Olimpia Milano, domani scatta l’operazione Supercoppa italiana

Fabio Cavagnera 8

I biancorossi riprendono martedì la preparazione, da valutare la condizione di Gigi Datome. Mentre Treviso gioca in Champions

L’Olimpia Milano è rientrata direttamente da Parigi nella giornata di ieri ed oggi gli uomini di Ettore Messina hanno un giorno di riposo. La truppa biancorossa riprenderà gli allenamenti domani e si focalizzerà sul primo impegno ufficiale della stagione: la Supercoppa italiana. L’AX giocherà sabato alle 18 i quarti contro la Nutribullet Treviso ed, eventualmente, poi lunedì e martedì. 

Non sono stati segnalati problemi fisici dal Torneo di Parigi, c’è solamente da verificare la condizione di Gigi Datome, assente in terra transalpina per una contusione al ginocchio sinistro. Potrebbe recuperare, ma appunto verrà valutato nei prossimi giorni. Essendo una competizione ufficiale, poi toccherà a Messina fare le prime scelte legate al turnover, visto che solamente sei dei nove stranieri potranno andare a referto.  

Olimpia Milano vs Treviso | I preliminari di Champions

Per una rara volta, i biancorossi arriveranno con una preparazione più lineare degli avversari. La formazione veneta, infatti, è impegnata nei preliminari di Champions League al Palaverde: il primo impegno è questa sera contro gli inglesi del London Lions, poi eventualmente mercoledì sera contro i danesi del Bakken Bears e venerdì la finale. Dunque, se gli uomini di Menetti completeranno il loro percorso, scenderanno in campo a Bologna a meno di 24 ore dalla finale del preliminare. 

8 thoughts on “Olimpia Milano, domani scatta l’operazione Supercoppa italiana

  1. Almeno per venerdì mi auguro criteri diversi da quelli dell’anno scorso: fuori due senatori (hines e Chaco) ed uno dei nuovi (andando per esclusione Daniels). Non è ovviamente per preservare i senatori, ma perché sono occasioni per fare giocare il più possibile i nuovi.

  2. Per “fare la squadra” direi che è giusto che giochino soprattutto i nuovi. Sinceramente mi dispiacerebbe non vincere questo torneo perché è sempre un trofeo da mettere in bacheca. Tuttavia rispetto allo scorso anno siamo un po’ in dietro con la preparazione e l’amalgama, dunque mi aspetto di soffrire un po’ contro Treviso, che fin qui ha vinto con autorità.
    Vedremo.
    Sulla nostra strada c’è poi (teoricamente) la Virtus che, visto il 4-0 degli scorsi play off, è certamente la favorita. Sarebbe stuzzicante un remake della finale. Ma ci sono altre squadre da battere prima. Tra tutte, Virtus deve vedersela con la sorprendente Dertona che sin qui ha ben figurato, sorprendendo un po’ tutti.
    Quanto alle scelte: le lascio volentieri a chi è pagato per doverle fare.

  3. Siamo partiti più tardi e procediamo più lentamente rispetto alla scorsa stagione evidentemente non siamo ancora in palla e contro squadre più avanti nella preparazione come Treviso o Bologna sarà dura.
    Spero noi si possa crescere e creare un amalgama come quello che ha dato ottimi frutti per nove mesi lo scorso anno.
    Se non vinceremo la Supercoppa pazienza, anche se mi piacerebbe fare il bis, gli obiettivi sono altri e secondo me abbiamo gli strumento per raggiungerli. Chi giocherà oltre i sei italiani? Dipenderà dell’avversario di turno ma abbiamo sicuramente molti assetti validi per riuscire bene. Vedarem

    1. Nessun alibi non ti agitare i tuoi insulti a Messina sono dati per scontati anche in caso di vittoria ✌

  4. Nel caso in cui Treviso arrivasse venerdì a giocare la finale di preliminare di Champions vorrebbe dire che giocherà contro di noi il sabato a distanza di neanche 24 ore e potrebbero risentire delle 3 partite in 5 giorni. Quindi nessun alibi…

  5. A due settimane dall’esordio in Eurolega del 30 settembre contro il CSKA, la Superlega capita a fagiolo per verificare l’amalgama della squadra e l’inserimento dei nuovi. E cosa c’è di meglio di un torneo ufficiale per presentarsi? Per me la Supercoppa non ha importanza, meglio vincerla ovviamente, anche se la favorita sembra essere Bologna, più avanti nella condizione. L’importante è vedere la chimica di squadra e l’intesa tra coach Messina e l’aiutante Pozzecco.

  6. Un precampionato un po’ strano, poche partite mi pare, probabilmente l’impegno della Supercoppa lo includeranno/considereranno come pre-stagione – anche se ovviamente è un appuntamento ufficiale – dal punto di vista del migliorare la chimica come dice Ellison.
    Certamente rispetto alla scorsa stagione avranno stabilito un uso delle energie diverso, più uniforme, per non arrivare scarichi alla fine. Spero che i tre USA si integrino, credo bisognerà pazientare visto che per loro il livello sarà diverso rispetto al passato.

Comments are closed.

Next Post

Le Final Eight di Supercoppa sono scritte. Ultima partecipante, Venezia

Chiuso il tabellone della Final Eight di Supercoppa Discovery+ 2021, che si terranno da sabato 18 settembre alla Unipol Arena di Bologna
Final Eight Supercoppa

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: