Buongiorno Olimpia | EuroLeague su Sky. La questione è sulla qualità

Buongiorno Olimpia, la rubrica semi-quotidiana di cui non si sentiva il bisogno che ci accompagnerà quasi ogni mattina al risveglio

Buongiorno Olimpia, la rubrica semi-quotidiana di cui non si sentiva il bisogno che ci accompagnerà quasi ogni mattina al risveglio.

Ha generato molteplici reazioni la notizia dell’accordo in arrivo tra EuoLeague e Sky per la trasmissione delle gare della massima competizione continentale nella prossima stagione.

Di questi tempi le cifre contano, più che mai, e a nessuno piace attingere maggiormente al proprio portafogli per un bene che era già in possesso.

Ci torna in mente però una frase di Umberto Gandini, presidente di Legabasket negli scorsi mesi, a difesa di un basket “premium” in un momento storico in cui molte società, Sassari in testa, spingevano per una massiccia offerta del gioco in chiaro, sui canali RAI.

Non ci permetteremo di dire cosa sia giusto e sbagliato, né a tentare le tasche di tanti appassionati. Al tempo stesso ribadiamo il grande rispetto per il lavoro di Eurosport, che ha portato il basket in tutte le case a prezzi stracciati e con un ventaglio di offerta assolutamente impareggiabile. 

Ma esiste anche una domanda di sostenibilità, e quando un prodotto passa di mano, i dubbi si manifestano. Al tempo stesso, viene da chiedersi, come sempre, se sia più importante la quantità o la qualità.

Sky risponde a questa seconda esigenza, da sempre, con la possibilità di inserire EuroLeague, e Olimpia Milano, in un canale comunicativo aperto 24h su 24, rendendo l’evento settimanale, o bi-settimanale, un potenziale approfondimento quotidiano.

Il tutto senza dimenticare un prodotto potenzialmente più ricco, che sappia espandere la produzione pur positiva di EuroLeague TV, che vada oltre l’evento-gara di 40’, con pre-partita e post-partita che diventino essi stessi appuntamenti televisivi. 

L’informazione a pagamento. Un prodotto svilito in tal senso dalla nascita e diffusione di internet, un settore messo a dura prova anche dalle proprie scelte, arrivato ai minimo storici di credibilità globale in questa epoca di pandemia. Ma l’informazione, per essere di qualità, per darci un’ottica di valutazione e interpretazione del reale, deve essere sostenibile. Sostenuta da chi ne fa uso. La missione è già iniziata, da tempo, come dimostrano siti di riferimento dal nome corriere.it, gazzetta.it, repubblica.it.

Non siamo qui a dire cosa sia meglio o peggio. Non vogliamo ridurre il valore del portafogli nella discussione, solo contestualizzarlo in una valutazione che deve essere più ampia. E’ una questione di qualità o quantità. Al basket, a EuroLeague, a Olimpia Milano, la qualità non potrà mai fare del male. Anzi.

51 thoughts on “Buongiorno Olimpia | EuroLeague su Sky. La questione è sulla qualità

  1. Secondo me il discorso non inizia nemmeno. La qualità attuale va benissimo . La differenza di prezzo enorme. Tornerò a guardare streaming pirata in russo o turco . Male

  2. Capisco il punto di vista del giornalista che pensa di creare un contorno pre/post alla partita. Poi dipende anche chi inviti a parlare perchè se scegli tipi alla Sconoschini meglio il silenzio. Di solito lo vedo nel calcio più si parla e più parlano e peggio è la qualità del servizio.
    LO SPORT LO SI FA O LO SI GUARDA E SE NE PARLA UN PO MA NON TROPPO.
    Caro Maggi a me basti tu e Marzagaglia per i commenti.

    A me piace vedere vedere vedere e scegliere cosa vedere e quando vedere e quante volte rivedere. Per me questa è la qualità e credo che un offerte meglio di Eurosport sia impossibile.

    Ho sempre rifiutato le offerte SKY multiprodotto (calcio, film, documentari…). Mi sembra di essere al mercato quando chiedi un chilo di mele e te ne danno due chili di pessima qualità e tanto paghi.

    Non sempre cambiare significa migliorare ed in questo caso è un operazione di business che non credo aumenti l’interesse per il basket.

    Tralascio l’aspetto economico che mi rendo conto era troppo vantaggioso e forse insostenibile

  3. Più che di soldi ne farei una questione di strumenti, Sky garantirebbe un player in rete che funziona (bene) come quello di Eurosport? Potrà l’utente a cui non frega niente degli altri sport abbonarsi solo per il basket? La pubblicità non sarà invasiva com’è su ROL? per fortuna sul pc ho ADBlock. Se a queste domande mi si risponde: si non c’è problema allora e solo allora valuterei un maggiore esborso, perché sulla qualità di Sky ho i miei dubbi mentre per Eurosport (Sconocchini a parte) la qualità è buona

    1. Credo comunque che la stragrande maggioranza degli abbonati Eurosport per i quali la fonte è la rete, non si abbonerebbe a Sky e preferirebbe piratare come si faceva una volta. Eurosport ha avuto il grande merito di fare cessare (o quasi) la pirateria. E dare l’assoluta libertà di scelta sulle cose da vedere senza coercizioni. Quindi per quanto ci riguarda l’operazione è in perdita

  4. Bla, bla, bla, bla, bla….. gli appassionati di basket hanno già detto la loro, non è che con 4 chiacchiere ci faremo fare il lavaggio del cervello. Invito chi scrive (e legge) su questo forum a boicottare chi ci vuole offrire un prodotto peggiore (meno partite, minor fruibilità in quanto non si potranno vedere partite in differita, EL e campionato separati, costi moltiplicati e 2 diversi fornitori).
    Non diamo soldi a chi ci vuole fregare.

  5. Questo matrimonio non s’ha da fare! Sky non accumulera’ il nostro denaro e noi ci ribelletemo alla coercizione. Boicottando tutti i prodotti reclamizzati da chi propugna l’avvento del network mangiasoldi fregasport. Le logiche di mercato le faccia con il calcio se ci riesce. Già ci ha scippato della NBA, che una volta potevamo seguire sui siti americani. Questa storia è uno schifo e uno schiaffo a chiunque ami il basket.
    L’unico modo di farsi perdonare sarebbe istituire un canale monotematico in rete con il basket NCAA NBA EL e leghe nazionali A1 e A2. Allora e solo allora potranno sperare nel nostro abbonamento, a prezzi calmierati e senza la rottura di altri sports indesiderati.

    1. PS con un gruppo di amici abbiamo già disdetto gli abbonamenti Sky. Comunque vada eventualmente ce li riproporranno a prezzi migliori, perché sono pure ciula

  6. Concordo con il boicottaggio di Sky. Eurosport fa il suo dovere e lo fa bene.

  7. Se avessi 1 Euro per ogni chiamata commerciale che ricevo da Sky mi pagherei l’abbonamento e mi avanzerebbe anche qualcosa. Ci riflettano… Comunque ELtv costa circa 90E all’anno e puoi legalmente condividere l’account con un altro utente.

    1. Ma è fruibile su pc? Puoi vedere le partite in differita on demand? Puoi abbonarsi solo ad EL senza altre rotture? Anche se 90 euro per la sola EL rispetto a 50 attuali su Eurosport è tanto dato che sono d’accordo con Iellini che troppe chiacchiere guastano lo spettacolo vedi Sconocchini e i vari bla bla che sparlano a sproposito.

    2. Purtroppo per Spagna, Italia e UK oggi è visibile solo sul sito o TV che ha l’esclusiva e certamente sarà mantenuto anche in futuro. Punto 3.3 dell’Help Center TV. Teoricamente si potrebbe aggirare il blocco cambiando l’IP con uno di un altro paese che non ha l’esclusiva ma questo si potra verificare solo a inizio prossimo torneo e comunque ho dei dubbi che funzioni con il pagamento. Ad ogni modo Eurosport continuerà a trasmettere la LBA e questo è positivo. Eurosport s’è dimostrato sempre diverso dagli altri networks, con il Covid a me (ma immagino anche a tanti altri) ha allungato gratuitamente di quattro/cinque mesi (da settembre a gennaio/febbraio) la validità dell’abbonamento in corso.

      1. Hai ragione si sono comportati benissimo con gli utenti. Non credo che altri abbiano fatto altrettanto

  8. Mai come questa volta concordo con tutti quelli che hanno commentato.
    Per favore SKY proprio no!

  9. Certo costa di più di Eurosport ma se quell’opzione non esiste più, bisogna farsene una ragione. Tv.euroleague.net porta tutte le info, comunque si può avere lo streaming anche su pc, on demand ecc. tra l’altro Eurosport usava proprio il canale EL. Sky non ci avrà mai!

  10. D+ e successivamente Sky hanno cambiato lo sport in Italia portandolo dall’età della pietra al presente. Regia, pre e post-partita, analisi, fino ad arrivare alle interviste a fine partita agli arbitri nel basket per chiedere loro spiegazioni sulle decisioni arbitrali. Non potrei dissociarmi di più da chi pensa che Sky sia un problema: ha iniettato una valanga di soldi e competenza nello sport. Per non parlare di film, serie TV e documentari: se pensate che l’offerta Sky sia di bassa qualità significa che non vi piacciono film, serie TV e documentari, semplicemente.

    Poi, se parliamo di prezzi, io l’ho detto tempo fa e lo ripeto: se voi pensate che il basket italiano più l’Eurolega valga 50 euro l’anno, come fate a pensare che possa stare in piedi? Pensate agli sport americani e i relativi abbonamenti, pensate al pass Euroleague, ecc. fate i dovuti calcoli e vedrete che 200 euro l’anno sarebbe un prezzo sensato per Eurolega e campionato. Nessuno vuole spendere di più ovviamente ma è davvero miope sperare che lo sport che ci piace di più sia così invendibile che o costa 5 euro al mese o nessuno lo guarda.

    Detto questo, le problematiche sono ovviamente due:
    1) Il prezzo di Sky come pacchetto generale. 200 euro l’anno sono circa 16 euro al mese. Il pacchetto sport di Sky costa 30 euro al mese. Se a una persona non interessa nulla di vedere altro, il costo è molto alto, decisamente più alto che se EL e LBA offrissero i loro pacchetti separati. Non solo, per il campionato servirà ancora l’abbonamento a Eurosport Player, con aumento di costi. Per chi ha già Sky, l’aumento è marginale. Per chi non ce l’ha è una mazzata, questo è indiscutibile.
    2) Cosa si vedrà esattamente? Si potranno vedere tutte le partite? Se no (e secondo me Sky NON manderà in streaming tutte le partite, ma spero di sbagliarmi), si potrà comprare il pass Euroleague per vedere quello che Sky non trasmette? Questo è un altro punto molto importante.

    In sintesi, concordo che questa mossa rischia di avere un netto negativo totale per i motivi esposti. Ma definire Sky un problema o un prodotto di bassa qualità non ha alcun senso, punto.

    1. Il giudizio non era sul merito Sky. È il concetto del parlarne troppo e non sempre con competenza. Anche a Sky ci sono i vari dottor Divago come Sconocchini e a me piace guardare la partita restando nel merito delle azioni e sì io sono uno che non ha e non vuole docu e film spesso di qualità non eccelsa e non vuole la TV che ti propina spot e spam a iosa. Si sono anche uno monotematico mi piace solo il basket ed il resto non mi interessa. Ovviamente preferirei non gettare soldi alle ortiche. Quindi come suggerisce BRDS, tv.euroleague.net potrebbe essere la soluzione e i rampini di asky non mi avranno neppure questa volta.
      Il risentimento nasce dalla privazione dell’NBA che seguivo legalmente sui canali USA e che dal contratto NBA Sky sono stati oscurati. Mi dirai è il progresso ma è comunque la privazione di scelte individuali.

    2. Che poi il presente sia meglio dell’età della pietra è tutto da dimostrare.

      Se il presente è un monopolio che ti obbligherà ad acquistare quello che stabilisce lui no grazie

      Se il presente è ore ed ore di discussioni sul nulla con il risultato che su una partita di 40 minuti ci sono 20 ore di blablabla no grazie.

      Se il presente è che mi toccherà prendere un pacchetto con basket, danza classica e curling no grazie.

      Se il presente è non poter vedere partite on demand, fermare il cursone e tornare indietro a vedermi la faccia incazzata di Messina no grazie.

      Lo so che è una battaglia di retroguardia, ma per favore non dirmi che i monopoli fanno l’interesse dei tifosi e dello sport
      .
      Vedremo meno partite, sentiremo più chiacchere per cui statisticamente più Sconoschini e per questo pagheremo di piu.
      Caro mr. Tate meglio l’età della pietra

    3. Concordo in pieno con te. Eurosport player costava troppo poco. Il pacchetto Sky e’ caro, ma la qualità delle trasmissioni sportive (format, immagini, commenti) per me è buona.

      Sarebbe interessante capire nel dettaglio cosa si riuscirà a vedere e cosa no

      1. La mia speranza è che il pass Euroleague sia gestito un po’ come fanno le leghe americane con gli americani: vedi tutto tranne quello che è ristretto per motivi commerciali. Quindi, tradotto, il pass potrebbe farti vedere tutto quello che Sky non trasmette. Certo, ripeto, sono soldi in più e tanti, e questa è una bella fregatura.

    4. Tu sei sicuro di aver visto le produzioni Sky in cui il giornalista andava nello spogliatoio con gli arbitri a mostrare l’azione più controversa per farsi spiegare come è maturata una decisione? Sicuro sicuro di aver visto un paio di trasmissioni sui campionit dello sport narrate da Buffa? Sicuro di aver visto un paio di trasmissioni in cui viene analizzato il gioco di una squadra e le sue peculiarità? Perché da come parli sembra che descrivi i salotti calcistici di Telelombardia, che sono un’altra cosa…

  11. Dimenticavo di dire che io vedo EL tv e la NBA su dazn, perché ho il contratto tedesco

  12. Nell’articolo si fa riferimento a qualità e quantità del materiale trasmesso e implicitamente della quantità di soldi che Eurosport da al movimento Basket e a quanti ne potrebbe dare (in più) una piattaforma come Sky.

    Se ci si rivolge ad un ampia platea, che magari ha un infarinatura della materia, senza esservi specificatamente addentro, una maggiore dedizione nel presentare prima, raccontare durante e commentare poi la partita, raggiunge probabilmente i desiderata di quella tipologia di target.

    Se invece parliamo di noi del blog e chi come noi è già malato di basket e sapiente (chi più, chi meno) la principale esigenza, che Eurosport Player assolveva e assolve al meglio era quella di vedere quante più partite, quando le si può o vuole vedere.

    In sostanza, per noi del blog, il conto, e non parlo (solo) di quello economico, sarebbe in perdita

    1. Mah, io nei commenti leggo tanta gente che non ha proprio il concetto di “sport” nel sangue eh, non vedo nessuno qui, un Palmasco incluso che invece ne capisce tanto, al di sopra di approfondimenti televisivi sui personaggi del basket e sulla tattica. Che sia un aumento enorme nei costi è assolutamente fuori discussione. Che aggiungere la qualità della produzione di Sky sia un netto negativo non ha a mio avviso alcun senso.

      1. Personalmente, quando disponibili preferisco i clinici o le integrazioni tattiche come a volte realizza eurodevotion alle vuote chiacchiere dell’opinionista di turno che ti può capitare competente e didattico come Cadalini oppure anche se ex giocatore incapace di trasmettere informazioni come Sconocchini dr. Divago.

      2. Prima citazione nostalgica di Palmasco (da quando 3 giorni fa ci ha lasciato); sperando che non torni, andando incontro ai desiderata dei tanti “amichetti” che sul blog gli rimangono fedeli e auspicando che, col tempo, diventino “vedove inconsolabili”.

        PS: questo post va letto (tengo a precisare) in chiave umoristica, quindi non abbiatemene

      3. Io pensavo che esistessero solo le vedove inconsolabili di Mike James come il sottoscritto e ora scopro con stupore che ci sono anche le vedove inconsolabili di Palmasco….

      4. @MrTate, io sono un abbonato storico Sky e non disprezzo quello che compro, ma ne riconosco i limiti filosofici e ideologici di quella tipologia di offerta. Eticamente si sono comportati, dapprima (ad inizio pandemia) male, poi, dopo mie disdette a raffica, hanno recuperato parte della credibilità e rispetto

      5. Ok ma se pensi che Sky sia di un livello troppo basso per la ciurma del minutaggio e del “passaborracce” e del “perdente”, forse non hai colto perfettamente il livello culturale di certi figuri qui…

      6. E tu che sei così attento hai colto il livello volgare del tuo “amico”? A quanto pare no…

      7. Sarò più preciso:

        Io non volevo discutere della qualità Sky ed Eurosport,ne volevo sindacare sulla cultura e competenza di ciascuno di noi.

        Semplicemente credo di riconoscere ai blogger di ROM la volontà di vedere tanto tanto basket quando e come gli pare e per tutto ciò ritengo l’attuale “stato delle cose” ottimale per ciascuno di noi.

        Quanto ai figuri è mia opinione, e certo non la tua, che ad ora il peggiore ci ha lasciato, perchè avere cultura e competenza per spargere volgarità e violenza verbale è un aggravante rispetto ad altri blogger che, di tutto ciò, magari deficitano

  13. il problema non è pagare di più, ma pagare di più per avere, lato eurolega, molto di meno.
    Questi costi in più e la santificazione delll’evento con pre post e chiacchiere annesse è come a 4 ristoranti, dove vogliono far passare location e servizio a pari di menù e conto. Ma io voglio mangiare e pagare giusto anzitutto.
    Ora pago molto meno di quanto sia giusto, è abbastanza evidente, ma pagherei anche il quadruplo, non 10 volte tanto per avere 1/10 delle partite
    Con sky passo a un menù vegano con costi enormi in un bellissima location servito e riverito. Ma esco povero e affamato.
    A me piace l’osteria.

    1. Concordo di principio, aspetterei però la formalizzazione della tipologia dell’offerta Sky per tirare le somme definitive, adesso è forse prematuro

  14. ( ……………Palmasco incluso che invece ne capisce tanto 😁 😁 😁) :-)) Le vedove di Palmasco ci informano che diciamo e pensiamo cose senza alcun senso. Chissà se nei panni di Mr. Tate si nasconde il redivivo e maleducato Palmasco 🤣 🤣 🤣.

    1. Che ci vuoi fare Kaleb, solo le vedove inconsolabili di Palmasco hanno il concetto di “sport” nel sangue oltre naturalmente a Palmasco stesso…

  15. Tutti questi discorsi hanno un senso, non solo per possibile acredine verso Sky. Anche a me (sono abbonato) l’offerta per cui pago non mi fa impazzire. Devo però riconoscere che per gli sport che seguo io (basket, tennis, motogp) i format delle trasmissioni ed i commenti di approfondimento dopo le gare non mi dispiacciono affatto. Certo, co ESPlayer i costi erano minimi e la possibilità di vedere le partite on demand dava un qualcosa in più (su sky comunque le puoi registrare e guardare quando vuoi).

    Il fatto è che da questa situazione non si torna più indietro, che ci piaccia o no.
    Maggi citava il presidente di Lega che ipotizzava un’offerta buona dalla rai per le partite in chiaro. Sulla carta sarebbe una bella soluzione ma è certamente un’utopia e, come tale, irrealizzabile. Non so se in questo modo il basket avrà più visibilità, ma se aspettiamo mammaRai non ci passa più

    1. Vedi Di,Me è una questione di gusti Io preferisco vedere le partite tante partite preferibilmente con il commento in russo tu apprezzi i commenti di pseudo-esperti che essendo pagati per parlare parlano e parlano e parlano e dicono tante cazzate.

      Oggi ho potuto vedere l’ultimo quarto di Real-Efes in differita.

      LA differenza è che con Eurosport scelgo io cosa vedere e quando vedere con Sky scelgono gli altri ed io pago e devo accettare la minestra che mi viene servita.

      Se andrà così pazienza ce ne faremo una ragione ma non dire che Eurosport “dava qualcosa in più”. Si tratta di approccio si come viene trattato il cliente a cui non lasciano scelta.

      1. Non posso darti torto. Io adoro guardare le partite ma un po’ di commento tecnico (anche in stile Meneghin) non lo disdegno. Alcune trasmissioni di Mamoli, Tranquillo e Pessina le trovo comunque valide, anche perché mai troppo lunghe.

      2. No, non sono pseudo-esperti, mi spiace, stia dicendo una cosa da prevenuto, che non è da te.

  16. Mamma rai (mamma mia!) ha trasmesso per decenni un tempo della lega, non si sa dove-non si sa come-non si sa quando, trattandoci come appassionati reietti di uno sport senza dignità: Vade Retro!!

    1. Ricordo. E spesso finivano il collegamento prima della fine per trasmettere qualcos’altro….
      Ammettiamo che le private hanno elevato un po’ il livello (e il rispetto)

  17. @DANIELE poi la chicca di Mr. Tate “gente che non ha proprio il concetto di sport” per Sport intende quello da divano naturalmente 😀

    1. Eh bhé Kaleb, Mr. Tate è di un altro livello di cultura rispetto a noi. Ovvio che “gente che non ha proprio il concetto di sport” intendeva da divano. Però bisogna comprenderlo è orfano del suo amico..

  18. C’è sempre qualcuno che manda tutto in vacca la discussione era seria prima che Kaleb e Daniele intervenissero con i loro pensierini che dire? Ha ragione Maggi, vi meritate Sky, anzi è fin troppo.

  19. @orlandoilrosso ero certo che il loro compagno di merende intervenisse (ne manca solo uno e poi facciamo poker ). L’unica incertezza (visto il livello celebrale dei 3 ) è che siate tutti la stessa persona che si spalleggia da sola. Ma forse sarebbe troppo. O no ???

    1. Mi sembra infantile ma il solo fatto di insinuare questa cosa mi fa pensare che il gioco sporco sia il vostro. Oltre a svilire il blog è mettere zizzania cosa ti resta?

Comments are closed.

Next Post

Jeremy Evans: A Milano per vincere l'EuroLeague. E vorrei restare

Jeremy Evans è il grande protagonista di “Uomini e Canestri”, la rubrica di Luca Chiabotti su Repubblica-Milano. Ecco alcuni passaggi
Infortunoo Jeremy Evans

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
EuroLeague
Gli 11 club fondatori chiedono, e ottengono, un maggior coinvolgimento da EuroLeague

Si è tenuto oggi, a Barcellona, il Board di EuroLeague. E' il primo confronto tra i club dopo la notizia...

Chiudi