Che bella Olimpia al Forum: è colpo doppio contro Valencia

I biancorossi travolgono la formazione spagnola al Mediolanum Forum e ribaltano anche il -5 della partita d’andata

Vincere e ribaltare il doppio confronto”, questa era stata la richiesta di Ettore Messina alla vigilia. E l’Olimpia Milano risponde presente, nonostante l’odissea dei giorni scorsi per il rientro travagliato da Madrid. I biancorossi dominano la sfida interna con il Valencia (95-80) e ribaltano anche il -5 dell’andata, facendo un passo avanti molto importante in chiave playoff. Straordinaria nel tiro da tre punti di squadra, c’è un super Gigi Datome assoluto MVP di serata (27 punti). Ma da tutti arrivano risposte positive, compresa un’altra prova di buon livello da parte di un Tarczewski in crescita. 

Olimpia Milano vs Valencia | La partita

L’avvio vede tanti errori e palle perse da ambo le parti, con un paio di mini parziali da una parte e dall’altra, in un contesto equilibrato. A spaccare il punteggio ci pensa Gigi Datome: il numero 70 biancorosso piazza una serie di nove punti consecutivi per il primo allungo milanese (29-20 al 12’), mentre la difesa lascia soli due punti a Valencia in oltre quattro minuti. Al festival della tripla si aggiungono anche Rodriguez e Delaney, portando così l’AX al +15. Un paio di perse banali consentono agli ospiti un mini rientro, però il finale è firmato LeDay ed è +18 (54-36) all’intervallo.

La squadra di Messina rientra in campo con la testa giusta, piazza subito un 4-0 e poi scappa anche a +24 (62-38), quando Delaney piazza un gioco da quattro punti. Il Valencia non si arrende, soprattutto con l’esperienza di Kalinic, riuscendo a trovare un po’ più continuità sui due lati del campo, mentre qualche tripla milanese inevitabilmente esce. L’avvio di quarto periodo è molto difficile, forse arriva anche un po’ di stanchezza, e gli spagnoli ne approfittano per un 9-0 ed un -7 molto pericoloso. Si va da Datome, poi l’ex Barcellona e Punter puniscono dall’arco e la paura se ne va.  

Olimpia Milano vs Valencia | Il tabellino

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-VALENCIA 95-80 (21-20, 54-36, 76-60)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

I biancorossi giocheranno nuovamente giovedì in Eurolega sul campo dell’Alba Berlino (ore 20.00), mentre domenica prossima ci sarà la prima giornata di ritorno di campionato al Mediolanum Forum contro Reggio Emilia (ore 12). 

Olimpia Milano vs Valencia | Le armi di Ettore Messina

Tre ore di viaggio in treno, una gara di campionato saltata e il rientro in Italia solo nella serata di ieri.

Vigilia complicata per Olimpia Milano, che arriva al match con una preparazione sommaria effettuata ieri proprio a Valencia.

Odissea da Madrid

Nella gara di andata fu l’ex “mai consumato” Sam Van Rossom a fare a pezzi la difesa di Milano con il p&r centrale, da questo punto di vista l’attenzione dietro di Malcolm Delaney e Kevin Punter si è alzata, e senza Bojan Dubljevic Valencia perde la sua arma offensiva principale.

Biancorossi chiamati a controllare ritmo e i rimbalzi, sapendo di essere al cospetto di una squadra abile in transizione, con il mortifero tiratore Klemen Prepelic come prima minaccia e un Derrick Williams altalenante devastante in attacco al ferro se messo nelle giuste condizioni.

Le parole di Ettore Messina

Occhio ancora al tema rimbalzi: 31.11 per Valencia, meno di 1 in più a gara rispetto all’Olimpia, ma Dubljevic ne vale 5.4, primo di squadra. Valencia che è prima per assist di squadra, ma l’Olimpia è seconda per palle perse provocate.

Olimpia Milano vs Valencia | Le armi di Jaume Ponsarnau

La storia recente di Olimpia Milano racconta di una grande sofferenza per il post basso di Nikola Kalinic, e senza Micov e Shields il gioco diventa obbligato per Jaume Ponsarnau.

Inevitabile con l’arma Dubljevic in isolamento, e un Prepelic reduce da un fine settimana lontano dalla squadra per problemi personali.

Dossier Valencia

La gara di andata la grande varietà di armi a disposizione per gli spagnoli, che dovranno impostare anche una gara di grande durezza difensiva per imporre “brutti tiri” agli avversari e volare in transizione.

Mike Tobey è centro intelligente, Louis Labeyrie diventa essenziale con i suoi “rudi” 209 centimetri, e difensivamente Milano ha solo Brooks da opporre allo straripante atletismo di Derrick Williams.

Next Post

Messina: Attenzione, intensità e concentrazione, dopo 5 giorni complicati

La conferenza stampa del coach biancorosso, dopo l'importante vittoria biancorossa in Eurolega

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Kaleb Tarczewski 100
Kaleb Tarczewski dice 100: tripla cifra in EuroLeague con Olimpia

Scendendo in campo con Valencia, Kaleb Tarczewski ha toccato quota 100 presenze con la maglia di Olimpia Milano in EuroLeague

Chiudi