Messina: Una gioia incredibile esserci, mi sto godendo ogni attimo

Fabio Cavagnera 5

Le parole e le emozioni del coach biancorosso, alla vigilia della semifinale di Eurolega contro il Barcellona

È il giorno di vigilia della semifinale di Eurolega. Un’attesa lunga 29 anni per tutti i tifosi dell’Olimpia Milano, che ora sognano la grande impresa. È il tempo delle conferenze stampa, per conoscere le emozioni e l’attesa dei protagonisti, in primis di coach Ettore Messina: “Per noi è una gioia incredibile, un onore essere qua. Soprattutto per il signor Armani, il grande pilastro della nostra squadra“.

L’importanza di questo risultato per il basket italiano: “Se giocheremo bene e se anche la Nazionale farà bene, sicuramente sarà molto importante per far interessare più investitori in questo splendido sport in Italia“.

Pressione per l’assenza lunga? “Credo nessuno nella squadra senta questo tipo di pressione. Non possiamo prenderci responsabilità per quello accaduto negli ultimi 29 anni. La stagione è stata magnifica, abbiamo giocatori ambiziosi ma qua ci sono altre tre squadre fantastiche e bisogna essere felici di esserci. Per noi la cosa importante è restare competitivi nel corso delle prossime stagioni. Non andare ai playoff una volta e poi stare fuori 10 anni. E se, più di una volta vai alle Final Four, hai più possibilità di vincerle“.

Quanto sono importanti i giocatori d’esperienza per aiutare i più giovani? “Io credo che giocare una prima Final Four non è facile per nessuno. Al riguardo, i nostri veterani saranno lì per aiutare chi è qui per la prima volta. Nessuno può succedere cosa succede dentro ogni giocatore, bisogna concentrarsi per offrire il meglio. Ogni Final Four è diversa. Chi c’è già stato conosce la routine, non si ‘perde’ come fosse a Disneyland. Ti permette di concentrarti meglio nelle cose importanti, sono certo che i giocatori con esperienza saranno un valore aggiunto“.

Quanto è stata importante l’esperienza negli Stati Uniti? “È stata molto importante, non solo restando al fianco di uno dei migliori allenatori di sempre. Mi ha aiutato moltissimo a migliorarmi come allenatore“.

Cosa cambia rispetto alle precedenti esperienze ed al giocare una Final Four con una squadra del proprio paese: “Ovviamente partecipare ad una Final Four con la squadra del proprio paese è importante. La differenza principale è che con Virtus e Cska eravamo i favoriti, mentre con la Benetton ed ora con l’Olimpia molti non si aspettavano arrivassimo qua“.

Una Final Four non da favoriti: “Una grande esperienza. Mi sto godendo questa Final Four, indipendentemente dal risultato. Non mi godo mai tanto una partita, però essere qui è una grande ricompensa. Mi sto godendo ogni singolo minuto, allenamento e conferenza stampa di questa esperienza“.

La partita con il Barcellona? “Quando si gioca contro una difesa così eccellente, bisogna cercare di trovare il tiro migliore. Dobbiamo limitare il numero di cattivi tiri e limitare le palle perse. Speriamo di riuscire ad eseguire bene“.

5 thoughts on “Messina: Una gioia incredibile esserci, mi sto godendo ogni attimo

  1. L’amarezza di sapere che si giocherà senza pubblico perché manca la più elementare capacità di organizzarsi è enorme e mostra i limiti dell’Eurolegue, imposti o autoimpost che siano.

    Tolto questo di mezzo, è davvero un’emozione vivere queste F4, soprattutto arrivandoci da underdog totale ma non senza i giocatori per fare bene.

  2. Arrivare alle f4 corrisponde ad un lungo coito preparatore dell’orgasmo finale, che speriamo ci sia, ma sarà stato comunque bello, perchè ” L’ATTESA DEL GODIMENTO E’ ESSA STESSA IL GODIMENTO ” e bene fa Messina a dirlo

  3. Fab, mi hai sorpreso, quindi doppi cinque da parte mia.
    Un po’ hard come parallelo ma ci sta.
    Per essere più prosaici potremmo dire che l’importante è stato il viaggio più della destinazione (ma certo arrivare in un bel luogo aiuta sempre…)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Rodriguez: Conterà l'approccio, noi ci abbiamo sempre creduto

Le parole del playmaker spagnolo, nella conferenza stampa di vigilia della semifinale con il Barcellona

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Olimpia Milano Post Barcellona
Vincenzo Di Schiavi: Battere il Barcellona sarà difficile. Sfidarlo è la vera svolta

Vincenzo Di Schiavi firma l’editoriale che apre lo speciale Gazzetta sulle Final Four di EuroLeague. Ecco alcuni passaggi

Chiudi