Il gregariato che piace, e Vlado Micov: orgoglio Olimpia Milano, Pesaro rimontata

Palla a due alle ore 12 per Pesaro vs Olimpia Milano, ventinovesima giornata di LBA Serie A UnipolSai

La classe operaia non va al potere in casa Olimpia Milano, ma certamente si affianca al potere borghese, e in quel di Pesaro anche Cinciarini e Biligha contribuiscono alla rimonta che conferma il primato in LBA Serie A in attesa dei recuperi brindisini.

Una prova di orgoglio per la squadra di Ettore Messina, scattata con il 31-14 passivo del primo quarto, ma capace di produrre il massimo sforzo anche nella domenica che precede i due match di Monaco di Baviera.

Serietà, partecipazione, condivisione: sono questi gli ingredienti biancorossi in quella che diventa anche una gara positivamente sorprendente, con le firme comunque presenti dei vari Punter, Shields e LeDay. 

Per il resto rotazione piena a 11 uomini, senza eccessi, con le piccole negatività delle prestazioni di Moraschini e Datome. Decisivi i 6’ senza punti della VL a cavallo tra terzo e quarto quarto, e la tripla di Vlado Micov in ingresso degli ultimi 100’’ di gara. 

Pesaro vs Olimpia Milano | La partita

Ettore Messina rinuncia ad entrambi i play titolari, Sergio Rodriguez e Malcolm Delaney, oltre che concedere riposo come di consueto a Kyle Hines vista la presenza di un Kaleb Tarczewski non certo spremuto nel doppio confronto con il Bayern.

L’approccio Olimpia è distratto, a basso ritmo, mentre una Pesaro che vuole chiudere con onore una stagione che aveva a lungo illuso inizia il martellamento. 31-14 il massimo vantaggio che arriva proprio sulla sirena del primo quarto, con 6/8 da 3 e un Henri Drell sugli scudi.

I biancorossi sono disordinati in attacco, e il 5/14 al tiro è indicativo. Serve un cambio di passo, che nel secondo quarto è soprattutto difensivo in avvio, 2-9 il parziale in 5’, per poi coinvolgere l’attacco sino al 41-36 di fine primo tempo con i 14 punti di Shavon Shields e i 9 di Vlado Micov.

Il parziale pesante arriva nella seconda metà del terzo quarto con Pesaro giunta al 57-45 dopo la tripla di Robinson che a 4.31 diceva 10/20 dall’arco: qui Milano risponde con un 4-17 che ha nella tripla con fallo di Punter, e con il rimbalzo offensivo di Paul BIliga per i due liberi del sorpasso, i suoi punti più alti.

Ma ormai l’inerzia ha preso la sua decisione: tripla di Micov a 104’’, tripla di Zach LeDay a 31’’. Milano, con orgoglio e condivisione, rimonta e batte Pesaro. 

Pesaro vs Olimpia Milano | Il tabellino

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO-AX ARMANI EXCHANGE MILANO 81-88 (31-14, 10-22, 20-26, 20-26)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimo appuntamenti

Campionato che tornerà il 10 maggio con il confronto casalingo con la Vanoli Cremona, ricordando come le altre di gare di LBA, Brindisi esclusa, saranno di scena questa sera alle ore 20.30.

Olimpia Milano che martedì partirà per la Germania: mercoledì, ore 20.45, gara-3. L’eventuale gara-4 sarà venerdì sempre alle ore 20.45, gara-5 il 4 o 5 maggio al Mediolanum Forum d’Assago.


Palla a due alle ore 12 per Pesaro vs Olimpia Milano, ventinovesima giornata di LBA Serie A UnipolSai. Arbitrano Beniamino Attard, Gianluca Sardella, Christian Borgo. Gara visibile solo sul Player di Eurosport.

Pesaro vs Olimpia Milano | Le scelte di Ettore Messina

Olimpia Milano capoclassifica a quota 40 con una gara in più di Brindisi, inseguitrice a -2 ma con il vantaggio degli scontri diretti. La squadra di Frank Vitucci tornerà in campo solo ai primi di maggio.

C’è dunque una prima posizione da inseguire, ma che non dipende più dalla squadra di Ettore Messina, e in fondo l’evoluzione della stagione, con la sfida del Bayern all’orizzonte, consiglia altri pensieri.

Le parole di Ettore Messina

La squadra di Jasmin Repesa, dopo la miracolosa Final Eight del Forum, è stata un disastro con sette sconfitte in otto gare e l’uscita da una zona playoff che ormai pare irraggiungibile.

Molto hanno fatto l’infortunio di Carlos Delfino e la positività di Justin Robinson, dal mercato è arrivato un Paul Eboua ancora non totalmente inserito, Frantz Massenat è ormai rientrato così come Tyler Cain, assente nell’ultima uscita.

Quali scelte dunque per Ettore Messina? Credibile la presenza di Kaleb Tarczewski, poco utilizzato in gara-2 con i tedeschi. E unitamente ad un massimo spazio per i giocatori italiani, ecco che potrebbe restare a riposo un play (Delaney o il Chacho) , e un esterno (Michael Roll sottotulizzato con il Bayern).

Pesaro vs Olimpia Milano | I precedenti (da legabasket.it)

 16 i precedenti tra i due allenatori, con 8 vittorie per parte. Oltre alla Finale di Coppa Italia di questa stagione Messina e Repesa sono stati anche sulle panchine di Treviso e Fortitudo Bologna durante la Finale Scudetto della stagione 2002/03 vinta da Treviso per 3 a 1. 

Repesa ha allenato a Milano nelle stagioni 2015/16 e 2016/17 vincendo uno Scudetto, due Coppe Italia e una Supercoppa.

Pesaro vs Olimpia Milano | La connection (da olimpiamilano.com)

Per Andrea Cinciarini, pesarese figlio d’arte (Franco Cinciarini è stato un eccellente giocatore negli anni ’70, ma anche la mamma Cristina ha giocato) con un passato nella Victoria Libertas prima di spiccare il volo, è ovviamente una partita speciale. Cinciarini è solo l’ultimo pesarese della storia ad essere approdato a Milano. 

Le parole di Jasmin Repesa

Il più famoso di tutti è stato Sandro Riminucci, Hall of Famer Olimpia, detentore del record di punti del club in una singola gara di serie A con 77. Da segnalare che Andrea Cinciarini fece il suo debutto in Serie A proprio con la squadra di Pesaro contro l’Olimpia il 5 ottobre del 2003. Pesaro vinse 81-56 e nell’ultimo minuto ci fu spazio per l’esordio del 17enne Cinciarini. Tra gli ex figura anche Ariel Filloy, 18 presenze in Serie A in maglia Olimpia.

L’allenatore della Vuelle, Jasmin Repesa ha allenato a Milano due anni nelle stagioni 2015/16 e 2016/17. Ha vinto lo scudetto nel 2016, ma anche due Coppe Italia e la Supercoppa del 2016. Tra i giocatori attualmente all’Olimpia ha guidato solo Andrea Cinciarini per due stagioni e Kaleb Tarczewski per un breve periodo.

3 thoughts on “Il gregariato che piace, e Vlado Micov: orgoglio Olimpia Milano, Pesaro rimontata

  1. Bravi ragazzi!

    Ottimo Micov, che mi sembra nel miglior momento di forma stagionale. Fortunatamente, dato che Datome, invece, attualmente è in chiara difficoltà.

    Se non assegnano a Leday il titolo di mvp del campionato sono ridicoli.

    1. Buone risposte da questa partita:
      – Vlado rientrato pienamente ai livelli migliori
      – Cincia sempre presente quando serve
      – Roll recuperato dall’infortunio

      – e soprattutto nessun infortunio!

      – il trio Morasca-Datome-Brooks deve lavorare per portarsi a un buon livello e darci il contributo che ci serve

      E ora qualche ora di pullman fino a Milano, pomeriggio di riposo e testa a Monaco.

  2. Serieta’, partecipazione e condivisione, copiando l’ articolo, ma questa e’ una squadra, questa e’ la Ns. Olimpia.

Comments are closed.

Next Post

Messina: Non abbiamo accettato di perdere, complimenti ai ragazzi

Il commento del coach biancorosso, dopo il successo in rimonta nel lunch match di Pesaro

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Pesaro vs Olimpia Milano | Le scelte di Messina, ecco i 12: non c’è Rodriguez

Le scelte del coach biancorosso sul turnover per il penultimo impegno di stagione regolare in campionato

Chiudi