Jasmin Repesa-Fortitudo Bologna | Il mistero delle dimissioni, la successione

Tiene banco ovviamente la questione Jasmin Repesa sui giornali di oggi. Il coach croato ha rassegnato ieri, a sorpresa, le dimissioni

Tiene banco ovviamente la questione Jasmin Repesa sui giornali di oggi. Il coach croato ha rassegnato ieri, a sorpresa, le dimissioni da coach della Fortitudo Bologna. Per la successione si parla di Antimo Martini, Luca Dalmonte e Piero Bucchi.

Jasmin Repesa, le dimissioni a sorpresa

La Fortitudo Kigili Bologna ha il tiro del successo con Reggio Emilia, ma si ferma al ferro. 4 ko su 4 gare in Supercoppa, 1 su 1 in LBA, pur con segnali di crescita. In sala stampa, Repesa annuncia le dimissioni:

«Chiedo scusa alla società ed i giocatori per l’espulsione. Mazzoni è un arbitro a cui voglio bene, lo tratto come un arbitro di prospetto, come anche a Silvia che ha fatto una decisione decisiva. Sto soffrendo come un cane per sistemare al meglio la società, ma dopo questa partita sono stato male in spogliatoio con un attacco di tachicardia. Mi fermo qua. La Fortitudo è il primo vero amore e la mia vita. Non posso più andare avanti. Sapete che quando prendo una decisione non la cambio più».

Il club è stupito, e poco dopo fa sapere alla stampa: «Stupore perché anche la società, come tutti quanti, ha saputo solo in conferenza stampa della decisione del coach di rassegnare le dimissioni».

Ricostruzioni e futuro

Massimo Selleri, su il Resto del Carlino di oggi, conferma la vicenda: «Neppure il presidente Christian Pavani ne sapeva nulla, mentre l’unico che aveva intuito qualcosa era il vice Filippo Palumbi che, quando ha chiesto a Repesa come doveva essere impostata la settimana, ha ricevuto un bacio in testa e si è sentito rispondere che questo non era più un problema suo perché lui se ne andava in Croazia»

Oggi l’incontro, e Luca Bortolotti di Repubblica inizia a paventare la successione: «La Fortitudo, spiazzata, prende tempo per capire se la scelta di Repesa sia irrevocabile e capire cosa fare. La soluzione immediata più logica pare intanto dare la squadra al vice Palumbi, ma ora il club può pensare pure a richiamare Antimo Martino».

E arriviamo al sottoscritto:

Dunque, situazione aperta. Oggi ne succederanno ancora tante, tantissime.

2 thoughts on “Jasmin Repesa-Fortitudo Bologna | Il mistero delle dimissioni, la successione

  1. Già quando ho visto il video ieri sera mi é sorto un dubbio: perché Mazzoni lo chiama per cognome, mentre Marziali la chiama “Silvia”?
    Il rispetto per il ruolo di arbitro a prescindere dal sesso dov’é? Perché non ha chiamato Mazzoni per nome?

    1. A prescindere da quanto scritto sopra, la salute prima di tutto.
      Repesa ha sempre dimostrato attaccamento per le società in cui ha lavorato, per cui se ha preso questa decisone, non credo l’abbia presa a cuor leggero (no pun intended)

Comments are closed.

Next Post

La prima del Cincia è un successo: Duri, compatti e determinati

Domenica senza Andrea Cinciarini andata in archivio in casa Olimpia Milano. Per l’ex capitano la prima con Reggio è positiva
Cincia

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: