Werther Pedrazzi: Gigi Datome all’Armani sarebbe come una luce in fondo al tunnel

Il grande Werther Pedrazzi per backdoor podcast su Gigi Datome. Ecco alcuni passaggi:

Verrà Gigi Datome, capitano azzurro, campione multifunzione, uomo strategico in campo e nello spogliatoio, quel leader tecnico ed umano che è l’unica tessera che è finora sempre mancata al mosaico ambizioso di una società e di una squadra nata per vincere e che ancora non ci è riuscita, almeno rispetto alle intenzioni e alle aspettative.
Può un uomo solo cambiare le prospettive?

In un panorama di incerte ripartenze l’arrivo di Gigi Datome all’Armani sarebbe come una luce in fondo al tunnel.

24 thoughts on “Werther Pedrazzi: Gigi Datome all’Armani sarebbe come una luce in fondo al tunnel

  1. OOOK! Pedrazzi Datome sarebbe il fantastico uomo della provvidenza, sono totalmente e completamente d’accordo

  2. Lo so che l’ultimo commento non è tuo ma di un finto gae. Scritto troppo bene con una consecuzio temporun troppo lineare. Io ti riconosco dalla scrittura incerta e dalla incapacità ironica. Vecchio lupacchiotto

  3. E chi sarebbe Orlandopersempre? sono orlando il rosso (quello vero ) ed in questo articolo ho commentato per primo e successivamente il quinto mi pare dove chiedevo a Gae se era proprio lui. gli altri no. ma questo giochino mi ha stufato ci risentiamo quando gli interventi saranno normati.

    1. D’ora in avanti per commentare bisogna mettere “nome utente” e “mail”, in modo che io possa bloccare chi eccede. Avrei evitato di dover controllare i commenti. Siete l’anima del blog, ma non avevo tempo per fare il moderatore. Ora dovrò fare il moderatore. Vi manderei affanculo, ma vi voglio bene. Quindi non lo farò. Però vado a letto con un bel giramento di coglioni.

  4. Datome non mi fa impazzire per motivi già detti altre volte (età e stesse caratteristiche di giocatori già presenti). Detto questo l’importante è che non lo prendano per usarlo da 4 (già abbiamo grossi problemi di taglia). Se arriverà lui e un 4 vero (io spero in Gill) sarebbe già più accettabile. Poi ci sarebbe il discorso Gudaitis la cui conferma per me sarebbe fondamentale, ma dubito terremo 4centri, comunque di questo avremo modo di parlarne.

  5. Mi rendo conto Maggi che lavorando non hai tempo di leggere tutto, ma non puoi esserti accorto del livello a cui è giunto il blog e questa è responsabilità tua. Non dovevi e devi permetterlo. Spero che non sia vero che vuoi bene a chi insulta e clona. Per cui ti consiglio un vecchio metodo : bastonare uno per educarne cento.

  6. Pedrazzi mette in evidenza una delle mancanze storiche di Milano, la scarsa leadership. Non è questione di talento o di tenuta atletica, è proprio una capacità di tenuta ed equilibrio mentale che ti permette di stare sul pezzo nel momento di confusione e difficoltà ( cosa che era l’antitesi di James, poi che le alternative ” di sistema” stessero dimostrando di non essere all’altezza è un’altra cosa, che certo non può essere taciuta o sottostimata). Poi mi viene da dire che la diatriba su Datome 3 o 4 ha una propria ragion d’essere profonda: giocare questa Eurolega a girone unico significa fare un’altro sport rispetto alle altre squadre, a livello di organizzazione ( questo era il motivo per cui Christos augurava a Virtus e Reyer di andare in Eurolega, era un bocconcino avvelenato). E infatti ( tralasciando età e tenuta fisica, non secondarie) Datome in Italia sarebbe un 4 fatto e finito e pure dominante a livello tecnico, in Eurolega si soffrirebbe non poco e lo vedrei come eccellenza da 3. E questo vale per tanti altri, quando si fanno dibattiti ad esempio su shields ( lo prendiamo da 2 o da 3? Dipende se parli di LBA o di EL…) stiamo sempre a parlare della difficoltà di gestire due ambiti molto ma molto diversi. In questo senso servirebbe una società forte ed organizzata, che se anche fa degli errori poi riesce ad essere riflessiva, vediamo di dare tempo al terzetto ( pantaleo-messina- christos, perché parlare solo di uno, ha poco senso, vuol dire che non si ha chiaro il tipo di architettura organizzativa) di esprimere una propria leadership e assumersi la responsabilità di una serie di scelte.

  7. Buongiorno Alessandro Maggi approvo l’iniziativa che hai preso però ci terrei a sottolinearti che avresti dovuto cancellare anche tutti i commenti di Palmasco contenenti insulti verso di me altrimenti tutti avranno il diritto di fare altrettanto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Luis Scola ha deciso: firmerà un contratto 1+1 con Varese

Luis Scola nella prossima stagione scenderà ancora in campo, e lo farà con la Pallacanestro Varese. Ma la sua carriera potrebbe finire nel 2022
Luis Scola

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: