Olimpia, ufficiale l’arrivo di Sykes: “Voglio vincere e migliorare”

Ufficializzato l’arrivo del playmaker americano, ha firmato il contratto fino al termine della stagione

Dopo le anticipazioni dei giorni scorsi, è arrivata l’ufficialità: Keifer Sykes è un giocatore dell’Olimpia Milano. La combo guard americana, lo scorso anno ad Avellino, ha firmato un contratto fino al termine della stagione in corso e vestirà la maglia numero 28 dell’AX Armani Exchange. Possibile debutto il 3 gennaio contro lo Zenit San Pietroburgo al Forum.

KEIFER SYKES, TRATTATIVA E POSTO NELL’OLIMPIA

Keifer Sykes | Le prime parole da giocatore Olimpia

Le prime parole da giocatore biancorosso dell’americano, rilasciate al sito ufficiale del club: “Sono felice ed entusiasta. A questo punto della mia giovane carriera tutto quello che voglio è vincere un titolo e continuare a migliorare e sviluppare il mio gioco attorno a grandi allenatori e grandi giocatori – le sue parole – Mi ritengo fortunato di poter sfruttare questa opportunità e farò tutto quello che mi verrà chiesto per esprimermi ad alto livello, aiutando la squadra a migliorare ulteriormente la propria posizione in classifica, sia in Eurolega che nel campionato italiano”.

Keifer Sykes | La presentazione di Stavropoulos

Keifer Sykes è un giocatore giovane e di grande energia, in crescita e fortemente motivato dal desiderio di giocare a Milano e far parte del nostro progetto”, dice il general manager dell’Olimpia Christos Stavropoulos.

Keifer Sykes | La sua carriera

Nato a Chicago il 30 dicembre 1993, Sykes ha frequentato la Marshall High School e poi l’università di Wisconsin-Green Bay per quattro anni. Nelle ultime due stagioni è stato nominato giocatore dell’anno della Horizon League. Nelle ultime tre è stato primo quintetto della Lega. Nella stagione 2015/16 ha giocato negli Austin Spurs della G-League dopo aver trascorso la preseason con San Antonio.

La stagione successiva ha giocato in Corea del Sud (Anyang K.G.C.) e poi nella seconda Lega turca (Ankara DSİ) dove ha segnato 22.1 punti per gara. Lo scorso anno era ad Avellino dove ha guidato la squadra ai playoff con 17.2 punti per gara più 4.1 assist. Nella BCL segnava 14.3 punti con 4.3 assist e un record di 43 punti in una sola gara contro il Banvit.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Luca Mascoli (@3CorsaroNero)
Luca Mascoli (@3CorsaroNero)
10 mesi fa

Ora è ufficiale….
Speriamo sia una buona mossa,per al LBA sicurmente, vediamo se in EL avrà spazio,minuti e impatto.

Andrea Valagussa
Andrea Valagussa
10 mesi fa

Data la situazione di Nedovic DEVE funzionare anche in Eurolega

Anonymous
Anonymous
10 mesi fa

Nedovic può funzionare se gioca a scacchi. Lo dico a malincuore, ma è così.

olimpia58
olimpia58
10 mesi fa

Nedovic può funzionare se gioca a scacchi. Lo dico a malincuore ma è così.

Doc63
Doc63
10 mesi fa

Se darà minuti di riposo a Rodriguez in LBA va bene. Avremo il Chacho in forma X EL e non quello degli ultimi minuti di ieri

Pino Gambini
Pino Gambini
10 mesi fa

Io ci credo molto; la sparo grossa: “Potrebbe non farci rimpiangere MJ”.

GAE
GAE
10 mesi fa

Spero che tu Pino abbia ragione ma io finché non lo vedrò giocare con noi non mi esprimo.perché in passato ho già visto tanto giocatori che con le altre squadre erano fenomeni e poi arrivati da noi si sono rivelati flop..

palmasco
palmasco
10 mesi fa
Reply to  GAE

Sulla carta non pare un giocatore eccezionale – la taglia fisica soprattutto lascia dubbi in Europa. Probabile però che non ci fosse molto altro in giro. Invece di giudicarlo prima di vederlo giocare però, cosa che sarebbe dannosa oltre che essere inutile, secondo me è più importante cercare di capire la qualità per la quale è stato scelto. Io me lo ricordo come un esterno veloce, con buon tiro e capace di arrivare al ferro aprendo le difese – capace quindi di creare spazi, oltre che segnare punti. in pratica quello che viene chiesto a Moraschini, per esempio, come possiamo… Leggi il resto »

Stefano Rosati
Stefano Rosati
10 mesi fa
Reply to  palmasco

Spero che messina trovi un po di luce x ora la causa dei problemi di milano dalla scelta sbagliata di troppi giocatori e da comportamenti strani dopo le sconfitte colpe a tutti tranne che a se stesso….grande allenatore….vero….ma puo fare molto di piu….è il migliore! !!

Mr. Tate
Mr. Tate
10 mesi fa
Reply to  palmasco

Hai identificato il problema perfettamente, secondo me. Eviterei paragoni con Lebron James che ha un fisico che non è paragonabile a quello di alcun giocatore di questo continente, ma per il resto è impensabile che un giocatore non regga 25 minuti. La verità, problematica, è che sembra che la squadra non abbia abbastanza soluzioni offensive.

Iellini
Iellini
10 mesi fa

Sono d’accordo. Per alcuni versi sembra la situazione dello scorso anno con Nedo fuori e’ bastato controllare James per spegnere l’Olimpia e quest’anno si ripete con Rodriguez. Senza di lui in campo in attacco soffriamo un po’ ma solo un po’. Perché, a differenza dell’anno scorso,mi sembra di intravedere piani B magari non sempre riescono va vengono applicati. L’anno scorso quando usciva James e Micov si precipitava, quest’anno no perché Messina sta lavorando su questa criticità. Sui minuti di gioco anch’io penso che senza scomodare Le Bron basta guardare i minutaggi di alcuni giocatori chiave tipo Svedv per capire che… Leggi il resto »

Tom Sawyer
Tom Sawyer
10 mesi fa
Reply to  Iellini

Io credo che stiamo attraversando un periodo di forma calante compensato dall’esistenza di un sistema più solido specialmente in difesa e da un numero maggiore di soluzioni di attacco. Gli schemi sono complessi e richiedono tempo. Senza la compensazione del ‘sistema’ avremmo perso malamente sia con Real che con CSKA mentre invece abbiamo retto e rischiato di vincere nel secondo caso. Il vero problema è la mancanza di Nedovic come giocatore imprevedibile in attacco nei momenti di stallo. Penso che la soluzione che abbiamo a disposizione sia soprattutto il gioco in post di Guda, una novità sempre più realtà e… Leggi il resto »

Next Post

Sergio Rodriguez tra i giocatori del decennio in Eurolega

Il Chacho ha vinto due volte la competizione continentale ed è stato MVP della stagione 2013/14
Olimpia Milano

Subscribe US Now

12
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: