Olimpia Milano post Olympiacos | Esce Papanikolaou, entra l’Oly. Serve la sveglia di Tarczewski e Brooks

Alessandro Maggi 3

Olimpia Milano post Olympiacos con la testa già a Madrid. Ma nel ko del Pireo, il primo della nuova stagione, ci sono molte cose da dire.

Il fattore Papanikolaou

A 7.35 dalla fine del terzo quarto Papanikolaou esce dal campo. E cambia la partita. Ha giocato 11 dei primi 22’. Questo è un aspetto di non poco conto.

La cronaca della partita

L’Olimpia Milano perde 4 palloni in avvio, per lo più a causa di Shavon Shields. Ma la transizione dei greci è lenta, Kostas Sloukas avvia ogni gioco con ritardo a prescindere dalla pressione difensiva milanese, l’attacco è immobile con Papanikolaou in angolo ad attendere il pallone, e in difesa gli adeguamenti sono più pigri.

A 7.53 McKissic prende una tripla da fermo. A 7.35 esce Papanikolau, poco dopo l’esterno USA mette una bomba costruita in tutt’altro modo. Perchè McKissic passa ad ala piccola, Harrison si piazza da guardia, i giochi non sono più avviati solo da Sloukas, che spesso anzi riceve in posizione dinamica.

Le pagelle del match

E cambia tutto.

Le colpe di Milano

Somiglianza con il Bayern: l’Olimpia Milano non ha vinto un uno contro uno. L’assenza di Kevin Punter, e di un Vlado Micov in grado di colpire da fuori a giochi rotti e rendere in post, è lucida scusante ma sino ad un certo punto.

La visione del Guaz

Difensivamente, la dinamicità dell’Olympiacos ha messo a nudo le difficoltà individuali in un sistema che, essendo ancora in corso di comprensione, non è più riuscito a metterci una pezza.

L’Olimpia ha costruito male in attacco, ha iniziato a soffrire la transizione più rapida dell’Olympiacos (abbiamo spiegato il perché), che d’incanto è riuscito per suo merito a migliorare le spaziature.

Quindi, ha perso lucidità. Emblematico il passaggio alla zona 2-3 a metà quarto quarto. Nel primo caso Harrison si prende un tiro smarcato dall’angolo, nel secondo Sloukas “buca” in punta il Chacho e Delaney.

L’azione di Ettore Messina

Messina, come sempre, le ha provate tutto. E’ sceso in campo con un quintetto “robusto” con Shields da “2” e Datome da “3”, soluzione provata saltuariamente con Bayern e Asvel.

Dopo l’uscita di Papanikolaou, notando l’impossibilità difensiva di Delaney e Rodriguez in coppia, ha tentato anche il trio Shields, Roll e Moraschini (a fine terzo quarto). Quindi, come detto, la zona 2-3 nell’ultimo assalto (fallito) del quarto quarto.

Restano fondamentalmente due dubbi. In primo luogo Kaleb Tarczewski, la cui inconsistenza soprattutto in attacco non può essere giustificata solo dall’acciacco estivo.

Quindi Jeff Brooks, che in 15’ ha raccolto un -14 di plus/minus, con un solo tiro preso. Lo ribadiamo: il numero 32 è giocatore vero, da EuroLeague, ma sta uscendo di scena come fosse l’ultimo della fila.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
orlandoilrosso
orlandoilrosso
10 giorni fa

Bene Maggi, lungi da me dare suggerimenti al Vate ma provare Cinciarini su Sloukas e spostare Moraschini in ala piccola per provare a fermare il folletto n°77 non mi sembra un’eresia, Dato che non è stato fatto un motivo ci sarà ma personalmente mi sfugge. In mezzo Le Day non può fare sempre partitoni e un lungo mobile che sappia trattare bene la palla alternativo a Datome ci serve come l’acqua per il mais.

Biancorossodasempre
Biancorossodasempre
9 giorni fa

La cosa positiva di ieri e’ che molti hanno giocato al di sotto dei propri standard, quasi tutti direi. Dunque si può e si deve risalire. Purtroppo restano il -11 contro un’avversaria Diretta per l’ottavo posto e la sensazione che soffriamo troppo le squadre fisiche che in EL sono la maggior parte.

Next Post

EuroLeague cancella gli 0-20. Lo Zenit: In estate l'emergenza Covid era diversa

Rafa Otero, agente, ufficializza la decisione di EuroLeague che cancella lo 0-20 in caso di team senza almeno 8 giocatori a disposizione per contagio Covid-19. OFICIAL: La #Euroliga cambia su disposición reglamentaria sobre Equipos que presenten casos positivos de #COVID19: Los equipos que no puedan jugar porque no cuenten con […]
Olimpia Milano vs Zenit

Subscribe US Now

3
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: