Mike James torna in NBA? I New York Knicks ci pensano su

Alessandro Maggi 4

In divenire il futuro di Mike James, il cui nome ha trovato posto sul New York Post, in ottica Knicks, nelle ultime ore

In divenire il futuro di Mike James, il cui nome ha trovato posto sul New York Post nelle ultime ore. Secondo il sito americano i New York Knicks starebbero valutando l’ingaggio del giocatore, in cerca di una risoluzione con il Cska dopo essere stato lasciato fuori rosa.

Dopo aver lasciato scadere il contratto del lungo John Henson, la franchigia starebbe pensando di aggiungere un uomo nel reparto guardie, e il nome di Mike James potrebbe essere buono anche per un rapporto più lungo rispetto a questo finale di stagione.

Il futuro di Mike James resta comunque aperto: nei giorni scorsi la stampa spagnola ha addirittura ipotizzato un ritorno a Mosca nella prossima stagione in caso di divorzio tra il Cska e coach Dimitris Itoudis.

4 thoughts on “Mike James torna in NBA? I New York Knicks ci pensano su

  1. C V D l’uomo è da NBA anche se qualcuno non ci crede e il vero contrasto nel CSKA è stato Itoudis, dato che il paron lo adora e lo riprenderebbe vedremo come si piazzera’ il team alla fine di questa eurolega, secondo me l’ipotesi dei media spagnoli non è campata per aria.

  2. Il problema, mi permetto di dire, non è l’uomo, ma il giocatore. In nba, dove spesso si gioca uno vs uno e si difende relativamente poco, è il giocatore ideale.
    Sull’uomo non mi pronuncio. Ricordo però che lo scirso anno molti criticarono Messina perché “un allenatore del suo rango doveva almeno provare a gestire James”. Itoudis, che non è scarso come coach, non ci è riuscito…. Forsecercare di “gestire” James è tempo sprecato

    1. Concordo con Di.Me., e se a livello di gioco non mi pronuncio dato che le mie competenze non me lo permettono, forse il problema sta proprio nell’uomo Mike James. Perché ogni comportamento o atteggiamento ha le sue conseguenze.

  3. Mike James è certamente un giocatore da NBA, ma in quella lega sarà uno dei tanti, le cose che sa fare lui le sanno fare la maggior parte delle guardie.
    L’interesse infatti viene dai Knicks che insomma sono una squadra delle tante, di quelle che non fanno i play off da anni, che galleggiano, vivacchiano, sprecano il potenziale di una città ricca e popolosissima, che aspetta soltanto di innamorarsi, invano.

    È la lega dei fenomeni, dei James Lebron, di Doncic, dell’odioso Curry, del ricchissimo ma perdente Harden, e tanti altri che decidono le partite.
    Se in carriera tiri da 3 col 34%, in NBA ti lasciano tirare tranquillamente, sei un vantaggio per la difesa https://www.basketball-reference.com/international/players/mike-james-1.html

    Se non difendi va bene finché sei in RS, ma se ti azzardi a fare i po e non difendi sei fuori.
    A noi sembra che NBA non difenda, a un occhio superficiale, perché la potenza degli 1/1 di molti dei suoi giocatori è pazzesca, indifendibile: ma per rendersi conto delle difese NBA basta guardare quando giocano contro le altre nazioni, e sembra sempre di vedere i grandi giocare contro i ragazzini – anche quando i ragazzini sono la Spagna.

    Sono contento per lui, farà soldi, ma come giocatore penso che sparisca nel mucchio.
    Del resto non era adatto alla struttura di squadra dell’Europa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Virtus Bologna, due assenti domani per Sale Djordjevic

Sono due gli assenti per Sale Djordjevic in vista di Olimpia Milano vs Virtus di domani sera. Domani le ultime dalla sede biancorossa
Virtus Bologna Venezia

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Mediolanum Forum d'Assago
Il Mediolanum Forum riapre? Forse 500 spettatori dal 1° maggio

Arriva la notizia di una possibile prima riapertura degli impianti sportivi, ma non c'è ancora l'ufficialità

Chiudi