«Il procuratore FIP esultò come un ultrà per Siena». Domanda di risarcimento infondata

Alessandro Maggi

Su varesenoi.it emerge una vicenda del passato, arrivata a conclusione in questi giorni: il procuratore venne poi rimosso dall’incarico

Su varesenoi.it riemerge una vicenda del passato, arrivata a conclusione in questi giorni: il Tribunale di Viterbo ha giudicato infondata la domanda di risarcimento del danno patrimoniale presentata dall’ormai ex procuratore federale Roberto Alabiso nei confronti del giornalista del Corriere della Sera Flavio Vanetti e di Rcs Mediagroup. I fatti risalgono alla famigerata gara-4 delle semifinali scudetto del 2013 tra Cimberio Varese e Montepaschi Siena.

Era il 3 giugno 2013 quando Vanetti, sul Corsera, scrisse questo di una gara decisa da un libero di Daniel Hackett con un secondo da giocare: «…Mescolato alla folla, il Procuratore della Federbasket, Roberto Alabiso, esulta come un ultrà. La credibilità del Campionato e del movimento rischiano molto di fronte a certi comportamenti…».

Nella ricostruzione dei fatti fornita dal sito varesino: «Alabiso fu visto esultare per il successo della Mens Sana al termine dell’incontro da Vescovi», che informò di questo la stampa e il presidente della FIP Gianni Petrucci.

Il procuratore venne rimosso dall’incarico, e lo stesso poi si mosse in sede civile. 

Chiude così il suo articolo di ricostruzione Fabio Gandini: «Alabiso esultò davvero, dando quantomeno pessima prova di continenza in ragione del ruolo? Lo sa solo Alabiso. Di certo Vanetti ha compiuto il suo dovere professionale e Vescovi ha giustamente e semplicemente cercato di tutelare la sua Varese da un evento entrato dritto dritto nel magma informe e di sospetto aleggiato su quella serie, sui sogni della Cimberio e sul basket italiano in generale di quegli anni. Indimenticabile (e doloroso) pure questo, purtroppo, anche a distanza di così tanto tempo».

Next Post

Olimpia Milano vs Efes: i quintetti utilizzati da Ettore Messina

I quintetti utilizzati da Messina nel doppio scrimmage con l’Efes. O almeno quelli che si sono potuti evincere dai video
Olimpia Milano Efes Quintetti

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: