Trento vs Olimpia Milano | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

Non basta il quarto periodo di Rodriguez, in una giornata con molti giocatori sottotono

Punter 6 – Due triple per svegliare Milano nel primo quarto, qualche altro canestro, in una giornata non molto brillante. 

Micov 5.5 – Un paio di canestri, ma la forma del Professore è ancora lontana.

Moraschini 6 – Subito due perse, poi cresce con qualche buona giocata sui due lati del campo. Deve ritrovare ritmo e più fiducia.

Roll 5 – Giornata senza la mira al tiro e poco incisiva in generale. Anche lui probabilmente un po’ stanco, dopo Kaunas.

Rodriguez 6 – Tre quarti negativi, con tanti errori al tiro e non, poi si scalda nel quarto periodo ed è lui a portare i biancorossi in volata. L’ultima conclusione è forzata, ma c’è il dubbio di un contatto.

Tarczewski 5.5 – Lotta sicuramente, conquista otto rimbalzi, ma pare piuttosto sfiduciato. Non riesce mai a tradurre gli assist dei compagni in canestri. 

Biligha 5 – Alcune giocate di energia, ma anche tanti errori e indecisioni. Lasciandosi derubare di qualche rimbalzo importante.

Cinciarini sv – In campo solo due minuti

Shields 6 – Unico positivo nei primi minuti, cala alla distanza, pur lottando sempre sui due lati del campo. Probabilmente per la stanchezza.

Brooks sv – Solo quattro minuti per lui.

Datome 5 – Momento di difficoltà al tiro, fallendo anche alcune conclusioni aperte non certo da lui. Ci sta, in una stagione di grande precisione.

Wojciechowski ne

Coach Messina 5 – Più che la sconfitta, sono le rotazioni dei giocatori chiave per l’Eurolega a lasciare un po’ così: Shields 31 minuti, Punter 29, Rodriguez 26 e Datome 25. In una gara non certo fondamentale della stagione.

10 thoughts on “Trento vs Olimpia Milano | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

    1. L’ho scritto anche io nel commento sull’altro articolo. Inspiegabili tutti quei minuti a quei quattro.
      Quello che non capisco è il Cincia: è uno che difende e lotta, sa dare ordine alla squadra anche se segna poco. Insomma: in lba sette-otto minuti li può fare, specie in una gara spigolosa come quella di oggi, specie contro quel fantastico menestrello del play argentino di Trento.

  1. Vorrei sapere se tutti questi appunti li stanno facendo anche ad Ataman: l’Efes – dopo la maratona in El – ha perso dopo 22 vittorie e in più c’è l’infortunio a Larkin…..

  2. Scusa,@Renzored: ma che importa cosa dicono al coach dei turchi?
    Secondo me far giocare un po’ meno i soliti può far bene: riposo per i gladiatori di Coppa e meno rischi di infortuni, come Larkin.
    Poi, sono solo opinioni, eh. A questo punto fella stagione ci può stare un po’ di sano tournover, secondo me.

    1. Volevo solo sottolineare che tutti i coach hanno la stessa mentalità e forse anche certi giocatori vogliono essere sempre in campo perchè si “nutrono” di vittorie. Comunque domani Efes senza Larkin contro il Barca.

      1. A parte che oggi non ci sono partite in programma di Eurolega e l’Efes torna in campo venerdì con lo Zalgiris e non contro il Barcellona con la quale ha già giocato. Forse l’avrai sognato…

  3. Per me non ha fatto turnover per due motivi.
    1 : il rispetto per Molin
    2: fare capire a tutti che quando inizieranno i playoff Milano giocherà ogni due giorni e dovrà e potra vincere e lottare anche con energie scarse.
    Insomma, una mentalità da sergente.

    In ogni caso, non sono d’accordo.. 25/30 Min ai titolarissimi sono troppi

    1. Messina oggi ha cannato tutto, meglio straperdere con Moretti titolare così si allena, che perdere all’ultimo spremendo tutti i titolari come limoni in una partita che non vale niente, perchè giovedì abbiamo una partita chiave per l’ Euroleague.
      Lui anche da 4!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Serie A2: Udine domina Urania, ko 53-67

Sconfitta pesante per Urania che crolla nel secondo tempo sotto le triple di un’Udine scatenata come la sue stella Foulland. Dura un tempo la resistenza dell’Urania Milano che nella ripresa viene massacrata da dietro l’arco da un’Apu Udine trascinata da Nana Foulland (21 punti) Padroni di casa che tengono bene […]

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Messina: Dato tutto quello che avevamo, ma non c’erano le energie

Ettore Messina commenta il ko in Trento vs Olimpia Milano: Lo si è visto soprattutto in un attacco che è...

Chiudi