Sassari vs Olimpia Milano | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

LeDay illumina la serata, Shields decisivo, cresce Delaney: i voti della gara del PalaSerradimigni

LeDay 8.5 – L’americano torna sui suoi livelli di buona parte del campionato e gioca una gara sontuosa, chiudendo con 28 punti in 29 minuti e con anche sei rimbalzi.

Moretti ne

Micov 6.5 – Non sempre preciso al tiro, ma ne trova un paio importanti, si fa valere a rimbalzo e conferma di essere in crescita.

Moraschini 5.5 – Il primo tempo lo vede in campo per pochissimo, con una palla persa, poi nella ripresa regala un paio di assist. Ma è troppo poco.

Rodriguez 6 – Non è in grande giornata al tiro, perde cinque palloni ed è un po’ confusionario, però serve 10 assist e contribuisce attivamente al successo milanese.

Tarczewski 5 – Perde il duello con Bilan sotto canestro, anche se il suo avversario non fa certo sfracelli. Problemi di falli ad inizio secondo tempo e poi non vede più il campo, anche grazie all’ottima prova di Biligha.

Biligha 7 – Grande protagonista nella ripresa e nel finale di partita, quando segna tre canestri importanti, lavora in difesa e piazza una gran stoppata.

Cinciarini 6 – Presente nei minuti in cui viene chiamato in causa.

Delaney 7 – Cresce la condizione ed è una gran notizia pensando ai playoff europei. Chiude con 11 punti e 6 assist. 

Shields 7.5 – Il primo quarto è superlativo, poi trova un paio di grandi giocate nel momento decisivo della partita. Lavorando anche in difesa.

Brooks 5 – Sembra iniziare bene, attivo anche in attacco, però è solo un lampo iniziale, poi si perde nelle pieghe della partita.

Wojciechowski 5 – Fatica contro Happ e Bilan nei (pochi) minuti in cui è sul parquet.

Coach Messina 7 – Un successo importante, comandando per tutti i 40 minuti su un campo mai facile, e trovando risposte da chi sarà chiave nei playoff europei. 

11 thoughts on “Sassari vs Olimpia Milano | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

  1. Prestazione positiva da parte di quasi tutta la squadra tornata ai suoi standard. Biligha ha disputato la migliore partita stagionale in rapporto alle sue capacità e potenzialità. Al contrario ennesima prova incolore del duo Brooks-Moraschini.

  2. Brook ormai è al capolinea: a fine stagione verrà ceduto. Non so chi verrà, ma ad oggi è giocatore inutile.
    Moraschini è in fase calante anche se ieri ha comunque preso un paio di R e dato un paio di assist, nei pochi minuti giocati. Anche lui però dovrebbe dare di pi5.
    Il Cincia? Non è mai stato uno con tanti punti nelle mani e ore, circondato da signori tiratori, sembra che rinunci a all’opzione di fare canestro e sta in campo solo per difendere e fare un po’ di ordine in attacco. A sua discolpa c’è il fatto che a volte è in campo in quintetti improponibili. Ieri ad un certo punto giocava contemporaneamente a Delaney e Rodriguez….

    Moretti ormai è tappezzeria. Resta comunque un mistero il perché dia stato preso. Immagino però che abbia in ingaggio minimo.
    Tarczewsky è abulico.bieri aveva di fronte un 5 tecnico e fisico e, come sempre, non è riuscito a tenerlo. Ho notato invece che con Biligha in campo, Bilan non è quasi mai andato spalle s canestro….impressionanti le prove balistiche di Leday e Shields

    1. Condivido al 100% le tue osservazioni che del resto ho già espresso in più occasioni.

    2. Con Tarczewski si è sempre troppo duri nei giudizi, a mio parere. Ieri non mi smembra abbia fatto male.
      Biligha sarà stato in campo assieme a Bilan negli ultimi 3/4 minuti di partita e stop, dato che fin lì Messina aveva sempre schierato, con Bilan in campo, Tarczewski o Woicekowski e Biligha entrava quando Bilan usciva.
      In 28 minuti Bilan ha messo assieme 10 punti e 6 rimbalza, ha disputato una partita normalissima, per Milano è stato l’ultimo dei problemi.
      Oltretutto, un conto è marcarlo quando è fresco, ad inzio partita, un conto quando è stanco negli ultimi 3/4 minuti…

      Il problema degli italiani è che offensivamente sono nulli, e Messina è costretto a levarli dal campo, in LBA, altrimenti faticheremmo ad arrivare a 60 punti segnati a partita…
      Brooks ha ampiamente un suo perchè in quintetti difensivi, anche in Eurolega: tra lui e Leday quello che difende meglio è lui, prima di salutarlo ci penserei bene.

  3. Vero: Bilan non ha dominato ma io non ho mai avuto l’impressione che Tarcisio potesse fare qualcosa per limitarlo. All’inizio ci è riuscito anche per i buoni raddoppi dei compagni, Shields e Micov in primis.
    Brooks difende, è vero, ma io vorrei uno che sappia anche guardare il ferro. Poi, intendiamoci: non so quale ala grande italiana potrebbe sostituirlo, a parte Melli.
    Moretti verrà ceduto, magari solo in prestito. Giocare un po’ gli farà bene e servirà a capire quale sia il suo livello reale.

    1. Sì anche io vorrei vedere Brooks più presente anche in attacco, anche perchè, ed è questa la cosa che più fa innervosire, ne ha tutte le qualità! Ed invece si prende poche iniziative, spesso rifiuta tiri etc.
      Però appunto siccome, finchè partecipiamo alla LBA con le regole attuali ;-), bisogna tenere in considerazione la “quota italiani”, ed italiani di livello ce ne sono pochi, prima di salutare Brooks ci penserei sempre due o tre volte, perchè il suo apporto almeno difensivamente lo da (e qui, nella metacampo difensiva, bisogna essere onesti ed ammettere che spesso è realmente spettacolare per come difende e cambia su più ruoli).
      Perchè si fa presto a dire “a fine stagione verrà ceduto”, ma bisogna prima pensare a chi prendere al suo posto… Soprattutto se si dovessero cedere anche Cinciarini, Moretti etc. Insomma, qualche italiano di quelli attuali dovrà pur essere confermato! Chi andremmo a prendere altrimenti? Melli? A parte capire se vi sarebbe possibilità in tal senso, che stipendio chiamerebbe comunque? Polonara? Non si muove da Vitoria. Con Brooks, pur con tutti i suoi limiti, hai almeno la certezza di avere un italiano che tiene il campo anche in Eurolega.

      1. In attacco Brooks è latitante da tre anni e a Messina piacciono i giocatori che oltre a saper difendere siano capaci anche ad attaccare il ferro cosa che Brooks fa molto raramente. In attacco non prende mai iniziativa, tende a nascondersi. È vero che i giocatori italiani scarseggiano e per giocoforza qualcuno dovrà pur essere confermato però de ti ricordi bene quest’estate la sua conferma non è stata così scontata ed è avvenuta poi in seguito per mancanza di alternative italiane. Non è che perché gli italiani scarseggiano lui a prescindere deve vivere di rendita.

  4. Il voto a Tarczewski è condizionato troppo fortemente da “quello che potrebbe essere” invece di riflettere quell che è stato in campo partita per partita – come invece dovrebbe essere.

    Del resto se 8 punti e 2 rimbalzi valgono un 7 in pagella, per me risulta chiaro che anche Biligha viene giudicato per quello che potrebbe fare, giudicato evidentemente troppo poco, rispetto a quello che poi fa in campo.
    Sono d’accordo: se non fosse italiano non ci sarebbe.

    (Hines è basso e Biligha invece gioca partite “straordinarie”? Per favore smettiamola!)

    Su Moretti proporrei un sottotitolo automatico, da applicare come primo commento a qualsiasi articolo: ma perché Moretti resta seduto in panchina anche in LBA. Che lo paghiamo a fare?
    (La risposta comunque la sappiamo tutti e molto bene: perché non può stare in campo!
    E allora perché l’ha preso? Perché pensava ci potesse stare. Punto).

  5. A me piacerebbe un 5 non undersize capace di giocare un minimo in post basso e con il Pick and Pop …. non mi pare di chiedere tanto …. mica un lungo che tiri da tre ma che abbia un tiro dal gomito credibile …

  6. Non capisco perché bisogna per forza infamare un giocatore della squadra per difenderne un altro. Biligha ha già risposto con le proprie dichiarazioni e la propria prova in campo. Tarcisio, che io continuo a volere come parte integrante nel gruppo, sconta una ” crisi di crescita”, individuale e corale, che gli sta facendo mancare sicurezze, oltre che una crisi personale su cui Messina ha speso parole delicate a sua difesa, e su cui bisogna dimostrare rispetto. Ma il problema a livello di roster esiste, e ci va bene che in EL venga ora coperto da Evans. A parte Hines e leday, il settore lunghi andrà rivisitato in questa sessione di mercato. Per non parlare del parco italiani. Io la metterei così: il primo anno Messina ha scontato la difficoltà ad interpretare il basket di EL dopo la lunga parentesi statunitense, ora è il momento di “rientrare” a pieno regime nel contesto LBA, cercando di capire quali figure ( a livello di personalità, prima che tecnico) possano fare al caso nostro, anche perché l’ipotesi dei 2 roster differenziati per competizione non sta in piedi.

  7. In effetti con Jeff Brooks in campo la squadra sembra difenda in sei e attacchi in quattro. Fontecchio poteva essere il suo successore, ma ha perso il treno.
    Biligha ha giocato, finalmente, una buona partita, libera da quelle ingenuità che non dovrebbero più appartenere a un giocatore con una carriera di quasi 10 anni di serie A. Finisce spesso con l’essere fisicamente straripante e tatticamente imbarazzante, ieri sera è riuscito a smussare questi due estremi.
    Su Moretti condivido il giudizio di Palmasco: Messina pensava di poter contare su di lui, non a caso è partito titolare nella prima uscita ufficiale in Supercoppa. Poi ha cambiato idea: per non giocare praticamente più potrebbe essere successo qualcosa.
    Moraschini sembrava aver trovato una dimensione come “ariete” in penetrazione fino al ferro. Qualche buona prestazione poi anche per lui l’eclissi. Giocare da playmaker non gli ha giovato, ha perso fiducia nei propri mezzi.

Comments are closed.

Next Post

Massimo Zanetti: Nello sport si vince e si perde, sarà per il prossimo anno

Il sito bolognabasket.org riporta le parole di Massimo Zanetti, patron Virtus Bologna, dopo la fine del sogno EuroLeague contro l’Unics

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Ettore Messina: Vittoria di squadra. Ora prepariamoci per la Virtus

Ettore Messina, espulso nel finale di gara dopo il secondo tenico, commenta il successo in Sassari vs Olimpia Milano

Chiudi