Ergin Ataman: Chi rinvia in EuroLeague poi gioca nel suo campionato, è ingiusto

Il suo Anadolu Efes supera 86-67 l’Afyon nel massimo campionato turco, nel dopogara Ergin Ataman parla anche di EuroLeague.

Il suo Anadolu Efes supera 86-67 l’Afyon nel massimo campionato turco, nel dopogara Ergin Ataman parla anche di EuroLeague.

“Il mio problema principale è con EuroLeague. Sebbene alcune squadra abbiamo rinviato le gare nella competizione, due giorni dopo giocano tranquillamento nei loro campionati nazionali. I rinvii in EuroLeague li definirei arbirari”

“Alcune squadre rinviano in EuroLeague perché la loro squadra ha un giocatore con il Covid-19, e i loro paesi non consentono l’uscita. A noi mancavano due o tre giocatori e abbiamo giocato lo stesso”

“Ci deve essere un regolamento chiaro e uguale per tutti. Non so esattamente quali siano le condizioni in Turchia. Ma ancora una volta chi ha rinviato in EuroLeague venerdì poi giocherà nel fine settimana nel suo campionato. E questo è molto ingiusto”

17 thoughts on “Ergin Ataman: Chi rinvia in EuroLeague poi gioca nel suo campionato, è ingiusto

  1. Sono le stesse perplessita’ / dubbi che ho avuto io pochi giorni fa. Il problema e`secondo me reale.
    Ataman persdonaggio antipatico come pochi (e io ho anche forti perplessita’ sulle sue capacita’ come coach), ma molto spesso offre spunti interessanti

  2. Se hai in squadra più positivi ( anche successivamente risultano falsi ) non puoi rischiare. Dubito che ci siano team che approfittano della situazione anche perché è controproducente.

  3. Bisogna ammettere che il sospetto da parte di altri ci sta.
    Bisogna ammettere anche, però, che l’Olimpia AX Milano ha fatto tutto secondo le regole e secondo i protocolli medici dei tamponi – che hanno le loro tempistiche, le proprie necessità.
    Se risulta sorprendente che una squadra sia inabilitata il venerdì e abilitata la domenica, e capisco che sembri strano, è così anche per il decorso di questo virus, oltre che dei protocolli medici e le regole che tutelano le comunità.

    Non si può pretendere che tutti seguano da vicino le vicende dell’Olimpia AX Milano, come facciamo noi, però si può pretendere che lo faccia chi ha intenzione di insinuare accuse velenose per le quali non ha alcuna prova, e contro le quali invece, noi che seguiamo la squadra da vicino, sappiamo benissimo che tutto s’è svolto nel rispetto delle regole e dei protocolli – che senza furbizie nascoste e non provate, possono portare a risultati che sembrano sorprendenti, ma non lo sono.

    Ad Ataman, che parla da protagonista di una squadra avversaria, sarebbe da consigliare maggiore cautela prima di spargere veleni, e almeno lo straccio di una prova.
    Altrimenti è inevitabile il buuuu la prossima volta che noi tifosi lo incontreremo, speriamo molto presto…

  4. I miei dubbi, le mie perplessità e miei sospetti non erano frutto della mia pazzia, visto che anche un personaggio come Ataman li ha avuti. Può piacere o no ma sicuramente ne sa più di noi. A chi si appella alla privacy, che non si lamentino se poi qualcuno lancia qualche sospetto!

  5. @ Palmasco. A scanso di equivoci, il mio era un discorso in gernerale. Non riferito alla Olimpia. Credevo fosse chiaro. E lo stesso mi pare si pssa dire di Ataman.

  6. io non sono convinto che Ataman insinui un sospetto, ma parla di regole diverse da Paese a Paese e questo rende la situazione di Eurolega poco credibile.

  7. Ma effettivamente, quali sono le regole EL? Cioè, io non vedo nulla di strano nel non poter giocare il giovedì ma nel ricevere i tamponi al sabato, per dire, e giocare domenica. Però qual è effettivamente il limite? Quando una squadra di EL può chiedere il rinvio?

  8. Per fortuna è arrivata la dichiarazione ufficiale di Eurolega, proprio sull’episodio di Milano.
    A chiarire che: quella di Ataman era un’insinuazione velenosa; era rivolta contro l’Olimpia; era frutto d’ignoranza delle regole e procedure a salvaguardia della salute delle squadre in tempo di COVID.

  9. Mi viene un dubbio, se una squadra ha 1 positivo al COVID ma 5 infortunati di altra natura, può chiedere un rinvio per non poter presentare una squadra minima?

  10. @Alessandro Maggi, se concordi sul fatto che la dichiarazione di Ataman fosse in tono generale e non riferita a Milano, ho l’impressione che ti sbagli.

    Non resta che accertare i fatti: c’è stata una sola partita di EL rinviata venerdì 13, e dunque una sola squadra che causando il rinvio del venerdì abbia poi giocato nel proprio campionato: l’Olimpia AX Milano.
    Qui il sito di EL per chi volesse controllare https://www.euroleague.net/?geoip=disabled

    Dunque è vero che Ataman non ha nominato espressamente l’Olimpia, ma sarebbe stato sciocco farlo apertamente.
    Però c’è una sola squadra che corrisponde alle sue dichiarazioni, come hanno capito tutti perfino nella dirigenza di EL, che infatti ha subito emesso un comunicato al riguardo, citando espressamente Milano.

    1. No, non ritengo che sia una polemica contro Milano ma contro EuroLeague. Fa riferimento a Milano ma non ritiene che Milano abbia fatto la furba. Non gli va giù che alcune squadre possano essere fermate da legislazioni nazionali e altre no. Mia opinione

  11. Palmasco, se leggi attentamente l’articolo, Ataman non fa nessun riferimento a date precise ma indica un venerdì generico, che potrebbe essere anche un altro, non per forza il 13 novembre. Se l’Eurolega avesse comunicato quanto detto oggi, nei tempi dovuti, forse si sarebbe evitato tutto ciò. Purtroppo l’Eurolega è sempre un passo indietro. Poi che Ataman si riferisca a noi é chiaro, ma secondo me il suo intento era quello di far presente una situazione sospetta all’Eurolega, e far si che questa chiarisca, come poi è avvenuto.

  12. Sono del team “non si riferiva all’Olimpia” qui: non credo Ataman si riferisse a una squadra specifica, anche considerando che l’Olimpia non aveva partite con l’Efes.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Andrea Gracis: Forse, a inizio stagione, eravamo troppo ottimisti

Andrea Gracis, ds della De’Longhi Treviso, ha parlato a Il Gazzettino delle soluzioni per questa stagione di LBA Serie A

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Vincenzo Esposito
Olimpia Milano otto su otto, Brindisi regge ancora il passo

Ottava giornata di campionato che conferma il passo di Olimpia Milano, otto su otto nel turno dei quattro rinvii

Chiudi