Buongiorno Olimpia | Italbasket ci ha ridato il sorriso. Ora sfruttiamo idee e passione

E’ un Italbasket che ha riportato il sorriso intorno al “nostro gioco”. E’ questo il grande merito del gruppo di Meo Sacchetti

E’ un Italbasket che ha riportato il sorriso intorno al “nostro gioco”. E’ questo il grande merito del gruppo di Meo Sacchetti, ricreare un ambiente positivo in un mondo che in questi anni si è sempre trovato brutto allo specchio, anche oltre i propri demeriti.

E’ come una stanza che ritrova luce mettendo in vista angoli che tanto squallidi non erano, ma il cambio di ottica e di prospettiva deve essere motivazione di crescita, senza rinchiudersi in autocelebrazioni eccessive nei salotti romani.

In fondo, non è un merito delle istituzioni, per quanto eccessivamente bersagliate in questi anni. Meo Sacchetti si è presentato a Belgrado da esonerato, Achille Polonara e Simone Fontecchio hanno trovato loro stessi in Spagna e Germania, Nicolò Melli è diventato capitano tra BBL e Turchia, il Gallo ci ha lasciato ormai non ricordiamo più da quanto.

Sono mancati Gigi Datome e Marco Belinelli, per molti un’occasione per criticare la “generazione più forte di sempre” trasformatasi in la “generazione perdente”, in realtà una vera disdetta che ha privato loro del giusto coronamento di una grande carriera, noi di due carte da giocarci con la Francia ieri mattina.  

E’ stato il basket italiano il primo a non credere in questa nazionale, che intanto è cresciuta come opzioni e disponibilità. Come? Perché in fondo, da anni, le istituzioni parlano, e fanno bracci ferro di potere, quasi sempre con la FIP vincente, secondo la tattica del: «se non puoi convincerli, confondili».

Ma sotto di loro, ci sono persone che conoscono il gioco, che lavorano quotidianamente. Ci sono grandi allenatori come Ettore Messina, Andrea Trinchieri e Sergio Scariolo, che da anni hanno colonizzato Europa e Stati Uniti. Fonti di ispirazione per nuove generazioni che coltivano, ora dopo ora.

Ripartiamo dall’amore per il gioco, dimentichiamo inutili sensi di inferiorità rispetto alla pallavolo, facciamo notare che siamo ben oltre il gesto dopo un salto di Gianmarco Tamberi. Servono uomini immagine, questo sì, ma anche idee e passione. Non ci mancano.

3 thoughts on “Buongiorno Olimpia | Italbasket ci ha ridato il sorriso. Ora sfruttiamo idee e passione

  1. Leggere di questi commenti apre il cuore soprattutto in questo blog dove per numero di interventi prevale il lamentoso pessimismo

  2. Un bellissimo articolo. Con questa Olimpiade si sono gettate le basi per un futuro sempre piú roseo. Mannion, Fontecchio, Polonara, Pajola…. Piu il carisma di Melli e del Gallo. Ora bisogna andare nelle giovanili, nelle leghe 2 e à scendere, e trovare 1 o 2 giovanissimi superiori ai 2.10mt, e lavorare lavorare lavorare con loro…. Per portarli a livello nazionale. La Francia , per fare un esempio ha una generazione futura dove tutti sono sopra ai 2 metri in ogni ruolo (Wembayama, nuovo Asvel, 2.18 che dominera il palcoscenico européo per anni, capace di tirare facilmente anche da 3). Deve essere l’obiettivo del nostro movimento basket, perche quanto a talento e voglia non siamo inferiori a NESSUNO.

    1. La Francia è di molto avvantaggiata in questa operazione di recruitment dai rapporti con le ex colonie che sono peraltro fucina di talenti “atletici”; i francesi “bianchi” di livello sono tutti sotto i 2 metri, forse solo Mormand è oltre, in Spagna adesso che se ne vanno i Gasol hanno solo Hernangomez come lungo spagnolo puro più Garuba di origine nigeriana, l’Argentina, senza la possibilità di attingere ad oriundi africani, dopo il ritiro di Scola è in grande difficoltà nel settore lunghi, quella che sta meglio nel settore lunghi è la Grecia che oltre ad avere autoctoni può avvalersi di un tale Adetoucoumpo

Comments are closed.

Next Post

Giorgio Specchia (Gazzetta): Ko che fa male, crollati nel finale con la Francia

Giorgio Specchia firma sulla Gazzetta l’editoriale: «Basket e Volley, ko che fanno male - Tra i tanti sorrisi olimpici, ci mancano le squadre»
Italia Nigeria

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: