Arturas Gudaitis: Ho scelto lo Zenit perchè volevo lavorare con Xavi Pascual

Alessandro Maggi 1

Arturas Gudaitis protagonista su sdna.gr alla vigilia della sfida tra il suo Zenit e l’Olympiacos, ecco le sue parole a George Zakkas

Arturas Gudaitis protagonista su sdna.gr alla vigilia della sfida tra il suo Zenit e l’Olympiacos, ecco le sue parole a George Zakkas.

SUI PRIMI STOP FISICI E SANITARI DI QUEST’ANNO

«Nei primi giorni non mi sentivo così bene, poi dopo le cose sono migliorate. In generale, era noioso stare a casa e non poter giocare a basket. Per due settimane non siamo potuti andare in palestra, allenarci e giocare».

SUL COVID

«Nessuna paura per me, ma per le persone che amo questo sì. In patria la situazione non è facile».

SUI RINVII DI EUROLEAGUE

«EuroLeague ha fatto quello che doveva fare. Lo apprezziamo».

SULL’INFORTUNIO CON GRAN CANARIA

«Questo tipo di infortuni non sono semplici per un atleta. Ma puoi sempre ottenere qualcosa di positivo da ogni situazione che vivi. La cosa più importante nella vita è come reagisci a tutto ciò che ti accade. Penso di aver fatto un buon lavoro nella fase di recupero. Ho fatto tutto quanto in mio potere per arrivare alla forma migliore».

SU XAVI PASCUAL

«Xavi è il motivo principale per cui sono venuto in questa squadra. Penso di aver preso la decisione giusta, ma tutto si giudicherà con il passare del tempo. Sono contento di essere qui, di lavorare con lui ed essere un membro di questa grande organizzazione».

SU MANOS PAPADOPOULOS

«Manos è molto rispettato in Europa. Queste persone sono preziose per il team perché sanno davvero come creare un progetto di successo. Siamo felici di averlo qui».

SULL’OLYMPIACOS

«Ogni anno, l’Olympiacos gioca nello stesso modo e con la stessa filosofia di basket. L’allenatore Bartzokas è una delle migliori menti del basket che si possono vedere qui da noi».

SU HASSAN MARTIN

«Dico solo una cosa: in EuroLeague devi rispettare tutti, ma non avere paura di nessuno».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
marcoolimpia
marcoolimpia
23 giorni fa

Purtroppo lui si credo sia stato vittima del mancato feeling con Messina. Peccato davvero.
Tarci sarà la vera cartina tornasole della bontà di questa scelta: se torna quello degli ultimi due mesi di stagione scorsa, al netto che io preferisco sempre Artu, Messina non può essere “rimproverato”, viceversa sarebbe un errore grosso.

Next Post

Olimpia Milano Eurolega: la classifica delle 10 migliori partite dell’era Armani

Ecco la classifica delle 10 migliori partite (secondo noi) dell’Olimpia in Eurolega. Quale sarà la più bella per ROM?

Subscribe US Now

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: