Gazzetta dello Sport: Chi gioca poco, perchè é così apatico la domenica?

Vincenzo Di Schiavi firma su La Gazzetta dello Sport l’editoriale dal titolo: «Un’Olimpia così stanca deve temere il calendario»

Vincenzo Di Schiavi firma su La Gazzetta dello Sport l’editoriale dal titolo: «Un’Olimpia così stanca deve temere il calendario». Ecco alcuni passaggi.

Un passo falso inaspettato, o quantomeno non preventivato, che mette un po’ di pressione anche sulle vicende interne. 

Milano si ritrova a +4 sulle seconde, Brindisi e Virtus Bologna, sfogliando un calendario che le riserva ancora tutti gli scontri diretti con le quattro inseguitrici.

Un filotto molto impegnativo alla viglia del probabile, molto probabile, playoff di Eurolega. Il calendario suggerisce prudenza nel dare già assegnato il primo posto, sebbene il vantaggio sia ancora cospicuo. 

È comunque dentro al proprio mondo che l’Olimpia deve guardare: il recupero di LeDay e un Hines sempre in campo diventeranno una necessità ineludibile per gestire il doppio fronte se il ricambio è così asfittico quando Punter e Shields devono tirare il fiato. 

Perché d’accordo i viaggi e l’acclarata certezza che l’Eurolega bruci tante energie, ma non si stenta a comprendere l’apatia domenicale di chi in Europa gioca poco, o mai.

9 thoughts on “Gazzetta dello Sport: Chi gioca poco, perchè é così apatico la domenica?

  1. Cinciarini apatico,in effetti
    Non capisco perché Messina mandi il gemello-scemo ad allenare in Lba

      1. Oh yes se poi quando entra gioca male giocherà ancora meno.

  2. Coloro che giocano poco o nulla in Europa per essere definiti apatici la domenica bisogna che questi giochino con continuità almeno in LBA, cosa che accade molto raramente…

    1. Condivido appieno la tua risposta, come fai a pretendere che i giocatori che non fai mai giocare ti rendano il massimo? Vedi Simone Fontecchio che Eurolega sta facendo e Messina non lo faceva mai giocare!!!!

      1. Fontecchio, quando ha giocato nel periodo milanese, ha sempre deluso, anche se non era di Messina la gestione

      2. Siete troppo seri, e pretendete di avere la verità in mano: adesso Claudio non può avere la sua opinione, solo perché è diversa dalla vostra??!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Corriere dello Sport: Molin e la linea Maginot che ha fermato Messina

Andrea Barocci, firma del Corriere dello Sport, nel suo editoriale di commento analizza anche il successo di Molin su Messina
Lele Molin Shields

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Djordjevic Belinelli
Virtus e Brindisi a -4 da Milano, fine settimana da incubo per Cantù

Domenica di campionato che lascia due squadre, Virtus e Brindisi, a due vittorie da Olimpia Milano in vetta alla classifica

Chiudi