L’Olimpia cade anche a Bologna: Virtus ad un passo dallo scudetto

Terza sconfitta e 0-3 nella serie tricolore per i biancorossi: già venerdì la Virtus potrà chiudere i conti

Ora è davvero quasi finita. L’Olimpia Milano risponde a due allunghi della Virtus Bologna, ma alla terza spallata crolla (76-58) e subisce il punto dello 0-3, con ora quattro match point a favore degli uomini di Djordjevic per vincere lo scudetto. Non sono bastati i cambi, con gli inserimenti di Micov e Tarczewski (non particolarmente incisivi, soprattutto il secondo), per una squadra con solo qualche fiammata, ma sempre sotto nel senso della partita ed anche nel punteggio. Non bastano i canestri di Shields e (nella ripresa) di Datome, dall’altra parte c’è un super Weems. 

Virtus vs Olimpia Milano | La partita

Dentro Micov e Tarczewski, fuori LeDay, per Ettore Messina, entrambi subito in quintetto, per un avvio lentissimo. L’Olimpia si sblocca dopo oltre quattro minuti, ma i padroni di casa non fanno molto meglio ed è così grande equilibrio nel primo periodo, con tanta fisicità ed anche proteste. La Virtus piazza il primo parziale in avvio di secondo quarto (con un errore tecnico sulla rimessa iniziale), trovando con Teodosic e Belinelli un parziale di 14-0 e volando a +12. Punter sveglia l’Olimpia, cresce la difesa ed arriva il parziale di 15-2, con tripla di Brooks, vale riaggancio e sorpasso (30-31 al 18’).

I padroni di casa ripartono fortissimo, con un Weems preciso, e riprendono il massimo vantaggio, con Milano in difficoltà in attacco e troppo individualista. Dopo un primo tempo disastroso, Datome segna sette punti nel momento di massima difficoltà, mentre si scalda l’atmosfera con la Segafredo Arena imbufalita con la terna arbitrale. Dalla lunetta, il capitano azzurro firma il sorpasso e si va ad un quarto periodo di volata. Ma, ancora una volta, l’Olimpia parte malissimo e torna a -10, sotto i colpi di Abass, Pajola e il ‘solito’ Weems. E stavolta non c’è a reazione: 0-3 e scudetto verso Bologna. Già venerdì c’è il primo match point per gli uomini di Djordjevic.

Virtus vs Olimpia Milano | Il tabellino

SEGAFREDO BOLOGNA-AX ARMANI EXCHANGE MILANO 76-58 (17-16, 37-34, 52-52)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

La quarta partita della finale scudetto si giocherà venerdì, sempre alla Segafredo Arena, ma alle ore 19, per evitare la contemporanea con l’esordio dell’Italia agli Europei di calcio, che inizierà alle 21. 

82 thoughts on “L’Olimpia cade anche a Bologna: Virtus ad un passo dallo scudetto

  1. 6 punti nell’ultimo quarto.Imbarazzante. Umiliazione inaccettabile….Che fara’ il mister?

      1. Umiliazione inaccettabile. Punto. Siamo l’Olimpia, non l’Armata Brancaleone..Chi ha scelto un roster con centri sotto i 2 metri? Chi ha selezionato gli italiani? La nostra storia non e’ fatta di terzi posti…

  2. E’ andata come si sapeva sarebbe andata, al di là di ottimismi o pessimismi, si trattava di essere solo realisti

  3. Umiliati. Mai visto una Olimpia così in finale. Considerando che la squadra e’ stravecchia e avrebbe dovuto vincere da subito, questa è una batosta inaccettabile. Fosse stato pianigiani o repesa al posto di
    Messi a lo avremmo crocifisso per la gestione della squadra. Zero gioco zero gambe i tiri non arrivano al ferro. Tristezza

  4. Devo riconoscere che alla fine i teorici del “bollito” avevano ragione dopo oltre 90 partite siamo troppo stanchi per giocare bene come l’ultima a Milano abbiamo disputato un ultimo quarto penoso vuole dite non esserci più con la testa. Complimenti a Booigna pronta al momento giusto che ora inevitabilmente si porterà a casa lo scudetto. Da parte nostra una riflessione sulla necessità di una qualità diffusa su 15 giocatori almeno per la prossima stagione..

    1. Hai perfettamente ragione. Si puo’ perdere, non in questo modo pero’. C’e’ una storia da onorare…

      1. Ma cosa possono onorare se anche chi ha giocato poco non ha gambe per un tiro che arrivi al ferro!

      2. Era un po che non ti facevi vivo..quando si vinceva ora esci dalle fogne topo di merda e sparì le tue cazzate. Sei solo un vigliacco ed un provocatore caro nodless

    2. Ti devo fare i miei più sinceri complimenti perché per una volta sei stato obiettivo. In ogni caso caso si può perdere ma non in questo modo scandaloso e indecente. E pensare che lo scudetto era il nostro principale obiettivo perché il terzo posto dell’Eurolega tra un paio di anni nessuno se lo ricorderà. Questa stagione verrà ricordata per la mazzata che stiamo prendendo dalla Virtus altro che 3° posto in Eurolega..

  5. Rode veramente vedere l’esultanza dei tifosi che hanno avuto il coraggio di lamentarsi dell’arbitraggio nel terzo quarto e tutti i gesti a volte un po’ esaltati dei giocatori della Virtus, gasati al massimo. Ma tant’è, bisogna accettarlo, in questa serie al momento ne hanno di più.
    Due cose. Primo, sarebbe davvero bello vincere la prossima e non si può mai dire, magari una partita storta al tiro loro e una buona nostra, ormai non abbiamo più niente da perdere, anche se mi rendo conto che le energie siano a lumicino, dovrebbe andare tutto nel verso giusto; comunque mai arrendersi fino all’ultimo secondo!!!. Secondo, ringrazio tantissimo tutta la squadra che mi ha fatto passare delle bellissime serate per tutto l’anno, con impegno, umiltà e spirito di gruppo, ad un secondo dalla finale di Eurolega e comunque fino in fondo in campionato; senza contare la Coppa Italia stradominata, ma sempre col massimo rispetto degli avversari. Grandissima Olimpia! Dell’anno prossimo parleremo a serie ultimata.

  6. Complimenti ad @Orlandoilrosso per riconoscere che Messina ha sbagliato la gestione in Lba però non consola

    Vedremo se Messina lo capirà

    RIMANE COMUNQUE UNA STAGIONE BELLISSIMA, GRAZIE A TUTTI

    Ps: Provoco, io non terrei Delaney , Voi??

    1. Per una societa’ come la nostra contano i titoli. Punto. Vanno bene le belle figure ma come diceva l’Avvocato vincere non e’ importante, e’ l’unica cosa che conta. Con gli sforzi di Armani in Itallia avremmo dovuto vincere a mani basse per 7/8 anni….invece eccoci qua a raccogliere i cocci.

    2. Non è esattamente ciò che ho scritto Messina ha fatto con quello che aveva. Solo spero che il prossimo anno gli italiani in squadra siano di valore superiore.

      1. “Messina ha fatto con quello che aveva”..ti ricordo solo che quello che Messina aveva è quello che ha scelto lui in qualità di Presidente Operativo e di Coach. La squadra l’ha fatta lui non l’ha presa in eredità a stagione in corso..

      2. Chi ha scelto i giocatori? Non è stato Messina? Le balle sono le tue con il prosciutto davanti agli occhi. Evidentemente quando hai scritto quel commento ieri sera eri ubriaco..

  7. Perché? Vincere la Supercoppa, vincere la Coppa Italia, arrivare alle final 4 di Eurolega (dopo quanti anni?…) e perdere col Barcellona a 8 decimi di secondo dalla fine, vincere la reg seas di campionato, arrivare in finale non è onorare la storia??? Contano solo le ultime tre partite??? Non sono d’accordo per niente. E anche la finale è stata giocata con massimo impegno, semplicemente in questo momento sono più forti. Ci si ragiona, si trovano gli errori e si cerca di migliorare, questo vuol dire fare sport. Senza dimenticare quanto di buono è stato fatto in 9 mesi.

    1. I terzi posti e le finali perse non fanno la storia. La Coppa Italia e la Supercoppa non contano nulla, che piaccia o no. Siamo l’Olimpia, le medaglie d’argento o di bronzo contano zero…

      1. Tu sei solo uno stronzo provocatore che non capisce un cazzo di basket.
        Vomiti accuse e parole senza senso.
        Da dove esci ? Topo di fogna

      2. Esatto, ma purtroppo molti se lo dimenticano chi siamo noi e si accontentano..

    2. Andrea, è la seconda volta che “mi togli” le parole di bocca.
      Stesso mio identico pensiero.
      Non mi sembra che non la stiano onorando, sono semplicemente sulle gambe.
      9 mesi, solo applausi a tutti

  8. Butto lì una provocazione: ma davvero per Punter e Shields c’è un’asta in Europa? Magari tra qualche anno…

  9. Complimenti al cav. Iellini per la consueta maleducazione. Non ho mai dato del topo di fogna a nessuno. Mai. Stai pure dalla parte dei perdenti. E vergognati.

    1. Non fare la pecorella sei un provocatore che godi quando la squadra perde ed infatti da un po di mesi non ti facevi vivo.
      Ora è il tuo momento di scrivere cazzate . Tu sei un perdente e ti piacete la squadra persa. Grande stronzo

      1. Maleducato. Non meriti altra replica. Spero solo che chi gestisce il.blog veda i tuoi miserabili insulti. Vergognati

      2. Effettivamente@ noodles, non mi ricordo tuoi significativi posts quando tutto filava liscio e la squadra giocava magnificamente

  10. Calo incredibile, pauroso, inimmaginabile anche solo una settimana fa. Bologna vince segnando settanta punti. Ma c’è solo lei in campo.
    I tifosi bolognesi non saranno simpaticissimi ma meritano di gioire.
    Complimenti alla società che in un paio di anni è arrivata al top in Italia, vincendo uno scudetto. Complimenti a Saha che ha resistito a tutte le “intemperie” stagionali e ha condotto questa squadra a giocare play off da sogno, senza nemmeno una sconfitta. Dominatori.

    Quanto fatto fino a fine maggio non va dimenticato e va celebrato, ma senza lo scudetto manca qualcosa di grosso. Grazie lo stesso. A l’anno prossimo, sperando di riuscire a confermarci in El e costruire un gruppo di italiani decenti per giocarci anche lo scudetto.

    1. Lo penso da sempre, senza un nucleo di italiani decente non si fa una grande squadra. Ora il problema e’ trovarli visto che quelli forti sono stati ceduti. Ma questa non è colpa di Messina ovviamente

  11. @redpassion60, non esageriamo

    Shields e Punter da tenere imho

    Io rinuncerei a Delaney, anche per una questione anagrafica

    1. Peccato … ma rimane una stagione esaltante … nessuno si sarebbe aspettato un crollo verticale di Tarcisio … questo è stato il peccato originale … ritrovarsi a battagliare sotto le plance con due lunghi “corti” di cui un grandissimo Hines ma il tempo passa per tutti …. per la prossima stagione saluterei Tarcisio, Brooks già andato ( per fortuna) … e farei una seria riflessione su Micov e Cinciarini … gli anni passano anche per loro …

    2. Non fraintendermi ovvio tenerli stretti tutti e due però forse ci siamo spinti un po’ in là con i giudizi trionfalistici nei loro confronti. Devono ancora crescere per diventare trainanti quando gli altri steccano. allora mi chiedo se è vero quando si parla di richieste di ingaggio triplicato e di grandi club pronti a portarceli via. Tutto qui.

  12. Io mi ricordo invece i post di noodles quando si perdeva. Poi è sparito per mesi non avendo temi a cui attaccarsi ed ora eccolo uscire di nuovo dalle fogne. Tu caro topo non hai diritto di parola.
    Non cercare di fare il furbo e il santarellino sei e rimani uno stronzo

  13. Ora invece un commento pacato.
    Spiace tantissimo anche perché diciamolo aspettavamo questa vittoria.

    Non solo l’aspettavamo ma in qualche maniera eravamo convinti di essere superiori. Ma questo è anche il bello del basket: nulla è scontato.

    Noi siamo arrivati “bolliti” tutti
    Le F8 e le F4 ci hanno prosciugato.
    Dovevamo risparmiarci in europa per vincere lo scudetto? Se oggi mi dicessero F4 o scudetto io sceglierei F4 tutta la vita.

    La teoria che gli italiani avendo giocato poco in lba non sono cresciuti non mi convince: brooks ha giocato ed è sparito, Moraschini ha giocato ma ha fatto un anno alterno , biligha ha fatto il suo e lo scudetto non lo si vince con Cinciarini. Datome nel corso dell’anno ha fatto il suo.

    Abbiamo incontrato una squadra forte ma sopratutto al top .
    Giocatori come Alibegovic Weems ….che durante l’anno hanno fatto schifo sono diventati dei marziani.
    Bologna che non ha mai difeso ed in questi playoff era impressionante.
    Vi ricordo che avevano licenziato Sale tanto per dire.
    Ma sono arrivati alla fine in forma mentre noi giravamo l’europa giocando e vincendo partite usuranti.
    Questa non è una scusa ma è un dato di fatto.

    Cosa fare? Melli Gallinari Datome Moraschini e due promesse e un nuovo centro. Ma tanto giocare al Fantabasket non serve ad un cazzo.

    1. La differenza in finale è stata tutta sulla difesa e la loro crescita ci ha mandato completamente in tilt.
      Mai, dico mai, abbiamo avuto blackout così regolari e clamorosi. E chi ha seguito la stagione, sa che abbiamo giocato benissimo variando tra molte soluzioni in attacco e con difese fantastiche.
      Dove sono finite?

      Mai ho visto la Virtus difendere così durante l’anno. Da dove le hanno tirate fuori, mannaggia?!
      Impressionante e complimenti a loro.

      Eppero’ mi rode , mi rode un casino…

    2. Condivido tutto.
      Ma soprattutto pongo l’accento sullo stato di forma di Bologna, che se avesse giocato così contro Kazan avrebbe stravinto.
      Là fu palla a Teodosic e Beli, con l’aiuto di Hunter, e speriamo. Qua c’è una squadra che ogni sera tira fuori protagonisti diversi.
      Mentre noi siamo arrivati inaspettatamente scarichi, con tutti i giocatori bene o male irriconoscibili rispetto solo alla sfida col Barça.
      Comunque grazie per l’annata, anche se in fondo in fondo spero ancora nel risveglio 🙂

  14. Io non riesco a commentare amici miei.
    Sto soffrendo con loro e non mi capacito.

    Perché non credo al crollo fisico, assolutamente non ci credo.
    Perché non si meritano questo finale dopo la stagione fantastica.
    Perché questa squadra non va smontata affatto, ma integrata come già sappiamo lato italiani e lato 4/5.

    Dopo la prima, qualcuno ricorderà un mio post dove dicevo che erano cazzi amari e che la situazione sembrava davvero preoccupante per come la Virtus giocava e noi no. Ma già allora pensavo ad una mente scarichissima più che al fisico molle e ora lo pensò ancora di più.

    Errore importante di concentrazione da cui si deve ripartire per il futuro.

    Ma brucia tanto, tantissimo

    1. Beh tu puoi non crederlo, ma è Messina che chiaramente parla di stanchezza e inferiorità fisica, io credo a ragione

      1. Certo, ma la stanchezza nasce sempre dalla testa, per un atleta come per uno di noi.
        Io intendo questo, che l’origine sia lì più che nella preparazione atletica.

      2. Messina ha usato quei termini non in senso assoluto come problematica di preparazione atletica, ma forse come differenziale, gap tra noi e la condizione attuale della Virtus che sembra al top

    1. Non conta l’età anzi più vecchio è e più ha probabilità che venga preso, pertanto ben venga Bargnani…

  15. Tutte considerazioni giuste ma siamo scoppiati di testa: abbiamo infilato tre partite con percentuali dall’arco con cui si vince solo all’oratorio, Oggi 20%. Bologna con un decente 38% ne ha messe SETTE piu’ di noi 7×3 = 21 punti di scarto
    In fondo oggi la difesa ha retto molto meglio delle precedenti partite ma la coperta e’ sempre corta.

  16. Chiaro che sono incazzato e deluso in generale da una partita strana fatta quasi solo di grossi parziali e poi 4 quarto inguardabile. Siccome i conti si fanno a fine stagione e purtroppo temo che manchi una partita non esprimo ancora pareri, ma quando si cerca il responsabile di una quasi disfatta (le 2 coppette contano come un 2 a briscola per un ARMANI, ottima eurolega sopra le aspettative, ma il campionato era da vincere a mani basse) ricordatevi che va preso sempre quello che conta di più quindi Messina che non solo è allenatore ma anche presidente e in quanto tale dice lui al GM (che ha assunto lui) chi comprare e se sono stanchi con un roster di 17 (si perchè per eurolega abbiamo preso Evans) sarà qualcuno che ha fatto giocare sempre gli stessi ANCHE in stagione regolare LBA o no? Occhio che re Giorgio l’11 luglio compie 87 anni, LUNGA VITA AL RE!!!

    1. Questa è la mentalità sportiva dell’italiano medio : la ricerca del colpevole.
      Non dei problemi e delle criticità che in una stagione fantastica con più di 90 partite inevitabilmente ci sono, ma del colpevole.

      Messina, lo staff medico, praticamente anche tutta la squadra COLPEVOLE.
      Addirittura ho letto di dubbi su Punter e Shields.
      Qualcuno proporrà di cambiarli tutti i giocatori COLPEVOLI di essere degli umani.

      Sul minutaggio discorso penoso

      Per inciso il Barcellona dopo aver perso le F4 sta facendo fatica nel campionato, chissà come mai.

      1. Caro Iellini, visto che mi hai risposto continuo la chiacchierata con alcune precisazioni. La mia mentalità sportiva, essendo sportivo da 57 anni (a 8 anni giocavo a minibasket nella stessa palestra di Chuck Jura) è a prova di bomba. Come esempio il motto che la Rubentus ha scritto nella sede “VINCERE NON E’ IMPORTANTE E’ L’UNICA COSA CHE CONTA” per me non è solo aberrante ma sarebbe da estromissione da qualsiasi federazione sportiva. Poi ci chiediamo perché di lì è passato Moggi.
        Poi ti inviterei a trovare la parola COLPEVOLE nel mio post. Io ho scritto RESPONSABILE, ma se tu ritieni che Messina essendo allenatore/presidente e di fatto gestore del 5 budget di Eurolega e del 1 di LBA non debba essere il primo responsabile sia di vittorie che di sconfitte allora credo che ci sia un problema. Poi scusa ma se sono stanchi, e non credo ci siano dubbi, visto che le 90 partite abbiamo scelto noi di giocarle visto che erano nei nostri obiettivi credo sia doveroso parlare di minutaggio, almeno in LBA, altrimenti vuoi un roster da 25 elementi?

      2. D’accordissimo con te su tutto ma proprio tutto con una sola precisazione: non servono ne 17 giocatori ne tantomeno 25 perché giocherebbero sempre i soliti 8/9 giocatori..

  17. Et voila’ con 10 commenti al volo si sale su un altro carro come se niente fosse.
    A questo punto tanto vale usare anche il vecchio pseudonimo, no?

    Meravigliosa Italia.

    1. Non è salito su un nuovo carro, no è mai sceso dal vecchio. Non gli importa che abbiamo fatto un lungo percorso ricco di esperienze positive, a lui importa solo che l’odiato Messina paghi per il fio delle sue colpe(?) Quando è dominato da una fissazione non c’è evidenza che tenga lo si vede in tutti i suoi interventi, anche quelli più positivi (?) Bravi gli avversari ma a quanto pare a pochi metri dal traguardo noi non ne abbiamo apparentemente più. Mi piacerebbe rovinare la festa alla Virtus battendoli domani è una questione di orgoglio, ma a questo punto dobbiamo rimandare di un anno.

  18. Una riflessione sugli italiani….”bisogna prendere i piu forti”. Vero. Ma di fatto l`olimpia ha sempre preso i piu forti. I vari Cinciarini, Dellavalle, Moraschini, Brooks (aggiungi anche Melli e Hacket), erano, al momento in cui sono stati firmati, sempre i piu appetibili sul mercato . Indo non credo bisogna cambiare strategia. Bisogna cambiare qualcosa d altro. Perche la strategia di prendere i piu forti in Italia c e stata da 10 anni a questa parte

    1. Penso che l’importante sia avere italiani di cui Msssina “si fidi”, poi possono anche non essere i più forti ma l’importante è che il coach punti realmente anche su di loro.
      Che poi gli italiani dell’Olimpia non sono sicuramente peggiori di quelli di Bologna, Venezia, Sassari, Brindisi etc., anzi.
      In questa stagione abbiamo 7 italiani:
      – Moretti non va nemmeno a referto;
      – Cinciarini sventola asciugamani,
      – il “polaccone” è stato preso per far numero e stop;
      – Brooks è stato sfiduciato sin dall’inizio della stagione, quando si voleva prendere Alibegovic al suo posto;
      – Moraschini, Biligha e Datome gli unici che han giocato con regolarità, chi più chi meno, verso i quali è stat palese una certa fiducia da parte del coach.
      Per me il problema è qui, non nel “più o meno forti” ma nella mancanza di fiducia in quelli che ha a disposizione. Per questo motivo penso che nel prossimo mercato vi saranno interventi in tal senso.

  19. Ai molti e troppi criticoni vorrei solo ricordare di non aver letto alcun loro commento dopo le F4 o dopo il 3-0 alla Reyer che prevederà questo crollo terribile! Lo stesso vale per le critiche ai singoli, un giorno eroi il giorno dopo rottami inutili. D’altronde questa è la schiatta italica, abile solo a salire sul carro del vincitore per poi voltare le spalle e gridare “crucifige” al calar della sera.

  20. Io invece ricorderei ai più ottimisti di natura che l’obiettivo principale della stagione 2020/2021 della società a partire dal Presidente Operativo, al Coach e dai giocatori (e non di noi tifosi che non decidiamo nulla come giusto che sia) era lo scudetto e quindi è inutile nascondere il fallimento dietro al terzo posto in Europa.

  21. Scusate se intervengo, non faccio parte di quelli che si entusiasmano per una buona partecipazione ad un torneo ad inviti (a me che la mia squadra venga chiamata “la Juventus del basket” ha sempre dato fastidio…).
    Forse che la stagione duri quasi 100 partite, se si vuole andare in fondo a tutto, lo si sapeva prima. Soprattutto se gli obbiettivi sono stati palesemente dichiarati. Le tasche profonde di Re Giorgio (quasi novantenne), per giocatori e staff, servono a questo.
    Dire: ‘ci hanno asfaltati, ma il resto della stagione è stato esaltante’ sembra la favola della volpe e l’uva. A me venire asfaltato in una finale scudetto dà molto fastidio; da Bologna, poi, ancora più fastidio. Da una squadra piena di jugoslavi, non ne parliamo (ma sono tra i pochi che quando conta hanno sempre la lucida follia di fare quello che serve).
    Ora salviamo l’onore con il punto della bandiera e pensiamo al mercato per l’anno prossimo (perchè a questo si è ridotto il basket dei ricchi: un infinito shopping per strappare quello che ci farà fare bella figura nel “club”).

    Tiremm innanz…

  22. Gli italiani che a abbiamo non sono i più forti

    Ormai è conclamato, Messina ha sbagliato in toto la gestione in LBA, punto e basta.

    Si veniva insultati quando si diceva che gli italiani devono giocare min 10/15 al netto di infortuni o prestazione negativa

    Adesso vediamo se qualcuno chiederà scusa,specie quelli che le scuse le chiedono agli altri !!

    Messina ottimo.in EL, niente da dire e niente da dire ai giocatori. Non mi sogno di definire ADESSO delle pippe i vari Shields e Punter

    Finita la stagione, vedremo se si è capito l’errore

    Comunque per me bisogna cambiare tipo di gioco (in Europa dominano in centri), usare più zona e pressing e l’allenatore, quale che sia, non deve essere Presidente perché se sbaglia, deve poter essere cambiato

    1. Sul punto 1 non concordo (gli italiani di Milano non sono più scarsi di quelli di Bologna, la differenza l’ha fatta in positivo Sasha e in negativo Messina sul loro utilizzo durante la stagione); al contrario concordo con te su tutto il resto!

    2. Che Messina è un grande allenatore non ci sono dubbi perché a suo favore parla il suo curriculum passato però nella gestione c’è un fattore che gioca nettamente a favore di Sasha: il suo passato da giocatore in campo cosa che Messina non ha non avendo mai giocato a basket. Sasha sa perfettamente che bisogna ruotare tutto il roster da quelli più forte a quello meno forte perché un giocatore specialmente quello con meno qualità deve giocare con continuità (non significa necessariamente 40 minuti ma neanche i 4/5 minuti a partita che concedeva Messina ai suoi giocatori italiani) e sentire la fiducia dell’allenatore (cosa che i nostri giocatori non hanno dal coach) e non essere quasi “puniti” al loro primo errore (cosa che fa spesso Messina nei confronti dei suoi italiani facendoli sedere in panchina senza più vedere il campo). Invece sale ha avuto il coraggio e la pazienza per tutta la stagione di investire su di loro mettendo in conto qualche sconfitta di troppo e ora sta raccogliendo i frutti del suo lavoro. Infatti ha vinto 9 partite su 9 nei play-off di LBA.

      1. Certo, Sasha in questa finale si è dimostrato un ottimo allenatore, ha vinto la sfida con Messina, ma comunque ha perso l’obiettivo principale della virtus(arrivare in finale di euro il), e infatti è stato silurato. Quindi alla fine dei conti…

      2. Intanto scrivi una mezza inesattezza: Sasha non è stato silurato perché è ancora sulla panchina bolognese e se dovesse vincere lo scudetto difficilmente lo manderanno via. Era stato esonerato e nello stesso giorno reintegrato. Stai tranquillo che se dovessero vincere lo scudetto nessuno si ricorderà la semifinale persa di Eurocup. Io avrei preferito di gran lunga vincere lo scudetto al terzo posto in Eurolega.

      3. E che preferivo vincere lo scudetto all’Eurolega lo scrissi già prima che iniziasse la stagione quindi non sto salendo su nessun carro…

  23. @orlandoilrosso bene per l’ammissione, ti fà onore ma prima quanto veleno…Molti tuoi compari a differenza tua o si sono eclissati o continuano a sostenere l’impossibili. Tu perlomeno hai capito che oltre certi limiti si cade nel ridicolo.
    “Abbiamo vinto la supercoppa….” 😂 😂 😂

  24. @Amministratore VEDIAMO DI BANNARE UNA VOLTA PER TUTTE (E PER SEMPRE) gente del genere. La loro presenza non è che che dà particolare lustro a questo forum.

    IELLINI SCRIVE: (non a me)
    “Era un po che non ti facevi vivo..quando si vinceva ora esci dalle fogne topo di merda e sparì le tue cazzate. Sei solo un vigliacco ed un provocatore caro nodless”

    1. Ormai Iellini si è sostituito all’ultras travestito da giornalista ma con una differenza: almeno quest’ultimo tra un insulto e l’altro qualche commento tecnico lo esibiva mentre Iellini sa solo insultare perché crede che avere il nicknane di un nostro giocatore del passato (che quando giocava io non ero ancora nato) è sinonimo di intenditore di basket…magari si vuole spacciare per lui…

    2. Invece il lustro lo dai tu con i tuoi commenti intelligenti.
      Ci sono persone che non hanno agibilità politica avendo insultato più e più volte nel corso dell’anno e con loro mi comporto di conseguenza.
      Poi deciderà Maggi chi bannare se te o me o Noodles un provocatore della prima ora.
      Io ho una memoria da elefante.

      1. Scusa @iellini ma questo Julius da dove se ne esce??……sembra arrivato dal nulla e……secondo te…….nel nulla ritornerà?……dopo questo attimo fuggente di gloria effimera?

      2. Ti vuoi sostituire nel ruolo di detective all’ultras travestito da giornalista? Cmq non capisco perché ci sorprendiamo se arrivano nuovi utenti che criticano e secondo me esprimono la verità mentre lo stesso non accade per quello nuovi che osannano la squadra? Mistero..

  25. Comunque non è che adesso buttiamo via mezza squadra ehhh.
    Molti dei nostri giocatori ce li invidiano in tutta Europa e fino a che qualcuno non ha pensato di sfiancarli fino all’ultima goccia di sudore hanno fatto una stagione favolosa. Mettere in discussione Shields, Punter, Hines, Rodriguez è da pazzi. Sono solo sfiniti perchè un tizio li ha fatti giocare sempre.
    A primo posto acquisito in RS, dopo le finali e un trittico di partite di Lega A terribile, Messina ha pensato bene di non farli riposare nemmeno quando le partite contavano ZERO.
    Sempre Messina ha formato una squadra con un centro che non sa giocare a pallacanestro e al posto delle mani ha 2 saponette. Lo ha firmato per 3 anni e poi scaricato (Mack è niente al confronto).

    Tra l’altro le punte di diamante Punter e Shields della squadra dovevano essere solo i comprimari, ma fortunatamente ha pescato 2 jolly).
    C’è un solo colpevole, non mettiamo sotto accusa l’intera Olimpia.

    1. Mah, questo gioco al massacro su Messina comunque non mi convince. È stato fortunato nelle cose positive(scegliere Shields e Punter, e aggiungerei Leday) ed è responsabile(colpevole) di aver spompato Hines(non vero, perché in LBA ha giocato pochissime partite) e il Chacho(qui secondo me è stato costretto dalle condizioni fisiche di Delaney, che in LBA non ha praticamente mai giocato). Forse più semplicemente ha trovato di fronte una squadra molto forte arrivata al top della forma per questa occasione. E l’ha incontrata con una condizione psico-fisica che evidentemente non aveva preventivato. Qui certamente c’è una responsabilità, ma… Ma abbiamo avuto una stagione che mi ha fatto rinnamorare dell’Olimpia, e già solo per questo gli sono grato.

  26. Tarczewsky lo ha allenato per quasi un anno, prima di confermarlo e negli anni scorsi, pur con i suoi limiti, aveva reso di più Con Hines facevano una coppia ben assortita. È stato un errore di valutazione? Può darsi. Ma ci può stare, nessuno è esente da errori, specie quando lavora al top.

    Shields, Punter e Leday non sono state scelte fortunate, ma ponderate. Forse con Kevin si è avuto più di quello che fi si aspettava.

    Abbiamo fatto una stagione intera con mezzo Delaney, non scordiamocelo. Quando manca il play titolare, è dura per tutti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Messina: Abbiamo dato tutto, è lampante il deficit di energie

Le parole del coach biancorosso, dalla Segafredo Arena, dopo la terza sconfitta in finale scudetto

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Ettore Messina
Ettore Messina a RaiSport: Vogliamo giocare una buona partita. Sono fiducioso

Ettore Messina commenta per Rai Sport questi ultimi minuti prima di gara-3: Vlado Micov ci darà esperienza sul perimetro. Sono...

Chiudi