milano vs Monaco, una gara girata dalla squadra ospite con un secondo tempo dominante
Olimpia Milano Monaco Tabellino

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: