Messina: Abbiamo dato tutto, è lampante il deficit di energie

Fabio Cavagnera 16

Le parole del coach biancorosso, dalla Segafredo Arena, dopo la terza sconfitta in finale scudetto

Così Ettore Messina ha commentato la sconfitta nella terza sfida della finale scudetto: “Faccio i complimenti alla Virtus, ha giocato con continuità per 40 minuti. Ringrazio i miei giocatori che ce l’hanno messa tutta, hanno speso fino all’ultima goccia di sudore“.

Cosa fare per gara 4? “Proveremo a riguardare il filmato, trovare un po’ di energie, anche se faccio fatica a trovare dove, li lasciamo riposare e vediamo cosa poter fare per provare ad allungare la serie. Non dico che hanno vinto, però sono 3-0 e noi diamo l’impressione reale di fare una fatica enorme, non possiamo girarci tanto intorno“. 

Rassegnazione o realismo? “Rassegnazione no, è una partita di pallacanestro. Parlo di una questione di realismo, mi pare purtroppo lampante, il deficit di energie fisiche“. 

Stupito da Pajola? “Per nulla, mi sembra sia stato un giocatore per loro fondamentale in stagione ed il mese che è rimasto fuori si è visto. Un giocatore che gli da tanto, loro sono stati molto bravi dopo una stagione difficile. Dopo mesi molto complessi e avendo anche la loro delusione con l’Eurocup, hanno reagito molto bene e non è da tutti“. 

16 thoughts on “Messina: Abbiamo dato tutto, è lampante il deficit di energie

  1. Caro Messina, poco mea culpa per la sbagliata gestione in Italia , non ci siamo ma d’altronde lei non è mai sembrato uno modesto / umile

    1. E’ la conferenza stampa post gara3 non il resoconto dell’intera stagione, Messina ha usato parole di verità, parole che avrei detto anch’io

  2. Complimenti alla Virtus, sono arrivati giusti alla finale. Noi abbiamo scelto di onorare l’EL al massimo, settando la preparazione fisica sulle F4 dove abbiamo sfiorato il miracolo. In questa serie paghiamo la voglia di giocare sempre e tutto al meglio. Grazie per tutto quanto fatto, dispiace terminare così ma lo sport spesso è crudele e non ha pietà dei vinti.

  3. Esatto. Chi ha scelto il roster?Chi ha gestito le rotazioni? Finire cosi’ in campionato e’ inaccettabile. Punto.

      1. Magari qualcuno che verrà dalla NCAA con nome d’arte come Moretti…

  4. Chapeu c’è poco da dire come al solito lettura perfetta e un signore a differenza dei tifosi bolognesi nel congratularsi con gli avversari peccato perché lo scudetto sarebbe stato il coronamento perfetto per una stagione fantastica

    1. Non capisco cosa si intende per coronamento? Una stagione che termina in questo modo non può necessariamente essere una stagione fantastica. Bene l’antipasto della Supercoppa, bene il traguardo intermedio della coppa Italia e ci siamo battuti con onore seppur perdendo in EL, ma se quando arriva il piatto principale lo buttiamo via in questo modo come si fa a dire che è stata una stagione fantastica??!!

      1. Hai espresso il giudizio sulla nostra stagione in modo innappuntabile.

  5. Troppo disequilibrio tra chi partecipa all’Eurolega e le altre in campo nazionale, almeno in Italia.

  6. Nudi alla meta. Otto mesi e 41 partite, in una competizione, che è un’ altro mondo, rispetto al campionato italiano, ci hanno completamente svuotati di energie mentali, che sono poi quelle che comandano il tutto. Ed è stato, purtroppo, un crollo verticale, quanto inaspettato. Solo una settimana fa, avevamo comandato la partita, e chiuso la serie contro Venezia. La Virtus Bologna, si appresta a vincere lo scudetto, avendo a disposizione, solo 5 stranieri, di cui solo uno a livello ” Eurolega “. Francamente, questa squadra, che ci ha battuto tre volte in sei giorni, risulterebbe impresentabile, nella massima competizione continentale. In questi sei giorni, è stato molto importante, il contributo alla causa dato dal gruppo italiano della Virtus . L’ ultima volta che Milano, è riuscita a disputare, i playoff di eurolega, e vincere contemporaneamente lo scudetto, poteva contare sul contributo di tre italiani, superiori alla media : Hackett, Gentile e Melli.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Djordjevic: Ora calmiamoci, gara 4 sarà la partita della nostra vita

Le parole del coach bianconero, dopo la vittoria nella terza sfida della finale scudetto
Sasha Djordjevic

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
L’Olimpia cade anche a Bologna: Virtus ad un passo dallo scudetto

Terza sconfitta e 0-3 nella serie tricolore per i biancorossi: già venerdì la Virtus potrà chiudere i conti

Chiudi