Amedeo Della Valle, è addio con l’Olimpia Milano

Sportando ha riportato la chiusura del rapporto tra l’esterno italiano e la società biancorossa, dopo due anni in maglia Olimpia

Come riportato da Sportando, è finita l’avventura di Amedeo Della Valle con l’Olimpia Milano. Il giocatore di Alba e la società biancorossa si sono accordati per l’uscita dal contratto ed ora il giocatore è free agent.

Della Valle ha giocato due stagioni in maglia AX Armani Exchange e, quest’anno, prima dello stop per il coronavirus, aveva avuto 5.9 punti di media in Eurolega e 4.4 punti di media in Serie A. Già lo scorso anno sembra in procinto di lasciare il club milanese, ma era rimasto dopo un colloquio con Ettore Messina.

17 thoughts on “Amedeo Della Valle, è addio con l’Olimpia Milano

  1. 700k circa per quel rendimento..comprensibile la decisione abbinata all`investimento su Moretti, convenientemente sostenibile sul piano tecnico ed economico.

  2. Da noi a Milano ha sempre giocato a sprazzi, intendo quando giocava.
    Molti nulla e qualche fiammata, anche esaltante, ma molto parziale.
    Probabilmente non è la sua dimensione, quella di una squadra ambiziosa, ricca di talenti, dove i suoi spazi e le sue opportunità sono circoscritte.
    Ha bisogno di sentirsi leader, di sentirsi importante, di avere molto la palla in mano, di prendere molte opportunità: ma non ha dimostrato di avere le qualità necessarie per ricevere tutto ciò da una squadra di EL.

    Simpatico non lo è mai stato, ce ne faremo una ragione.

  3. Della Valle non sarà un fenomeno come giocatore ma non è neanche così scarso per come vorrebbero farlo passare.. io lo avrei tenuto perché come ho sempre sostenuto non bastano 6 italiani perché noi di Milano sappiamo e conosciamo bene che gli infortuni possono essere sempre dietro l’angolo visto il doppio impegno Campionato-Eurolega senza contare che non possono sempre giocare gli stessi 12 entrambe le competizioni ..questa è l’ennesima dimostrazione per chi ancora ci credeva che non esiste nessuna programmazione e tantomeno nessun progetto ma si naviga a vista come lo è stato per Banchi Repesa e Pianigiani..l’unica vera novità rispetto al passato è il doppio ruolo del Messia 😂😂😂😂

  4. Messina sa che ci servono (almeno) 6 italiani di livello? ADV non mi fa impazzire, ma Moretti è una scommessa e Brooks fa il suo. Lo stesso Burns può dare qualcosa almeno in Italia. Chi prenderà il loro posto? Messina va fermato

  5. Innanzi tutto: grazie AdV! Alcune delle vittirie piu’ esaltanti in EL lo hanno visto protagonista. E con Pianigiani ha anche giocato play in qualche gara di LBA, per emergenza. Scarso? Direi proprio di no! Sicuramente questa non e’ la sua dimensione ottimale, con pochi palloni giocabili etanti compagni forti che lo sovrastano anche per personalita’. Per l’EL ha anche poco fusico ma avrebbe potuto diventare uno tipo (e non uguale, intendiamoci) Carroll o Bertans, specialisti tiratori. Ma per farlo avrebbe anche dovuto sbattersi un po’ di piu’ in difesa (come Bertans) e soprattutto non aver paura di prendersi i suoi tiri. Poi forse avrebbe meritato piu’ spazio almeno in LBA, quello spazio che ti da continuita’ e sicurezza.
    Che non fosse innamorato di Milano non era un segreto. E’ comunque uno degli italiani di livello e gli auguro di trovare una buona sistemazione dive possa esprimersi al meglio, magari in una dimensione europea.
    Con l’arrivo di Moretti era quasi scontato il suo taglio.
    Gudaitis vuole andarsene e cosi’ tenerlo diventa inutile e dannoso ma mi dispiace. Hines sarebbe un grande acquisto ma, potendo, cercherei un terzo centro. O magari un quattro in grado di giocare anche cinque. Visto che aBrooks sembra aver fatto la valigia…
    C’e’ aria di rifondazione, l’ennesima….

  6. Sono d’accordo con GAE al 100%. Il roster italiano deve essere rinforzato con giocatori di livello europeo.

  7. Dime, se perdiamo pure Brooks, sarà ben dura mettere insieme un gruppo italiano forte. Non mi pare che ci sia un progetto dietro, solo protagonismo e supponenza. Fermiamo Messina

  8. @Di.Me purtroppo a parte i 3 italiani NBA e Datome non ci sono campioni ma buoni giocatori come Gentile Hackett Abass Ricci Tonut Aradori e qualcun altro che magari sto dimenticando ovviamente escludendo quelli attuali di Milano..ma il punto non è questo..visto e considerato che gli italiani buoni scarseggiano non puoi rinunciare a Brooks e Della Valle anche se entrambi non hanno certo fatto faville in questi 2 anni..e siccome abbiamo 2 competizioni logoranti quali Campionato e Eurolega non bastano 6 italiani visto che durante la stagione ci possono essere infortuni come la nostra storia ci insegna..e in ogni caso almeno nel campionato italiano gli italiani che hai li devi far giocare con continuità cosa che quest’anno il Messia non sempre l’ha fatto e ha preferito spremere giocatori come Micov e Scola..e sopratutto i giocatori devono sentire e avere fiducia da parte del coach cosa che evidentemente è mancato visto che ai primi sbagli il Messia li richiamava in panchina e in alcuni casi non sono neanche più entrati in campo..

  9. Moraschini, Moretti, Biligha, Cinciarini, Brooks (se resta). Dovesse arrivare Datome non ci manca molto sul lato italiani.

  10. Andrà a finire che alla prossima partita da avversari ci farà 30 punti con 8/8 da tre e giocando 35 minuti invece che i 10 che giocava a Milano.

  11. @Di.Me alla tua lista di italiani toglierei Biligha primo perché non è un giocatore da Olimpia Milano e poi se dovesse arrivate Hines con la conderma di Tarczwesky e Gudaitis non servirebbe piu anche perche non ha ne il tiro ne il fisico per fare l’ala forte..quindi Cinciarini Moraschini Moretti Brooks eventualmente Datome poi mancherebbe il sostituto di Biligha e almeno 1/2 per sopperire in caso di imfortuni..questa è la mia opinione..cmq io avrei confermato Della Valle perché sicuramente avrà fatto i suoi errori però diciamoci la verità..non ha mai avuto la fiducia ne di Pianigiani ne del Messia e anche nel campionato italiano non ha mai giocato com continuità tanti minuti quando invece almeno nel campionato italiano avrebbero potuto sfruttarlo di più..per me è un vero rammarico che non venga confermato

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Olimpia, che colpo: è in arrivo Kyle Hines dal Cska Mosca

Il lungo ha vinto per quattro volte l'Eurolega ed è a sette stagioni dal Cska Mosca. Ora sarà nel reparto lunghi di Ettore Messina
Cska vs Olimpia Milano

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Sergio Rodriguez
Sergio Rodriguez: Porteremo l’Olimpia al massimo livello

Il bilancio stagionale del Chacho sul suo profilo Twitter: "Venire a Milano è stata una grande decisione, l'anno prossimo avremo...

Chiudi