Ettore Messina e la scelta del prossimo capitano: Non seguirò l’esempio di Allegri

Alessandro Maggi 3

La conferenza stampa di Ettore Messina dalla Secondaria del Forum d’Assago. Le sue parole sulla scelta del prossimo capitano

La conferenza stampa di Ettore Messina dalla Secondaria del Forum d’Assago. Le sue parole sulla scelta del prossimo capitano dopo l’addio di Andrea Cinciarini e Vlado Micov.

SUL NOSTRO LIVE LA CONFERENZA STAMPA INTEGRALE

«Non abbiamo ancora deciso. E’ un ruolo importante e dunque cosa di cui parlerò con la squadra. Posso solo anticipare che, da buon milanista, non seguirò l’esempio del nostro grande ex allenatore Max Allegri. L’anzianità pregressa farà testo».

Il riferimento è alla decisione di Allegri di escludere dalla corsa per il posto di vice-capitano il difensore Bonucci: «Cambiando squadra ha azzerato».

Un’apertura verso Nicolò Melli? Belle le parole di Messina verso il giocatore: «Il suo ruolo? Quello che ha avuto al Fenerbahce, al Bamberg, in Nazionale. Un ragazzo che è migliorato costantemente, che può giocare da 4 e da 5 partecipando al gioco e parlando ai compagni con la voce e con l’esempio. Non certo uno che sta solo nell’angolo ad aspettare la palla».

3 thoughts on “Ettore Messina e la scelta del prossimo capitano: Non seguirò l’esempio di Allegri

  1. “Non certo uno che sta solo nell’angolo ad aspettare la palla” ogni riferimento a Brooks è puramente casuale…

  2. Potrebbe essere Melli quindi, che arriva con un pregresso Olimpia importante e con ancora la fascia di capitano di italbasket cucita sul braccio: professione “il capitano”, una cosa che per lui pare una vocazione come fosse parte del copione di questa nuova avventura

  3. Io vedrei bene il Chacho come capitano, come carisma non ha eguali, ed è arrivato un anno prima di Hynes, un altro che per come si pone verso i compagni meriterebbe il ruolo. Secondo Messina, che vuole fare il contrario di Allegri (che ha azzerato Bonucci), Melli potrebbe essere papabile. Imho sono contrario all’ultimo arrivato Melli capitano, perché Bonucci è stato via dalla Juve un solo anno (per fortuna di noi milanisti) mentre Melli è andato via parecchi anni fa. Ovviamente Melli è un gran giocatore e capitano dell’Italia ai Giochi ed ha la mia massima considerazione, ma Chacho, oltre ad essere Il Chacho senza bisogno di presentazioni, ha preso in mano la prima Olimpia di Messina quando non ci credeva nessuno e quell’Olimpia arrivava oltre il decimo posto in Eurolega. Facile arrivare ora (come Melli) dopo che la squadra ha raggiunto le FF di Eurolega, ma la fascia di capitano per me non gli spetta, ovviamente imho che non ci capisco una mazza rispetto al coach e non solo rispetto al coach, trattandosi il sottoscitto di un sostenitore da sempre, ma con conoscenze amatoriali ad esser gentili.

Comments are closed.

Next Post

Ettore Messina sul mercato: La profondità e la fisicità sono aumentate

La conferenza stampa di Ettore Messina dalla Secondaria del Forum d’Assago. Le sue parole sulla costruzione di questa squadra
Ettore Messina Mercato

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: