Ettore Messina sul mercato: La profondità e la fisicità sono aumentate

La conferenza stampa di Ettore Messina dalla Secondaria del Forum d’Assago. Le sue parole sulla costruzione di questa squadra

La conferenza stampa di Ettore Messina dalla Secondaria del Forum d’Assago. Le sue parole sulla costruzione di questa squadra.

SUL NOSTRO LIVE LA CONFERENZA STAMPA INTEGRALE

SULLA COSTRUZIONE DI SQUADRA

«Credo che la profondità della squadra sia aumentata. Credo che la fisicità della squadra sia aumentata. Credo che la circolazione del pallone sia migliorata. Ci mancheranno altre cose. Come la capacità di Punter di attaccare sul cambio del lungo, e qui lavoreremo su altre soluzioni che credo troveremo. I minuti di qualità che ci hanno offerto Micov e Roll dovranno essere garantiti da altri. L’energia che Zach LeDay ci ha offerto sino allo sfortunato infortunio di Coppa Italia è un qualcosa che gente come Mitoglou e Ricci dovrà garantirci. Però credo ci sia una profondità diversa».

SULLE MODALITA’ DI FRONTEGGIARE IL LUNGO CALENDARIO

«Il calendario? Non ci possiamo fare nulla, di conseguenza l’unica cosa è attrezzarsi e avere più profondità. Sperando che questi 15 giocatori capiscano che in certi momenti devono restare fuori».

«Quest’anno abbiamo un giocatore come Jerian Grant come terzo playmaker, almeno teoricamente. E’ ovvio che, se tutti sono sani, qualcuno deve restare a guardare. Ma averlo risolve situazioni estremamente delicati. La chiave è essere in tanti e sapere di essere in tanti. Cosa che emerge con il tempo».

«Sul calendario non possiamo fare niente. Non possiamo dire in Italia facciamo solo i playoff. Non è nella nostra potenzialità. E comunque per il nostro club è impossibile dire “partecipiamo solo all’EuroLeague”. L’Armani farà sempre il campionato italiano».

SULLE PRIME SCELTE DI MERCATO

«Le nostre missioni sul mercato? Fronteggiare gli eventuali infortuni di Delaney e Rodriguez, e acquisire Nicolò Melli per noi era molto importante. Così come Pippo Ricci e Davide Alviti. Per vincere in Italia avere italiani forti è molto importante».

SUI TRE USA E ALVITI

«Le scommesse di quest’anno? Devon Hall, per come lo conoscono i tifosi, è assimilabile a Shields come situazione. Ha avuto una buona stagione al Bamberg sino all’infortunio, potrebbe dimostrare di starci in EuroLeague dal primo momento. Lo stesso Jerian ha ben impressionato all’esordio in Europa. Troy ha grande raggio di tiro, e non essendo mai stato in Europa potrebbe sorprenderci. In Italia Davide Alviti ha le caratteristiche per essere un simil-Gigi».

«Le scommesse di quest’anno? Devon Hall, per come lo conoscono i tifosi, è assimilabile a Shields come situazione. Ha avuto una buona stagione al Bamberg sino all’infortunio, potrebbe dimostrare di starci in EuroLeague dal primo momento. Lo stesso Jerian ha ben impressionato all’esordio in Europa. Troy ha grande raggio di tiro, e non essendo mai stato in Europa potrebbe sorprenderci. In Italia Davide Alviti ha le caratteristiche per essere un simil-Gigi».

«Hanno tutti e tre caratteristiche offensive chiare. Bisogna vedere se sapranno stare in campo in difesa, reggere la fisicità in EuroLeague. Ma è questo un po’ l’esame per tutti, lo è stato anche per Shavon».

Next Post

Ettore Messina: Mannion? Non aveva collocazione da noi. Tonut? Non si è liberato…

Nel corso della conferenza stampa al Mediolanum Forum d’Assago, Ettore Messina ha affrontato anche i temi Nico Mannion e Stefano Tonut
Ettore Messina Mannion Tonut

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: