Olimpia, che impresa: i biancorossi sbancano Barcellona

La squadra di Messina conquista un grande successo, grazie ad una straordinaria difesa ed ai canestri nel finale di Delaney e Hall

Una notte da ricordare, un’impresa superlativa. L’Olimpia Milano torna in Eurolega con le marce altissime e sbanca il campo della capolista Barcellona (75-73), al termine di una volata stupenda e nonostante le importantissime assenze, anche tra i catalani. La difesa è stata la chiave della gara, ma c’è anche la resilienza dopo un terzo quarto davvero complicato, dove l’AX va anche a -9. I biancorossi non crollano e, nel periodo conclusivo, trovano le risposte da tutti: le giocate di Bentil, i canestri di Hall e del rientrante Delaney, la difesa di Melli ed un grande Rodriguez.

Barcellona vs Olimpia Milano | La partita

Messina parte con il ‘quintettone’ ed i tre lunghi, per una battaglia difensiva sin dai primi secondi di gioco. Gli arbitri tendono a fischiare quasi nulla, così i contatti si sprecano e arrivano una marea di palle perse, in una partita in cui l’Olimpia si trova meglio dei padroni di casa. Dall’altra parte del campo c’è uno spettacolare Rodriguez ad illuminare: 15 punti nel primo tempo sui 34 complessivi della squadra di Messina, con giocate importanti anche da Kell, Bentil e Tarczewski. Il Barcellona fa una fatica terribile a trovare il canestro e Milano trova un allungo (25-32 al 19’).

Un canestro di Hall vale il +8, poi sale di tono Mirotic e, con il suo leader, anche i catalani riescono a trovare più fluidità in attacco. Un 9-0 vale il sorpasso (37-36 al 24’), mentre l’AX fa fatica a trovare buone azioni offensive, così continua il momento di grande difficoltà milanese. Arrivano anche Laprovittola e Kuric a trovare il canestro, il parziale si allunga sul 19-4, per il +9 interno. Milano però resiste e trova con Delaney e Grant i canestri per restare a contatto, riaprendo il match poi in avvio di quarto periodo. Hines pareggia a 6’ dalla fine, ancora l’ex sorpassa ed è una volata stupenda. L’Olimpia è clamorosa dietro, Melli e Hall fanno +5, Kuric e Delaney fanno botta e risposta dall’arco, ma Mirotic dice -1 a 5” dalla fine. Nicolò fa 1/2 ai liberi, Laprovittola non segna ed è trionfo Milano.

Barcellona vs Olimpia Milano | Il tabellino

BARCELLONA-AX ARMANI EXCHANGE MILANO 73-75 (14-14, 28-34, 54-47)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

Dopo il rinvio della partita di giovedì contro l’Unics, i biancorossi torneranno in campo domenica (ore 12) sul campo della Carpegna Prosciutto Pesaro, poi martedì 18 (ore 20.30) sarà il turno del recupero di Eurolega contro l’Alba Berlino al Mediolanum Forum.

22 thoughts on “Olimpia, che impresa: i biancorossi sbancano Barcellona

  1. Grandissimi i ragazzi, su tutti per me Bentil che ha difeso in maniera strepitosa per 40 minuti.
    Vittoria insperata per quanto mi riguarda, grazie ragazzi, grazie Olimpia!

  2. Stappate quello buono e brindiamo insieme! Zittire il Palau? Non ha prezzo!

  3. Bravi, bravi, bravi
    Vittoria importante è meritata in questo momento di difficoltà ed arrivata grazie al contributo di tutti 👍🏀

  4. Va bene. Io dopo questa partita credo che tutti noi tifosi si debba dire grazie a questo staff tecnico e a questi giocatori (per Armani è scontato) per quello che ci stanno facendo vivere in questi ultimi due anni. Siamo nell’elite del basket europeo, siamo fra le 3/4 squadre più forti in Europa. Su questo dovremmo essere tutti d’accordo

  5. Bentil un gran bell’acquisto e Grant mi sta sorprendendo per difesa e assist. Che dire degli altri poi veramente un piacere guardarli giocare.
    Ho visto Messina alla fine molto soddisfatto e se l’è veramente meritata sta soddisfazione

  6. GGGRRRAAANNNDDDIIIIIII!!!!!!!!
    Che finale!!! Gli ultimi 5 minuti col doppio playmaker mi sono piaciuti di bestia!!!
    Forza Olimpia!! Ci voleva!

  7. Bentil grande presa … poi vincere con il Barca ha sempre il suo perché .. stasera poi giocando con un solo 5 di ruolo … magari ci danno Brandon Davis? 😁

  8. Innanzitutto: chiunque avesse vinto, questa è stata una partita stupenda.
    Perché’ quando in EL lasciano giocare senza fischiare troppo come stasera, lo spettacolo è superlativo, altro che NBA.
    Soprattutto se in panchina siedono due geni e in campo ci sono questi giocatori (perché anche con tante assenze c’era davvero tanta roba in campo!).

    Ricordiamoci sempre cosa stiamo vedendo fare alla nostra squadra, perché queste partite le facevano gli “altri” fino a 3 anni fa.

    Per i commenti tecnici ci sarà tempo, ora vado a farmi una camomilla tripla…

    1. Vero .. NBA almeno fino ai PO è tutto 1vs1 e catch & shoot … questa fisicità e dimensione tattica difficilmente si vede … io intanto vado di grappa … doppia!

  9. Grant cresciuto tantissimo … stasera difesa .. assist … punti … per essere il terzo play … ed un Melli gigantesco in difesa …

  10. @orlando: rassicurami che sei vivo e vegeto, non farmi preoccupare…

    1. Ci sono ho dovuto fare decompressione, sono cardiopatico di mio…
      I ragazzi sono stati magnifici anche Biligha ed Alviti in panca a sostenere e supportare
      Trell sfacciato, Bentil in EL ci è nato? Poi i soliti con difese sublimi
      Che meraviglia.

  11. Stragodo soprattutto per little Tony dei poveri in panchina..poi loro hanno vinto con fortuna almeno 3/4 partite di 1 punto, supplementari,ecc…che dire dei nostri?orgoglio Italiano in Europa,tutti mostruosi!

  12. Messina ha fatto giocare 31 minuti Grant….è impazzito!!!!
    Non prendo il Covid ma mi viene un infarto a vedere questa Olimpia.
    Una vittoria importante per come è arrivata, per il recupero che abbiamo prodotto, e perché è stata vinta anche dalle seconde linee.

  13. Grant sta dimostrando di essere da Olimpia grazie alla fiducia datagli dallo staff e finalmente gioca a briglie sciolte come dovrebbe fare uno come lui…
    Grandi ragazzi con questa difesa di può solo fare strada perché solo al Real forse ho visto la stessa costanza nella metà campo difensiva

  14. Melli è un fuoriclasse. Bentil tutta sostanza
    Grant annulla Kuric, che segna quasi solo quando lo marca qualcun altro. I due play, ottima mossa, coraggiosa. Il canestro di Hall a 1.12 dal termine è segnale di personalità incredibile. Delaney, quando è in palla, è un fattore.
    Partita bellissimissimissima. E noi protagonisti, aspetto importante, che sino a due anni fa non avremmo mai immaginato. Grazie coach.

    PS il fallo di Mirotic su Melli a 4 sec dal termine era antisportivo.

  15. Semplicemente una squadra, tutti hanno contribuito secondo le loro possibilità, nessuno escluso: un bel 8 al team ed al suo coach che li ha motivati da par suo. Vittoria fondamentale, ora la squadra ha la consapevolezza che può vincere l’Eurolega ed a d essa deve concentrare tutti i suoi sforzi anche se questo può significare doversi dimenticare a priori del triangolino tricolore della lega inferiore e provinciale petrucciana e di altri accoliti similari sparsi sul territorio italico che francamente interessa poco o per nulla rispetto alla prestigiosa competizione europea. Per me gli avversari sono Madrid, Barcellona, Mosca, San Pietroburgo, Atene, Istanbul, ecc. e non Bologna, Venezia, Brindisi, Trento, ecc..

    1. Super d’accordissimo.

      Comunque abbiamo le seconde linee – cosiddette – pronte per l’Italia.

      E la squadra – intera e composta da 16 giocatori – che si sta formando per l’Europa dove vincere è possibile (e io mi accontento della possibilità che’ la certezza sarebbe noia mortale e pericolosa come la storia di EL insegna, tappezzata com’è di favorite uscite poi sconfitte alle F4).

  16. La vittoria un mix di voglia, agonismo ed esecuzioni ( difensive ed offensive); queste d’altronde le nostre armi contro l’infinito Barca, che, seppur con un roster decurtato come quello di ieri sera, ci era, da pronostico, superiore; bravi tutti i ragazzi chiamati in campo a mettere, nessuno escluso, il loro mattoncino

    La chiave per l’Olimpia si chiama coralità, giocare insieme con gli altri e per gli altri; sorprende che questa grande prova sia scaturita uscendo, anzi, non ne siamo ancora usciti, da un periodo di tante e grandi difficoltà, ben note a tutti

    Che dire? Bravi e grazie per la grande serata

    Ps: fondamentale per giocarcela con chiunque che il Prof (di adeguamenti difensivi) Melli non si carichi subito (come troppe volte è successo) di falli

Comments are closed.

Next Post

Ettore Messina: Un'iniezione di fiducia, ma dobbiamo restare umili

Le parole del coach biancorosso al Palau Blaugrana, dopo l'impresa esterna in Eurolega

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: