Sergio Scariolo: Senza EuroLeague prese porte in faccia. Siamo limitati

Alessandro Maggi 3

Sergio Scariolo rilascia una lunga intervista su La Gazzetta dello Sport ad Andrea Tosi: L’Olimpia ha chiuso il mercato in fretta e bene

Sergio Scariolo rilascia una lunga intervista su La Gazzetta dello Sport ad Andrea Tosi. Il coach bresciano parla della sua Spagna, ma anche di Virtus Bologna.

SUL MERCATO

«Se aspettiamo la free agency Nba, rischiamo di andare oltre metà agosto. Per ora puntiamo su giocatori che siano immediatamente disponibili, ma c’è un problema che non immaginavo così profondo: il fatto che la Virtus non partecipi all’Eurolega sta creando forti limitazioni, abbiamo preso qualche porta in faccia. Del resto Ricci ci ha lasciato per andare a Milano e Melli ha scelto l’Olimpia, lasciando la Nba, perché fa l’Eurolega. Dobbiamo prenderne atto. Per avere più credito dovremo meritarci l’invito a sedere al tavolo buono dei grandi club che giocano il torneo più prestigioso». 

SUI PROSSIMI OBIETTIVI

«La Virtus è una squadra offensiva: perciò cerchiamo un play capace di creare per gli altri ma che sappia difendere. Il pivot deve essere un lungo completo, anche lui forte dietro».

SULLA SFIDA CON OLIMPIA MILANO

«L’Olimpia ha chiuso il mercato in fretta e molto bene, ha una squadra fortissima. Ma adesso non penso alla sfida con Ettore. Storicamente il campionato italiano, al contrario di quello spagnolo al solito fondato sulla rivalità Real Madrid-Barcellona, offre sempre sorprese e novità. L’anno scorso Brindisi avrebbe meritato il primato se non ci fosse stato il Covid. Sarà un campionato comunque aperto e interessante. A primavera avremo le idee più chiare sui valori di forza in campo».

3 thoughts on “Sergio Scariolo: Senza EuroLeague prese porte in faccia. Siamo limitati

  1. Ah, quindi lavorare per l’Olimpia Milano o per Castelmaggiore non è la stessa cosa ? Strano…pensavo che il fascino della provincia italiana contasse di più… E quindi Melli viene a Milano e non va a Castelmaggiore solo per L’Eurolega ? Secondo me troppa sangria… 😉

  2. Belinelli è andato a Bologna anche se attualmente non gioca l’Eurolega. Melli ha preferito a Milano perché aveva trascorsi recenti a Milano (e per l’Eurolega). Comunque Scariolo è il coach della Spagna. E L’Eurolega è un indea spagnola con dirigenza spagnola. Muova i suoi agganci per far entrare una seconda squadra italiana in Eurolega. Qualcuno gli dovrà pure un favore con tutto quello che ha fatto vincere alla Roja.

    1. Belinelli è andato a Bologna perché è di Bologna ha tutta la famiglia a Bologna e quando finisce l’allenamento sta a casa sua. Che il vantaggio di Milano nel mercato, principalmente su Ve e Bo sia anche e soprattutto perché molti giocatori non scendono dall’Eurolega mi sembra talmente evidente e risaputo che Scariolo non ha fatto una bella figura a dirsi sorpreso.

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano-Zach LeDay: Repubblica rivela il valore dell'escape

Zach LeDay ha lasciato Olimpia Milano. Repubblica torna sull’addio dell’ala americana rivelando il buyout d’uscita
Olimpia Milano post Trento

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Dove e come vedere Olimpia Milano in televisione
Dove e come vedere l’Olimpia Milano in televisione nella prossima stagione?

Dove e come vedere l’Olimpia Milano in televisione per la stagione 2021-2022? Un articolo con domande e risposte per capire

Chiudi