Nebojsa Covic: Punter prendeva 30.000 dollari al mese, ora 1 milione l’anno…

Alessandro Maggi 13

Nebojsa Covic, presidente della Stella Rossa, è tornato sull’affare dei “cugini” del Partizan con Kevin Punter

Nebojsa Covic, presidente della Stella Rossa, è tornato sull’affare dei “cugini” del Partizan con Kevin Punter, peraltro passato dai biancorossi prima della pandemia.

«Punter è arrivato dall’Olympiakos alla Stella Rossa senza stipendio. Il suo salario mensile era di $ 30.000 e ora ha firmato per $ 1 milione l’anno (in realtà si parla di 1.5, ndr). Il suo contratto con la Stella Rossa era di sei mesi, ma le ultime due rate non sono state pagate dopo l’interruzione della stagione a causa del coronavirus. Abbiamo pagato a Punter l’ 80% del suo contratto. Ora si è fatto un nome. Non voglio parlare di budget, sarebbe una scusa ma non possiamo garantire somme così alte. Non siamo Cska».

13 thoughts on “Nebojsa Covic: Punter prendeva 30.000 dollari al mese, ora 1 milione l’anno…

  1. E chi gli ha dato la possibilità di fare questo grande salto?

    1. Lo stesso che in due anni ha fatto progredire Brooks, Moraschini, Biligha, Moretti, Della Valle, Tarcisio, Cinciarini, White, Roll, Mack. Proprio Lui.

      1. Io mi sono fermato a Brooks come esempio però concordo con te sugli altri nomi che hai indicato tranne Della Valle che non è stato allenato da Messina.

    2. Ragazzi e chi ha parlato dell’allenatore? Parlavo dei compagni di squadra senza i quali sarebbe rimasto ciò che era un buon solista ma nulla più.

      1. Come sempre bravo a cambiare le carte in tavola a proprio piacimento come se gli altri fossero tutti stupidi..

      2. Comunque della stupidità hai parlato tu, come si fa a pensare che se hai delle qualità un allenatore è in grado di cancellarle per ne resta un mistero. Ma tant’è. Anche se hai ampliamente superato il limite continua pure a mostrare i tuoi limiti.

      3. Ma tanto che te lo spiego a fare tanto tu sei ottuso e non capiresti come al solito

      4. Per ignorarmi non dovresti leggermi e di conseguenza rispondermi, invece al contrario tu mi leggi e mi rispondi pure..

  2. Parte del merito è del coach ma quella più grande è del giocatore che ha saputo sfruttare i dogmi del coach grazie alle sue qualità. Un coach per quanto bravo può essere non può far diventare grande giocatore senza qualità come per esempio Brooks che in due anni con Messina invece di progredire è regredito.

  3. Mi auguro per lui e per Zach che i soldi siano veri, non che tra qualche mese inizino a non pagare gli stipendi…

  4. Io sono curioso fi vedere le liro prestazioni, specie quelle di Punter. Vero che non giocheranno in EL ma ad un livello un filino più basso, ma l’anno scorso, specie Punter, hanno reso davvero tanto. Forse sarà difficile, per loro, confermarsi.

Comments are closed.

Next Post

La De' Longhi Treviso annuncia il prestito di Giordano Bortolani

La De' Longhi Treviso Basket annuncia di avere acquisito per la stagione 2021/22 con la formula del prestito l'esterno Giordano Bortolani
Giordano Bortolani Treviso

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Gianni Petrucci
Gianni Petrucci, nuovo attacco a Datome: Ma chi la conosce EuroLeague fuori dal mondo del basket?

Gianni Petrucci, presidente della FIP, ha attaccato nuovamente Gigi Datome e Marco Belinelli per la rinuncia al Preolimpico di Belgrado

Chiudi