Olimpia Milano vs Bayern | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

Le pagelle dell’importante successo biancorosso, valso il fattore campo nei playoff: i migliori in campo sono Shields e Melli

Melli 9 – In un primo tempo di grande difficoltà, è probabilmente tra i migliori della sua squadra. Continua ad essere un fattore anche in attacco, mentre a rimbalzo è un gladiatore. Senza dubbio tra i migliori in questa partita (e non solo). A fine partita ha sentito aria anche di tripla doppia.

Grant sv

Rodriguez 6.5 – Una buona partita del Chacho, ma non c’è stato bisogno dei suoi straordinari. Nei momenti importanti regala qualche perla che risulta essere fondamentale per la squadra.

L’Olimpia vince ma porta a casa la vittoria. Fattore campo conquistato!

Tarczewski 6.5 – Buon inizio di partita per lui. Nel secondo tempo si fa sentire nuovamente sulla gara, continua il suo momento positivo.

Ricci 6 – Sicuramente meglio di Bentil stasera, pur non facendo cose straordinarie.

Hall 6.5 – Primo tempo anonimo, ma nel secondo tempo è sicuramente più aggressivo e mostra lampi del giocatore che abbiamo conosciuto in questa stagione.

Delaney 5.5 – Ancora non ci siamo, ma oggi almeno non è stato dannoso il suo impatto. Ci si aspetta comunque di più.

Daniels 6 – Segna un paio di triple importanti nel primo tempo.

Shields 9 – Il suo ultimo quarto è clamoroso. Dimostra di essere un vero fenomeno, con 15 punti negli ultimi 10 minuti. Senza dubbio importantissimo il suo rientro per la squadra milanese.

Hines 7 – Primo tempo in cui alterna buone cose ad alcune ingenuità non da lui. Nel secondo tempo cresce come tutta la squadra.

Bentil 5 – Nel primo tempo non incide, o se lo fa, lo fa sicuramente negativamente. Non ha la solita energia, oltre a non essere pericoloso in attacco.

Datome 6 – Ancora una buona partita di Datome, un fattore in attacco. I suoi canestri non sono mai banali, ma nella metà campo difensiva ha faticato molto.

Coach Messina 6.5 – Nel primo quarto parte con Datome in marcatura su Lucic che crea difficoltà alla squadra, continua a soffrire molto la squadre di Trinchieri, ma alla fine vince lui la “partita di scacchi”. Vittoria importante per l’Olimpia.

9 thoughts on “Olimpia Milano vs Bayern | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

  1. Malli sinceramente da 11, un altro pianeta e il Chacho 6,5??? io direi 9, perché senza la sua energia, la si perdeva, nonostante Melli imperiale.

  2. Oggi Rodriguez ha fatto anche gli straordinari. Mezzo in più per questo

  3. “ancora non ci siamo” lo dico a chi fa le pagelle che forse era distratto e ha guardato solo la metà campo offensiva. Solo per le difese fatte Delanay merita la sufficienza.
    Se guardiamo la parte difensiva il Chacho oggi era in vacanza

  4. Braccia lunghe e Tempo (all’americana), queste le chiavi vincenti del dominatore della partita Nick Melli

    Alla luce della “scomparsa” di Mitos, preoccupa, nella logica delle rotazioni, la “scomparsa” di Bentil, ormai latitante da troppo tempo

  5. Nella fondamentale vittoria di ieri, che ci garantisce il fattore campo nei play-off, determinanti un sontuoso Melli, un imperiale Chacho e un favoloso Shields. Senza alcun intento polemico, io preferisco, di gran lunga, i difetti (pochissimi) del Chacho ai pregi di Delaney.

  6. Momento positivo di Tarc che guarda caso è coinciso con il chiedergli di fare in partita ciò che è nelle sue corde. Poi anche lui è soggetto come tutti a variazioni dello stato di forma, ma un conto è farlo sentire un pesce fuor d’acqua e un conto coinvolgerlo maggiormente…

  7. Ingeneroso il 5,5 a delaney, ci si dimentica dei due falli in difesa subiti e le palle perse propiziate nel finale di partita e che sono stati fondamentali nel break decisivo

  8. Caro Marco d’accordissimo con te. L’occhio del tifoso, ma anche del redattore di ROL è strabico e un po” incompetente. Vede solo una metà del campo. Quando Delenay domina da tutte e due le parti si vince facile ma comunque serve a vincere anche quando fa solo ed egregiamente il suo lavoro in difesa.

    Si vede che ad alcuni piace ancora il profilo di James che faceva sognare davanti e non ci ha portato da nessuna parte

Comments are closed.

Next Post

La Visione del Guazz | Fattore campo, doping, Mitoglou, etica

Fattore campo conquistato: terzi momentaneamente, forse secondi se girano bene gli astri, forse quarti se gli stessi girano male
La Visione Del Guazz

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: