Dan Peterson: Messina, come me allora, ha scelto l’esperienza

Dan Peterson firma su La Gazzetta dello Sport “Lo Spunto”, editoriale dal titolo «I New Old Boys dell’Olimpia e il valore dell’esperienza»

Dan Peterson firma su La Gazzetta dello Sport “Lo Spunto”, editoriale dal titolo «I New Old Boys dell’Olimpia e il valore dell’esperienza».

Con grande senso della storia, l’Eurolega ha prodotto il film “New Old Boys”, facendo un collegamento fra la mia ultima Olimpia Milano, quella del 1986-87, che ha centrato il Grande Slam, compresa la Coppa dei Campioni, e la squadra odierna che si è qualificata per i playoff dell’Eurolega e migliora di mese in mese. 

Il filo conduttore fra le due squadre è che entrambe si sono basate sui giocatori esperti, cioè veterani. 

34 anni fa Losanna

Cioè: bisogna avere giocatori con ESPERIENZA. Questo vuol dire un passato pieno di partite e di vittorie importanti. Nel nostro caso, nel 1987, Dino Meneghin ha fatto la sua 12ª finale di Coppa dei Campioni. 

Non dico che Ettore Messina abbia copiato il nostro concetto. Anzi, lui ha vinto titoli europei con squadre piene di giovani, come Danilovic, Ginobili, Nesterovic, Rigaudeau e altri. Ma Ettore Messina ha sempre voluto dei leader non solo di grande carisma, ma anche molto navigati. 

Perché? Primo: non subiscono mai sorprese. Secondo: sanno come agire e reagire in situazioni di grande difficoltà, giocando con sangue freddo. Sì, sono loro i nuovi “vecchi ragazzi”. Sono avversari terribili. Non hanno paura di niente!

4 thoughts on “Dan Peterson: Messina, come me allora, ha scelto l’esperienza

  1. Sarebbe fantastico questo fosse un ricorso storico . A me piace sognare e sognare in grande. Senza illusioni ma concrete possibilità che si avverino.

  2. La vera differenza che vedo tra l’Olimpia di Peterson e quella di Messina è che quella del grande Dan si forgiò in anni di sofferenze e delusioni, crescendo un pezzettino alla volta fino alla perfezione mentre quella odierna è quasi una torta pronta. Se avremo la pazienza di inserire un tassello o due alla volta anche questa diventerà un’Olimpia da ricordare.

    1. Concordo. Un centro di peso e valore e un quattro più prolifico di Brooks. E la squadra c’è.
      Abbiamo fatto un primo passo nell’elite europea. L’anno prossimo, con uno/due acquisti siamo da titolo.

  3. Fu ed è proprio così. Oggi vogliamo tutto e subito è la pazienza ed il duro lavoro per molti non sono da considerare virtù ma ….

Comments are closed.

Next Post

Serie A2: Raivio e Montano non bastano, Trapani batte Urania 79-64

Urania cede nell’ultima frazione a Trapani sotto le tripla di LaMarshall Corbett (25 punti) sprecando il 1° match-point per staccare il biglietto Playoffs Primo tempo fortemente condizionato dai molteplici fischi arbitrali che oltre a spezzettare la partita carica mettono in grande difficoltà le rotazioni di coach Villa: 3 (tutti nel […]

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Olimpia Milano post Venezia
Vlado Micov dice 238. Nessuno come lui nella storia del basket serbo

Nessuno come Vlado Micov nella storia del basket serbo. Il professore ha toccato quota 238 presenze in EuroLeague

Chiudi