Annunci

Olimpia Milano vs Efes | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

Fabio Cavagnera 5

Non bastano le ottime prove di Brooks e Biligha alla formazione biancorossa, giornata storta per Scola e Tarczewski

Annunci

Mack 6.5 – Buon lavoro in regia, firma il sorpasso ad inizio quarto periodo, poi sbaglia un paio di scelte. Ma in difesa è sempre presente.

Micov 6 – Taglia quota 2.000 punti in Eurolega, ma non trova la mano dall’arco, fallendo la tripla del possibile sorpasso a 2’ dalla fine.

LA CRONACA DEL KO BIANCOROSSO CON L’EFES

Biligha 6.5 – Un’ottima prova da parte del lungo italiano: porta grande energia, soprattutto in difesa, con stoppate che fanno sobbalzare il Forum. 

Moraschini ne

Roll 6.5 – Gioca un’altra partita di buon livello, tra punti, assist e rimbalzi. Sempre positivo anche dall’altro lato del campo.

Rodriguez 6 – Regala degli assist da urlo (saranno nove alla fine), ma al tiro è in una giornata difficile come dimostra il 4/13 finale. 

Tarczewski 4.5 – In costante difficoltà contro i lunghi dei turchi, schiaccia un paio di palloni su assist del Chacho, ma i 4 falli ad inizio ripresa lo tolgono praticamente dal match. È anche nervoso. 

Nedovic 5.5 – Mette tre triple, ma è frenato dai falli e gioca meno di 15 minuti.

Cinciarini ne

White 6 – Un bel lampo nel primo tempo, con otto punti, nella ripresa fa un po’ più fatica. 

IL COMMENTO DI MESSINA IN SALA STAMPA

Brooks 7.5 – Entra e cambia la partita, dopo le grandi difficoltà iniziali vicino a canestro. Piazza una serie di stoppate, lavora a rimbalzo ed in difesa, con anche 3/5 dal campo.

Scola 4.5 – Giornata no per l’argentino: subito in difficoltà vicino a canestro, non riesce mai a trovare il filo del match, anche quando viene rimesso in campo. Due partite in quattro giorni sono forse troppe per lui.

Coach Messina 6 – La sua Olimpia gioca una buona prova difensiva sui giocatori più pericolosi dell’Efes: Larkin viene tenuto bene per oltre 35 minuti, poi esce tutto il suo talento, mentre Micic viene contenuto escluso un lampo ad inizio ripresa. Non ci sono risposte, invece, al dominio di Pleiss: nonostante un gran Biligha. Quanto sarebbe servito Gudaitis…

Annunci

5 thoughts on “Olimpia Milano vs Efes | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

  1. Seguo Olimpia da più di 40 anni e sono vecchio ma qualcosa forse ormai capisco… Quando si è verificato quello scellerato contropiede di Aaron con sfondamento (2 punti buttati e palla a loro..) con Jeff libero che aspettava di ricever palla sotto canestro, ho capito ke l’avremmo persa…perchè quella ca..volata ha tagliato entusiasmo e fiducia alla squadra. Lui gioca con dubbi e gli stessi li vive Messina. Un circolo vizioso che non fa bene a nessuno. Non prende un rimbalzo e non recupera un pallone. La splendida annata dello scorso anno un pallido ricordo. O si crede ciecamente in lui pur rischiando di perdere altre partite come questa o meglio intervenire subito. Mentre Shelvin sta crescendo e arriveranno anke i tiri da fuori, lui sembra un estraneo alla squadra. Mi dispiace perchè sicuramente è un bravo ragazzo e tecnica ne ha, però mi pare in completa sfiducia. O lo si recupera di testa o si deve intervenire subito. Il mio parere personale è che quest’anno potremmo davvero competere per i primi posti in classifica se interveniamo per tempo sui centri.
    In tutti i ruoli siamo ampiamente coperti, play, guardie, e ali tranne che nei centri. Rimettiamo i giocatori nei loro ruoli e a far le ali Micov,Scola, Jeff e optiamo per un centro fisico devastante americano e difensore (Messina ne conoscerà qualcuno no?) Lo scorso anno per 6 settimane alla mano di Kaleb ed il ginocchio di Arturas non siamo entrati nelle prime 8 ed anke quest’anno stiamo pagando nuovamente dazio. Con infortuni di mesi o semplici raffreddori non puoi competere ai vertici di Eurolega col solo Tarcisio, col bravo e volenteroso Biligha (ma troppo basso9 e con lo splendido Jeff che comunque il suo meglio lo sfoggia sempre più sotto canestro. Insomma scambierei Aaron se non recupera subito con un centro agile e potente. Pleiss stasera da solo ci ha fatto neri….e se Kaleb col tecnico gli regala pure tiri liberi regalati a fine quarto….

  2. Se White è un fattore negativo lo può dire solo chi lo vede lavorare quotidianamente in palestra, gli arbitri ci hanno messo del loro per mandare fuori partita Tarzan e Nedo e loro sono stati dei polli certo prendere mazzate e non essere tutelati fa arrabbiare se poi a te fischiano anche i sospiri ancora di più ma cadere in trappola così… l’Olimpia è evidente in Europa non ha santi e sponsor come la Turchia. Detto questo bella partita giocata con il cuore e senza detti dettagli si potrà vincere, sperando anche nel recupero di Moraschini e Burns

  3. Oltre allo sfondamento di White ci sono stati parecchi episodi negativi che hanno influenzato la partita, dal tecnico inutile di Kaleb al fallo del Chacho sul tiro da 3 di Larkin… comunque voglio vedere il bicchiere mezzo pieno perchè nonostante queste ed altre ingenuità la squadra ha sempre tenuto botta senza staccare la spina mentalmente e ci ha creduto e lottato fino alla fine.
    Questa settimana sono riuscito a vedere qualche partita di Eurolega oltre a quelle dell’Olimpia e la sensazione generale è che se il livello del gioco si è ulteriormente alzato, putroppo in molti casi l’arbitraggio non mi è sembrato all’altezza della competizione.

  4. Una partita dove è mancata solo una “fiammata” individuale di quelle che finora ci hanno fatto spesso prendere inerzia e vincere tante delle partite(ADV v Barca,Nedo a Berlino,Chacho in un paio di occasioni) Siamo rimasti praticamente sempre sul pezzo e difensivamente non è stata una brutta partita.Quasi tutti hanno messo il mattoncino.Giocabndo cosi non ne perderemo molte,specie quando torna Arturo e se Kaleb evitasse di togliersi dalla partita.
    Avanti Olimpia!

  5. Anche oggi siamo sempre stati li sul filo della vittoria/sconfitta (finora abbiamo sbagliato solo la prima partita).
    Sono d’accordo che il livello della lega è molto cresciuto e non ci sono squadre materasso. Basta poco , un po’ di energia in meno, qualche passaggio a vuoto di qualcuno o qualche numero degli avversari per far svoltare la partita e perdere). D’altronde forse stasera avremo le prime della classe a parte Efes con 7 vinte e le ultime con 2/3 vinte.
    La verità è che si può vincere e perdere con chiunque quindi questa sconfitta ci sta anche perché non abbiamo giocato proprio bene e secondo me la stanchezza in qualcuno si è sentita… anche se , ragiono da tifoso, qualche rimpianto rimane: un tecnico evitabile , uno sfondamento sanguinoso e la percentuale dei liberi loro irreale.

    Alla fine come messino saono orgoglioso di questa squadra e l’applauso finale del Forum mi è piaciuto

    Su White aspettiamo ancora un po’ ad emettere un giudizio definitivo. A me non dispiace e credo anch’io, che se recupera un po’ di fiducia (vedi ADV dello scorso anno) ci puo’ tornare utile

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Nemanja Nedovic: Sconfitta che spiace. Ora rivincita con Sassari

9 punti in soli 14’ giocati per Nemanja Nedovic: C’è un po’ di rammarico perchè potevamo essere in testa da soli, ma c'è tempo per guardare alla classifica
Nemanja Nedovic

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: