Annunci

Paul Biligha: Mancata un po’ d’esperienza. Ma che bella l’Eurolega

Fabio Cavagnera

Il lungo italiano è stato tra i protagonisti con l’Efes: “Posso fare molto di più. L’Europa è ancora più difficile di quanto mi aspettassi”

Annunci

La sconfitta di ieri sera contro l’Efes ha lasciato un po’ di amaro in bocca in casa Olimpia Milano, ma anche la consapevolezza di aver giocato un’altra volta alla pari contro una big del Vecchio Continente. Tra i giocatori più positivi in casa biancorossa c’è stato Paul Biligha, che si sta ritagliando sempre più spazio anche in campo continentale, con la sua energia (e non solo) messa sempre sul parquet. Lo abbiamo intervistato per parlare un po’ del match e della sua esperienza in Eurolega.

Paul Biligha | La partita contro l’Anadolu Efes

L’analisi della partita è chiara, per il lungo italiano: “Siamo stati con loro 35 minuti, poi si è vista un po’ di differenza d’esperienza con una squadra andata in finale di Eurolega. A noi manca ancora qualcosa da questo punto di vista“.

LE PAGELLE DI ROM SU OLIMPIA-EFES

Sulla sua prova personale: “Ho giocato una buona partita, anche se potevo fare molto di più, soprattutto nelle spaziature. Sto crescendo su questo punto di vista e voglio andare avanti così“.

Paul Biligha | L’impatto con l’Eurolega

Pur avendo vinto uno scudetto ed una Fiba Europe Cup con la maglia di Venezia ed avendo giocato 47 partite in Nazionale, per Biligha è la prima esperienza nella massima competizione continentale. “È ancora più difficile, rispetto a come me l’aspettavo – le sue parole – Per talento, concentrazione, preparazione alle partite e la capacità di dover resettare subito dopo una gara del genere ed essere pronti contro Sassari. Questo è quello che ti porta l’Eurolega ed è fantastico“.

Paul Biligha | La crescita in campionato

Un passo importante per questa AX Armani Exchange sarà portare la stessa concentrazione e durezza dell’Eurolega, anche in campionato. Il record di 5-4 in Serie A non rispecchia ovviamente il valore della squadra di Messina ed anche il lungo ne è consapevole: “È vero, non siamo riusciti a mettere la stessa energia. Dobbiamo crescere, lavorando per essere pronti anche in campionato“. Già domenica arriva un test non male, nel remake della semifinale 2019 contro Sassari.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Vladimir Micov, 2.000 punti in carriera in EuroLeague

Nella serata di ieri Vladimir Micov ha raggiunto quota 2.000 punti in carriera in EuroLeague. E’ capitato nel corso del match Olimpia Milano vs Anadolu Efes
Vladimir Micov

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: