Ettore Messina: Difesa non al nostro livello per 40′, ma abbiamo avuto una chance

Ettore Messina commenta così la sconfitta de La Fonteta della sua Olimpia Milano con Valencia: Troppe penetrazioni concesse

Ettore Messina commenta così la sconfitta de La Fonteta della sua Olimpia Milano con Valencia: «Devo fare i complimenti a Valencia e a Coach Ponsarnau per la vittoria in una partita molto combattuta da ambedue le squadre, che poteva finire in tutti i modi».

La cronaca della gara

«Abbiamo avuto le nostre chance, ma abbiamo sbagliato un paio di tiri liberi, anche due o tre layup che sono stati fatali».

«In generale, non siamo stati abbastanza continui,  la nostra difesa non è stata del livello necessario, almeno non per tutti i 40 minuti, abbiamo avuto troppi alti e bassi, soprattutto troppe penetrazioni dal palleggio concesse, che in una partita così equilibrata ci hanno condannato alla sconfitta».

Le pagelle di ROM

«E’ stata una buona partita, andiamo a casa e ci prepariamo alla prossima gara».

2 thoughts on “Ettore Messina: Difesa non al nostro livello per 40′, ma abbiamo avuto una chance

  1. Nel primo quarto Valencia non ha avuto alcuna palla persa.
    È un dato abbastanza insolito, per gli avversari dell’Olimpia – coincide perfettamente con l’analisi finale di Messina, che non abbiamo difeso come normalmente siamo capaci di fare.

    Inoltre a me pare che, dire che abbiamo perso per episodi, potrebbe essere piuttosto accurato: fossero entrati i due tiri da 3 di Shields e Micov, da soli piedi a terra nell’ultimo minuto, la partita si sarebbe rovesciata.
    Detto questo ci sta perdere la partita di stasera, non ci hanno rubato niente e sono stati più lucidi nei momenti che contano.

    Certo la coppia Rodriguez Cinciarini in regia non è la stessa di Delaney Rodriguez.
    Coi primi due devi scegliere, come ha dovuto fare stasera Messina, quando vuoi difendere e quando vuoi attaccare, quindi mettere il Chacho o Cinciarini.
    Non sempre è andata bene, anche perché Rodriguez ha avuto dei momenti di appannamento, gravi, che sono costati contropiede con punti troppo facili, e Cinciarini, beh, dispiace dirlo, ma non ha più la testa per questo livello.
    Ho messo l’accento sulla coppia di play di stasera, Rodriguez e Cinciarini, perché la prestazione di Van Rossom ci ha fatto davvero male, col suo record personale di punti in El, cosa che contro di noi non succedeva più da tempo, mentre ricordo che spesso ai tempi di Pianigiani, e fino all’anno scorso, contro di noi ce n’era sempre uno che faceva il suo record.

    Valencia è una delle squadre candidate seriamente ai po: non è una partita che possiamo fare senza tre esterni così importanti per noi come Delaney, Punter e Moraschini.
    Il peso specifico di queste assenze è troppo grande a questi livelli e contro un’avversaria della nostra fascia.
    Eppure siamo stati in partita ed è un buon segno, e alla fine abbiamo perso per episodi, per tiri che non sono entrati, anche se forse sono stati un po’ affrettati.

    Tutte le squadre soffrono per infortuni e assenze, purtroppo nella nostra queste sono capitate tutte insieme e tutte nello stesso settore.
    Non ce ne lamentiamo, però sarebbe assurdo pretendere che non ne prendessimo nota.
    Rimango ottimista sulla squadra che mi piace, anche se a causa degli stravolgimenti che ci sono e ci sono stati, ci sono avversarie dirette e avversarie che dirette non avrebbero dovuto essere, che hanno fatto risultati eccezionali contro le favorite, che sarebbe stato meglio non facessero.
    Per fortuna anche noi abbiamo portato a casa Madrid, e la grande sorpresa Bayern, ormai non più una sorpresa.

    Ciao Vlado, e grazie di essere tornato!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Olimpia Milano ottava, Barcellona già in fuga?

Si è chiuso il settimo round di EuroLeague con il ko di Olimpia Milano a La Fonteta con Valencia. Il recap del turno di EuroLeague

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
La volata questa volta è del Valencia: l’Olimpia va ko a La Fonteta

Troppi errori per i biancorossi nel finale e la formazione di Ponsarnau conquista il successo. Secondo ko europeo per Milano

Chiudi