L’Olimpia Milano e la margherita dei play: Delaney? Wanamaker?

Olimpia Milano Mercato sempre di attualità. Dopo il fallimento Shelvin Mack, nomi già caldissimi per il ruolo di play della prossima stagione

Olimpia Milano Mercato che torna argomento d’attualità dopo la rivelazione di ieri. Nikos Varlas di Eurohoops ha infatti lanciato di un interesse del club biancorosso per Malcolm Delaney.

E’ una notizia che gira da giorni in Grecia, in riferimento ovviamente all’Olympiacos. Ma come detto ieri nel live di «Tre Uomini e l’Olimpia», il primo obiettivo di Ettore Messina nel ruolo di play sarebbe Brad Wanamaker.

Sia chiaro, al momento Olimpia Milano sta sfogliando le pagine di un libro che si chiama opportunità. Il tempo risponderà ad ogni domanda.

Olimpia Milano Mercato | Malcolm Delaney

In questo momento il ritmo dei rumors di mercato lo sta dettando la Grecia, soprattutto dalle pagine di Live Sport. L’Olympiacos di Georgios Bartzokas è il grande mattatore.

Perché il contratto sino al 30 giugno 2022 prevedeva investimenti massicci del club. Perché cambiamenti in vetta alla federazione greca dovrebbero riaprire anche le porte dell’A1 al club del Pireo.

La prima volontà è portare alla corte di Vassilis Spanoulis e Georgios Printezis alcuni protagonisti dell’ultima grande stagione di Bartzokas su una panchina di EuroLeague, ovvero il grande Kuban del 2015-2016.

Tra i volti, quello dell’australiano Ryan Broekhoff, ultima gara in NBA l’8 febbraio in maglia Mavs, free agent di quelli pesanti sul mercato europeo seguito anche dal Maccabi Tel Aviv.

Quindi, Malcolm Delaney. Primo aspetto, il contratto con il Barcellona. Il classe 1989 ha firmato un 1+1 con i blaugrana lo scorso settembre. La clausola d’uscita è per entrambe le parti, il giocatore parrebbe dell’idea di muoversi altrove per un rapporto non idilliaco con coach Svetislav Pesic.

L’Olympiacos sarebbe pronto a mettere sul piatto 1.8 milioni di euro a stagione, che le nuove fiscalità in Grecia alzerebbero di poco tra netto e lordo. E poi, come riportato da Nikos Varlas, ci sarebbe l’Olimpia Milano.

Il giocatore venne seguito già dopo l’uscita da Kuban, quando poi la decisione fu l’Nba. In questa stagione ha prodotto 10.2 punti di media per 4.8 assist in 26 gare di EuroLeague, e nel suo palmares ha un titolo in Germania con il Bayern Monaco (il primo della nuova era del club), che portò ad un soffio dai playoff di EuroLeague nel 2014, e appunto le Final Four con Kuban.

Lo scorso 7 febbraio, al Palau, è stato decisivo nel successo su Milano con 26 punti in 29’, 3/4 da 2, 6/9 da 3, 5 rimbalzi e 9 assist. A fine gara Ettore Messina commentò così:

Cosa ci è mancato? Malcolm Delaney. Il secondo tempo di Delaney è stato il fattore che ha sparigliato la partita

Da ricordare, comunque, che il primario obiettivo di Delaney si chiama sempre e solo Nba. E qui le cose potrebbero andare per le lunghe, vista la fase stallo della maggior Lega mondiale.

Olimpia Milano Mercato | Bradley Wanamaker

Un nome dunque possibile, stimato, ma complicato oggi dire se fattibile. Esattamente come Bradley Wanamaker.

Anche lui classe 1989, il play di Philadelphia si rivelò nel 2013-2014 a Pistoia, 16.2 punti di media e quarto assoluto negli assist con 4.7 e secondo nelle palle rubate con 1.9. In estate era già scritto l’accordo con la Reyer Venezia, ma Andrea Trinchieri entrò in scena orchestrando il passaggio al suo Bamberg.

Qui l’esplosione, con consacrazione in Turchia tra Darussafaka e Fenerbahce. Giocata la carta Nba, in questa stagione si è ritagliato 19.3’ di media con i Boston Celtics, mettendo insieme 6.6 punti, 2 rimbalzi e 2.5 assist.

Numeri non di secondo piano in una squadra competitiva, ma le logiche del mercato USA sono complicate, e il contratto annuale ha sempre consigliato il giocatore di scandagliare il mercato europeo. 

Già un anno fa, Brad fu accostato a Olimpia Milano. Ora il club biancorosso, e il solito Olympiacos, attendono di capire se l’ex Bamberg sarà dimenticato dal mercato Nba.

10 thoughts on “L’Olimpia Milano e la margherita dei play: Delaney? Wanamaker?

  1. Due ottimi giocatori, sarei contento di entrambi ma mi chiedo quale sarà allora il ruolo di Rodriguez, cambio di lusso? Peccato avere in panchina quel giocatore e quello stipendio. Rilasciato con un contratto lungo? Significa sconfessare le scelte di quest’anno e pagare ancora fior di soldi

  2. @Biancorossodasempre non credo che l’acquisto di un play di livello significhi automaticamente che mandino via Rodriguez anche perché quest’ultimo oltre ad essere un grande giocatore è anche un pupillo del Messia e se per assurdo fosse veramente così sarebbe da mandare subito via a calci nel sedere il Messia..in ogni caso ti ricordo che Rodriguez quando era al Cska Mosca era il cambio di lusso di Nandò De Colo e non sarebbe male riproporre la stessa situazione anche da noi così per lo meno Rodriguez sarà più fresco e con meno responsabilità senza dimenticare che l’anno prossimo avrà 35 anni.

  3. Tutte le big hanno 2 play forti, quindi accanto a Rodriguez uno di questi 2 ci starebbe più che bene.

  4. Chiaramente si sta cercando una spalla di Rodriguez. Mack sappiamo tutti come è andata, con Sykes dovrebbe esserci solo opzione a favore del club, ergo..

  5. Lasciateci sognare con La coppia Rodriguez / Wanamaker. Molliamo un bel triennale garantito e arriva. A quei tifosi che si preoccupano dei soldi dico che loro basta che rinnovino abbonamento…e di non preoccuparsi di come Armani li spende

  6. Wanamaker si. Delaney no.
    Rodriguez è e rimane il leader della squadra. Chi arriva deve alleggerirlo, ma certo non sostituirlo.

    Ancora una volta sono convinto che la società ha idee e gerarchie ben chiare, al di là di tutte le nostre (leggitime) supposizioni.

  7. Ho avuto la fortuna di vedere Delaney in alcune partite anche dal vivo e mi ha impressionato, certo è più realizzatore che play, ma sarebbe comunque un balzo in avanti.

  8. Premesso che io prenderei entrambi per formare con Rodriguez un trio di play fenomenali come il CSKA Mosca che vinse l’Eurolega con De Colo Rodriguez e Hackett (lo so sto sognando a occhi aperti) io se dovessi scegliere tra i 2 prenderei senza ombra di dubbio Delaney come il mio amico @Biancorossodasempre perché l’ho seguito in più occasioni e mi ha sempre impressionato senza contare che contro di noi è stato devastante come ha anche ammesso il Messia a fine partita..

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Messina: Giusto chiudere la Serie A. Dubito l’Eurolega possa riprendere

Il coach biancorosso parla del difficile momento attuale ai microfoni di RaiSport, con uno sguardo anche al futuro
Olimpia Milano vs Fenerbahce

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Kaleb Tarczewski
Kaleb Tarczewski, la trattativa per il rinnovo è in corso

Sabato pasquale per parlare di Olimpia Milano Mercato. Ecco il quadro attuale sulla trattativa di rinnovo con Kaleb Tarczewski

Chiudi