Olimpia Milano, un’andata di Eurolega da 6,5. Ma quei rimpianti…

Il bilancio della prima parte di stagione: cosa va, cosa c’è da migliorare ed una valutazione complessiva

Ottavo posto in classifica, un bilancio di 9 vittorie e 7 sconfitte (una gara da recuperare) ed un record oltre il 50% (era successo solo l’anno scorso nell’era recente): così si è chiuso il girone d’andata di Eurolega per l’Olimpia Milano. Un cammino in linea con l’obiettivo di inizio stagione, cioè la qualificazione ai playoff, ma con la speranza ed il sogno di poter fare anche qualcosina in più. Mettendo però, a posto, alcune difficoltà o lacune mostrate nella prima parte della stagione continentale.

Olimpia Milano Eurolega | Cosa va

La difesa. La squadra di Ettore Messina, escluso qualche isolato passaggio a vuoto, ha mostrato di poter essere al livello delle migliori nel reparto arretrato. Aggressiva ed in grado di mettere in difficoltà gli attacchi avversari, anche delle squadre da Final Four come Barcellona, Cska e Real Madrid. Una caratteristica chiave per poter essere una formazione da corsa.

Il carattere. L’Olimpia non molla mai, non prende imbarcate e riesce a giocarsela praticamente sempre, anche quando fatica a trovare il tiro dalla lunga distanza o non è in una giornata brillante.

LeDay e Shields. Due giocatori di cui si era parlato abbastanza poco in estate, visti i colpi Delaney e Hines, ma sono due elementi di grande rendimento, pur non sempre essendo particolarmente appariscenti. Poche parole e molti fatti. Quello che serve in una squadra di vertice, oltre alle stelle riconosciute.

Olimpia Milano Eurolega | Cosa migliorare

La continuità. Le sconfitte contro Stella Rossa e Panathinaikos, così come quella con il Baskonia, hanno reso meno importante il cammino europeo biancorosso, di spessore probabilmente superiore rispetto ai risultati ottenuti. Ma i punti persi per strada, contro avversarie in quel momento in difficoltà, rischiano di essere poi pagate a caro prezzo. Ancor di più nel girone di ritorno.

Rimbalzi e assist. L’Olimpia è nelle posizioni di fondo in entrambe le categorie. Prevedibile la prima, vista la conformazione della squadra, mentre la seconda è ampiamente migliorabile. Giocatori come Rodriguez e Micov, ma anche Delaney e Shields, hanno le qualità per dare un’accelerata a questa statistica. Migliorando così la circolazione di palla milanese.

Tarczewski. Spiace mettere nelle note negative un giocatore che ha sempre dato tutto per l’Olimpia, anche in condizioni fisiche non buone in passato, ma è attualmente l’anello debole della catena biancorossa. Hines e LeDay non possono bastare per fare la voce grossa vicino a canestro. O ci sarà un cambio di rotta immediato, altrimenti servirà pensare ad altre soluzioni.

Olimpia Milano Eurolega | Le conclusioni

Un girone d’andata tra grandi partite e più di un rimpianto. L’Olimpia Milano ha dimostrato di essere una squadra da playoff, anche qualcosa in più nei confronti diretti con le big, ma è solamente ottava per alcune sconfitte sicuramente evitabili. Il talento non manca, la profondità del roster e l’esperienza nemmeno, però nel girone di ritorno va trovata più continuità di risultati. E se arrivasse un regalino sotto canestro, chissà che non ci siano i presupposti per sognare davvero.

Al momento, però, è giusto restare con i piedi ben piantati a terra e ricordare l’obiettivo di inizio stagione, cioè l’ingresso nelle prime otto. Dove l’AX Armani Exchange deve assolutamente stare. E merita di esserci, per quanto visto sul parquet.

55 thoughts on “Olimpia Milano, un’andata di Eurolega da 6,5. Ma quei rimpianti…

  1. La firma triennale di Tarcisio errore clamoroso . Non è in mack che non ha mai giocato in Europa. Non è un white che è esploso in quel paradiso cestistici di Kaunas e poi ha pure cambiato stile di vita. Tarcisio è uno che gioca a milano da anni, di cui si dovrebbe conoscere vita morte e miracoli. E queste cose dicono che è sempre stato un giocatore modesto, come ora, salvo 3 mesi lo scorso anno. E questi 3 mesi gli sono valsi 3 anni di dorato contratto . Errore clamoroso.
    Io non cambierei nulla. E perché mi aspetto che possa un po migliore rispetto al nulla odierno. E perché, in una “squadra di uomini ” ognuno si deve prendere le sue responsabilità. I mazzone gli uomini per fare bene sono stati forniti in abbondanza. Ora sotto…vediamo cosa si sa fare.
    Last but not least…il ragazzo ha 3 anni di contratto. Spesarlo anche no. Proli per fortuna non c e più…

  2. Tarczewski tornerà ha un triennale meritato e tornerà dimostrando il solito grande cuore. Potrebbe, dovrebbe essere affiancato forse ma alla fine nei meccanismi di questa splendida Olimpia ci entrerà a pieno titolo. Questo è il mio augurio per il 2021.

  3. Orlando ragiona per favore. Tarceswki è scarso è pure spesso non presente mentalmente sul campo.
    Se vogliamo andare in fondo ci vuole il cambio immediato. Non devo ricordarti come si è arrivati al -5 di Valutazione con CSKA e vediamolo con Tavares settimana prossima. Abbiamo una possibilità unica di centrare i primi 4 posti nella regular season con vista su Colonia. non buttiamola ! Visto che ha il contratto può rimanere come terzo centro a meno di entrare in qualche trade. Io proporrei pure lo cambio con Scola a Varese e far giocare Luis in EL 15 minuti, se non si riesce a prendere un centro top.

  4. Mitico Fabio Cavagnera, cito dal suo articolo:”l’olimpia non molla mai,non prende imbarcate” certo, l’imbarcata l’hai presa tu, e il 2-20 e tanti altri similari me li sono sognati?

  5. Qualcuno Orlando ti dira’ che sei un illuso, io ti dico che sono perplesso e spero tu abbia ragione ma intanto mi guarderei intorno per trovare qualcuno che lo affianchi.
    Dichiarazioni ufficiali del mago Otelma:
    “Ho solo una certezza che nei prossimi mesi il confronto di posizioni si spostera’ dalla diatriba su james a quella su Tarcisio.
    La litania sul minutaggio purtroppo ci accompagnerà per tutto il 2021 “.
    (una grande rottura di maroni …ma tant’è)

  6. @Roberto per imbarcate intendo sconfitte di 20/30 punti senza giocarsela. Quelli che citi tu sono i parziali nel corso della partita, che vengono subiti e anche dati dall’Olimpia

  7. Ragazzi e non, Buon anno. Se Tarczewski ci farà dimenticare MJ avrà sicuramente fatto il suo, nel bene o nel male purché se ne parli. Ho scritto del recupero ma non ho escluso un innesto. Ma deve essere tosto! Scola è un buon candidato. Se ne trovassimo uno di 25/30 anni sarebbe fantastico, altrimenti, secondo me, alla via così!

  8. Perfetto Fabio, tutto chiaro , augurissimi e che spariscano presto anche le imbarcate parziali…

  9. Tac ha chiuso la stagione scorsa di El 10 x rimbalzi e 2 x stoppate, migliorandosi sempre dopo un avvio difficile.
    Quanti a giugno l’avrebbero cacciato???
    Qual’e’ l’alternativa?
    Poi, lo vediamo tutti che il problema oggi è lì sotto,ma non gioca solo tarc… direi che tutti devono salire di livello a rimbalzo, brooks , LeDay e anche sua maestà Hines.
    Poi ,ovviamente, sperando che Kaleb torni quello dell’anno scorso.

  10. @ cavagnera. Lo scorso anno, all andata, si po perse una sola partita di 20. Tutte le altre con distacchi umani. Io grosse differenze rispetto allo scorso anno continuo a non vederle. Vittorie e classifica lo confermano, mi pare
    Buon anno

  11. La classifica di EL non mente e dice ottava. Quindi direi che è doveroso non andare oltre il 6 di valutazione complessiva. Poi a quel 6 ci aggiungerei un bel punto di domanda, perché dietro di noi ci sono squadre che fatico a vedere fuori dalle F8 a fine stagione. Per tutto il resto direi che ogni giorno che passa pare proprio che Messina non sia orientato ad un nuovo acquisto. La rigidità (qualcuno la chiamerebbe presunzione) è un un suo ricorrente carattere distintivo.

  12. Scola oggi in eurolega verrebbe sodomizzato . Non ha alcun senso , x me

  13. Scola in 15 minuti ben gestito 3-4 rimbalzi li prende e 6-8 punti te li fa contro chiunque. Ovvio c’è prenderei Poirier se si potesse ma piuttosto di tenere Kaleb farei il cambio al volo. Ma sono gusti 😉

  14. Il problema a rimbalzo sta ormai assumendo contorni drammatici e credo che il problema del problema, ossia il Kaleb triturato,non sia l’unico aspetto dello stesso; qui deve cambiare la propensione della squadra a ripulire il tabellone mettendo energia e attenzione nel tagliafuori. Il fallimento dell’apporto a tal proposito del buon Kaleb non giustifica tutto il resto della squadra ad avere un rendimento cosi basso nel fondamentale. I rimbalzi si prendono anche con voglia e tecnica, non solo coi centimetri

  15. Su Scola la penso esattamente come Alessandro. Non è la soluzione ai nostri problemi e, oltre ad aver già dato, si è visto l’anno scorso in Eurolega che in difesa era nullo, per cui o arriva un centro di valore, e non il Barak o l’Omic di turno, o tanto vale meglio continuare con Tarczewski che perlomeno è attaccato alla nostra maglia.

  16. Oltre che forte il centro è preferibile sia non troppo vecchio, direi di farla finita coi giocatori dai 30 in su…

  17. Forte giovane alto e rimbalzista.
    Io proverei a prendere Milutinov.

  18. Marcoolimpia, forse tu lo preferiresti scarso, basso e che non prenda un rimbalzo come il povero Tarczewski? O peggio ancora sei uno di quelli che non credono che abbiamo una mancanza nel ruolo di centro? Perché se fosse così sarebbe ancora più grave della tua ironia sarcastica..

  19. Che Tarci sia un problema l’ho scritto almeno 3 volte negli ultimi 3 giorni, probabilmente eri troppo intento a leggere la parte degli elogi.
    Siccome noi non conosciamo il budget rimasto, i piani per il futuro, i giocatori realmente disponibili sul mercato, arrivasse anche un 32-33enne ma realmente funzionale e con un contratto in linea con le strategie future andrebbe bene.
    Ma qui siamo gia pronti a lamentarci senza sapere. Grazie che li volete giovani e forti, che bella scoperta.

  20. @Andreap70 Lungi da me difendere Messina, ma l’anno scorso avrebbe potuto andare avanti con Mack e White e invece sono arrivati Sykes e Crawford

  21. Siamo la squadra più vecchia di euroleague, e l’anno prossimo dovremo già cambiare mezza squadra, secondo me non ha senso prendere un un’altro over 30…

  22. Scola non riusciva più a reggere 2/3 partite a settimana, ha scelto di andare a Varese per giocare (tanto) una volta alla settimana; ha l’obiettivo di giocare le ultime olimpiadi poi a fine anno come ha già preannunciato si ritira. Non c’è una sola possibilità che torni a Milano

  23. @Roberto era solo per dire che Messina sarà anche presuntuoso ma l’anno scorso ha provato a cambiare, quindi non mi stupirei affatto se arrivasse un sostituto di Kaleb

  24. Tranquillo, arriverà senz’altro, spero solo che non arrivi un altro vegliardo…

  25. @Marcolimpia apprezzo sinceramente la tua buona volontà ma qua con la razionalità non puoi contrastare la faziosità

  26. Segnalo a chi è appassionato a leggere punti di vista e analisi differenti, un bel l’articolo di Eurodevotion sulla questione rimbalzi.
    https://eurodevotion.com/2021/01/02/bozza-automatica/

    Personalmente mi trova d’accordo, il problema del rendimento di Tarci io lo vedo in attacco dove manca la varietà offerta dal post basso.
    Meno in difesa, dove il sistema prevede di lasciare rimbalzi agli avversari compensato però dalle palle perse provocate.

    Che ne pensate?

  27. Anche secondo me la priorità è nel lato offensivo del campo. Senza pericolosità vicino a canestro le difese avversarie si concentrano sui nostri esterni. Per quanto riguarda la difesa, comprendo l’analisi ma rimango perplesso sul fatto che rimane un sistema troppo dispendioso. In alcuni frangenti ci vorrebbero alternative anche al cambio sistematico per proteggere il canestro. La parola chiave è: aumentare le alternative. Ad oggi invece si stanno riducendo.

  28. PS aggiuntivo: su Dedmon tutto sommato ci metterei la firma (messina dovrebbe conoscerlo) anche se totalmente estraneo al sistema europeo (e ci vuole tempo per conoscerlo. Però vedo che nessun altro rilancia il suo nome …. Maggi, è proprio solo una fantasia ?

  29. Sono d’accordo con TOM. A rimbalzo dobbiamo e possiamo migliorare ma e’ uno dei punti del nostro gioco che era stato messo in preventivo come debolezza. Compensata dalle palle perse provocate agli avversarie dalle non tantissime che la squadra commette.
    Si fantastica di prendere giocatori forti e giovani, magari con ingslaggio limitato. Si punta il dito contro Tarczewsky (in parte giustamente) ma a giugno nessuno avrebbe voluto la sua cessione. Qualcuno ha citato Sykes e Criwford, Omic e Barak: ecco. Cambiare per cambiare non ha senso, secondo me. Lavorare con cii’ che si ha, si’. Un piccolo miglioramento porterebbe maggiore continuita’ e ci garantirebbe il play off, che erano il nostro obbiettivo. Smettiamola di parlare di final four: ancora non siamo a quell’altezza!

  30. Roberto, se veramente arriverà un nuovo centro anche in questa stagione dopo il danno (firmare un triennale a Tarczewski quando bastava fare tipo 1+1 con opzione di uscita a favore delle squadra, errore paradossale per un coach /presidente operativo dall’esperienza di Messina) la beffa…

  31. Andrea, ma seriamente, perché non mandi il CV a Giorgio?
    Sei così preciso nell’individuare l’errore degli altri, così sicuro della cosa giusta da fare.
    Mai un dubbio. Mai. Un vero decisionista.
    Un manager da urlo, impagabile risorsa per l’Olimpia e forse per il paese intero.

  32. Ti ringrazio della fiducia Tom Sawyer, però leggendo mi sembra che su una cosa siamo tutti concordi anche se in modi diversi: che abbiamo un problema centro ovvero Tarczewski. Se l’abbiamo capito noi comuni mortali vuoi che uno dal curriculum di Messina non se ne sua accorto? Sarebbe ancora più grave ol contrario…

  33. Andrea, anche questo anno, ormai è il terzo consecutivo, il 2 di Pianigiani e i 2 di Messina, inizio travolgente, proseguo in farsa ,finale in tragedia. È un dato di fatto, incontrovertibile, figlio di scelte scellerate in fase di costruzione del roster.
    Peraltro quest’anno Messina pareva rinsavito , 5/6 acquisti centrati mi avevano fatto sperare, poi la rinuncia a Gudaitis ci ha riportato a un passo dal baratro ,ora occorre intervenire con urgenza, la squadra è talmente debole nel reparto lunghi che l’acquisto di un solo giocatore potrebbe non essere sufficiente…

  34. Sono piegato in due dalle risate, mai lette tante corbellerie tutte insieme. Il record è sicuramente di g.iv l’ultimo pensierino è impagabile, bravissimo continua così

  35. E’ imbarazzante leggere certi commenti. Si spara a zero sulla squadra e su chi l’ha costruita. Davvero non comprendo le ragioni del tifo capace solo di criticare, focalizzato sugli errori e mai sulle positività. Roberto scrivi: ” anche questo anno, ormai è il terzo consecutivo, il 2 di Pianigiani e i 2 di Messina, inizio travolgente, proseguo in farsa ,finale in tragedia. È un dato di fatto, incontrovertibile, figlio di scelte scellerate in fase di costruzione del roster” Ma come fai a scrivere queste cose? ti esalta sapere che il fallimento della stagione sarà per te motivo di orgoglio? Come già detto ognuno è felice a modo proprio, molti godono delle disgrazie altrui, io non ci riesco.

  36. Orlandoilrosso, perché tu sai ridere? A me sembri più interessato a scoprire chi c’è dietro un nickname piuttosto ad altro come l’ultima che secondo te Giorgioiv e Roberto sono la stessa persona ahahaha
    Hollywood Party, quanto scritto da Roberto sul secondo anno di Pianigiani è sul primo anno di Messina sono dati non opinioni e quest’anno per ora la classifica di Eurolega é molto simile all’anno scorso con la grande differenza che il roster attuale è molto più competitivo di quello della stagione precedente. Come vedi non è orgoglio ma piuttosto siamo realisti.

  37. Concordo al 100% con l’ultimo post di Roberto. Con il budget messo a disposizione da Armani, era lecito attendersi ben altri risultati, se non in euroleague, almeno in Italia. Ma nessuno si è ancora reso conto che durante la prima fase di stagione in Italia si vinceva tranquillamente di 20-30 punti perché i giocatori erano freschi e lucidi, mentre adesso le scelte dell’allenatore ci hanno portato a dover combattere punto a punto con squadre infinitamente più scarse, e questo perché i giocatori sono già stanchi a causa delle scelte del coach che ormai sono concentrate su un gruppo di soli 8,9 giocatori? La pazienza e la fiducia in questo allenatore da parte della gran parte dei tifosi olimpia è infinita, io la vedo in tutt’altro modo.

  38. Sono d’accordo con te Andrea sul secondo anno di Pianigiani, il 1 primo di Messina è stato sospeso dal Covid e nessuno può certificare come sarebbe finito. Ma Roberto parla testualmente di ” inizio travolgente, proseguo in farsa ,finale in tragedia. È un dato di fatto, incontrovertibile, figlio di scelte scellerate in fase di costruzione del roster” E lo scrive il 2 gennaio! Ha forse la sfera di cristallo che vede nel futuro? Questi non sono dati di fatto bensì opinioni e lasciami dire molto azzardate.

  39. Orlandoilrosso il problema non sino gli errori ortografici o il T9 ma proprio il tuo esprimere che è incomprensibile, ti capisco sarà dovuto alla tua età..
    Hollywood Party, la stagione europea scorsa è stata sospesa a causa del Covid ma certamente non stava andando benissimo perché se non erro eravamo al 12 posto e in fase calante, se poi vuoi nasconderti dietro al fatto che è stata sospesa per non ammettere il fallimento di Messina fai pure ma ti ricordo che anche Messina ammise che non stava volgendo al meglio la stagione scorsa di Eurolega. Io non oso immaginare al contrario se al momento della sospensione fossimo stati in settima/ottava posizione, a quest’ora scrivevate di una grande stagione europea di Messina fermata solo per colpa del Covid mentre ora lo stesso Covid per voi è stata una fortuna perché secondo voi si è salvata la stagione scorsa..

  40. Anch’io la vedo come Hollywood, Roberto si è spinto un po’ oltre nelle previsioni.
    Però, obbiettivamente, al momento, non siamo messi bene.
    La situazione è questa:
    Punter Shields Leday benissimo ,oltre ogni previsione
    Delaney è partito bene, ora sembra la brutta copia
    Hines grandissimo ma atipico, secondo me non possiamo schierarlo contro centri del livello di milutinov,troppo basso,troppo vecchio e già superutilizzato…
    Micov non pervenuto e la sensazione che sia a fine carriera
    Rodriguez ottimo ma solo se utilizzato 15/20 minuti, e solo in euroleague, oltre scoppia…
    Datome piuttosto al di sotto delle aspettative, potrebbe valere il discorso di Micov.
    Brooks e Tarcisio temo siano irrecuperabili a questo punto.
    Moraschini disperso (l’idea di utilizzarlo in play naufragata)
    Roll a me questo anno non dispiaceva, ma l’allenatore ormai se lo dimentica in panchina e spesso in tribuna.
    Cinciarini Moretti 0 minuti 0 considerazione da parte del messia
    Biligha qualche minuto in Lba per evitare la morte di Hines…
    Con queste premesse o si torna prepotentemente sul mercato e si cerca di distribuire meglio energie e risorse oppure gli obbiettivi di inizio stagione non paiono raggiungibili…

  41. Caro HP , Marcolimpia, Orlando e seguaci.
    è molto bello discutere e sostenere opinioni e magari anche cercare di far ragionare sulla situazione attuale (illusi),
    poi ci sono i fatti:
    ad oggi nelle partite ufficiali 28 vittorie e 8 sconfitte
    vinta la Supercoppa, ampiamente primi in campionato, ottavi in Eurolega con una gara da recuperare. Giudizio degli esperti “stagione fallimentare se non al momento fra un mese”

    Campagna acquisti in ordine di fallimento LeDay Shields Hines Delaney Datome. Giudizio degli esperti ” enorme cazzata il contratto a Tarcisio bisognava tenere un giocatore come Gudaitis che era completamente sano che conferma l’incapacità del coach”.

    Gestione della squadra fallimentare: dovevano essere cotti a Dicembre (ma il forno non ha funzionato) ma vedrete saranno cotti presto. Quale è il criterio per la temperatura : prima si vinceva di 20 ed ora solo di 10 o 5.

    Diciamo la verità il blog è bello proprio perchè c’è un dibattito dove ognuno puo’ esprimere, senza insultare spero, le proprie sensazioni (sui fatti abbiamo già visto che si fa un po’ di confusione interpretando a proprio piacimento i numeri). Ma diciamolo, ha ragione Palmasco, che discutere di fronte alla ignoranza cestistica è un po difficile ed è difficile anche perchè molto ruota intorno ad un pregiudizio : “Messina è un incapace”.

    Sul centro io prenderei per un tozzo di pane LeBron……a no no scusate non va bene è vecchio (forse già cotto)

    Andrea anche se non mi rispondi non mi offendo

  42. Sinceramente non trovo alcuna ignoranza cestistica nell’elenco di Momo. Ovvio, è un analisi sulla situazione dei singoli con uno sguardo su prospettive e traiettorie di carriera. Non è scandaloso dire né che alcuni grandi siano orientati a diventare grandi specialisti né evidenziare l’incompiutezza di certi percorsi . Ancor di più ponendo in cima a questo elenco l grandi successi del mercato. Poi è ovvio che analizzare gioco e squadra non si esaurisce nelle pagelle dei singoli. Certo che la preoccupazione di oggi per molti tifosi (e ripeto tifosi, non gufi o troll) è che fra poco – questa estate- attorno ai nuovi “fantastici quattro” (leday, shields, Punter e delaney) ci sia una nuova rivoluzione. E sia chiaro, non perché si sputa addosso ai datome, hines e rodriguez.

  43. Siamo dove eravamo anche gli anni passati o sbaglio? Io non dico che Messina sia un coach “scarso”, ci mancherebbe!, dico che forse la colpa non era dei coach precedenti i quali con roster meno prestigiosi e costosi arrivavano comunque a giocarsi l’ottavo posto. Io credo che la falla stia nello scouting, ovvero la capacità di trovare il futuro Hines o il futuro Rodriguez , solo per citarne due, il che significa salvaguardare il budget per correzioni e avere giocatori più freschi e motivati. Tipo Zalgiris che nel recente passato ha fatto più di noi

  44. Non parlavo di Momo e di nessuno in particolare ma se leggi i commenti di questi mesi non trovi un certo pregiudizio nei confronti di Messina ed anche un sparare giudizi completamente slegati dai dati di realta’

  45. Condivido che il sito sia spesso infarcito di considerazioni totalmente fuori luogo. Io ormai li riconosco alla seconda riga e li salto a pie’ pari. Se fate un piccolo sforzo in più anche voi sono sicuro che si seccano da soli come erbacce al sole. Però un consiglio amichevole: ignorare vuol dire ignorare, non ignorare a metà come state continuando a fare. E lo dico da tifoso meno ottimista di te, meno innamorato di messina, ma che ti legge volentieri quando – a mio parere ovviamente- riesci a “stare sul pezzo”.

  46. E’ mia opinione che i giudizi tranchant non possano essere espressi a metà stagione, vediamo solo i giocatori in partita e non parliamo con loro e non li seguiamo con competenza tecnica e lo staff di supporto durante gli allenamenti, a volte non comprendiamo neppure i movimenti corretti o sbagliati che siano durante le varie fasi della partita. Tutto questo senza aver allenato per 40 anni e guidato varie squadre di serie A per 500 dicasi 500 partite. E pretendiamo di essere credibili? Poi Gaetano mi chiede cosa ci trovo da ridere in certi commenti? Siamo seri portiamo pazienza godiamoci gli ottimi risultati. Per questi motivi non critico mai Messina. Sono conscio dei miei limiti. E dei vostri che in molti casi sono limiti più ristretti dei miei. Pivot o non pivot questo è il problema è lecito e divertente. Messina deve andare a casa non lo è.

  47. Iellini, chi stabilisce l’ignoranza cestistica? Il tuo amico Palmasco? Forse ti devi far perdonare da lui? Non condividere il vostro pensiero non significa essere ignoranti altrimenti lo stesso potrei pensarlo io di voi ma per me non è così, semplicemente ognuno di noi ha la propria visione. Condivido al 100% il commento di Momo e non mi pare che sia ignorante cestisticamente anzi tutt’altro

  48. Io non ho amici ne nemici in questo blog. Esci da questa logica perversa del noi e voi. Non esistono lobby o sette ma solo persone che esprimono posizioni. Non e’ una guerra, non si vince o perde niente.

Comments are closed.

Next Post

Il 2020 di Olimpia Milano | Cronologia e parole, prima parte

Messo questo nefasto 2020 alle spalle? Noi no, d’altronde le ore passate nel 2021 sono ancora ridotte. Ripercorriamo l’anno di Olimpia Milano (prima parte)
Il 2020 di Olimpia Milano

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
ROM Liveblog post Cska | I tifosi: Orgogliosi, ma serve un centro

ROM liveblog su Instagram dopo la partita di ieri sera, Olimpia Milano vs Cska. Queste le reazioni dei tifosi: orgoglio,...

Chiudi