Annunci

Olimpia Milano vs Panathinaikos, le pagelle | Una dura lezione per James, un difetto di squadra mai curato

Olimpia Milano vs Panathinaikos, le pagelle

Annunci

James 4.5 – 16 punti, 6 turnover e 4 assist, ma perde lucidità e presenza quando raddoppiato. Dominato da Calathes. Deve crescere. Ancora. Anche lui.

Micov 6 – Cerca di dare una direzione ad una macchina che ha perso il navigatore. 11 punti, 5 rimbalzi e 3 assist.

Tarczewski 5.5 – Subito due falli, anche eccessivi, ma alla distanza riesce a tentare di incidere. 8 punti e 3 rimbalzi, troppo poco.

Nedovic 5 – Poca presenza offensiva, non riesce mai a trovare il ritmo. Difensivamente presente, ma lontano dai giocatori chiave.

Kuzminskas 7 – Carico come non mai, scioglie i muscoli ad ogni timeout e dimostra di esserci: 17 punti e 6 rimbalzi.

Nunnally 5 – 12 punti ma con 4/12 al tiro. Non ha continuità e non riesce ad essere riferimento.

Burns 5 – Entra in campo e dimostra che, la nostra domanda dell’ultimo match, era sbagliata.

Brooks 5.5 – 4 punti e 6 rimbalzi. 21’ di scarsa aggressività.

Jerrells sv – 5 punti in 8’, impossibile giudicarlo.

Omic 5 – Ci prova, sempre, ma senza avere la minima idea di come riuscirci.

Coch Pianigiani 5 – La domanda era: protagonisti o comparse? La sua squadra risponde: comparsa. A prescindere da scelte e interpretazione del match, la sua Olimpia ha un difetto, individuato da tutti gli avversari, ma non è mai riuscita in sei mesi a trovare mezza soluzione.

Annunci

8 thoughts on “Olimpia Milano vs Panathinaikos, le pagelle | Una dura lezione per James, un difetto di squadra mai curato

  1. Vero: contro il pressing abbiamo sempre patito e spesso perso. Peccato.
    Ma non butterei via tutto. La squadra e’ cresciuta, ha giocato buone gare, se l’e’ giocata sempre (o quasi) con tutti e soprattutto ha acquisito una certa credibilita’. Quest’ ultimo fattore non e’ affatto da buttare ed e’ una buona base per la prossima stagione.
    Grazie comunque. Ed ora, giu’ la testa e pedalare: c’e’ da vincere uno scudetto!

    1. Manca sempre qualcosa nei momenti chiave. Siamo avanti di 18 a Madrid e ci facciamo riprendere, partita decisiva con il Pana e falliscono tutti tranne il Kuz all’altezza.
      Questa partita riapre il dibattito su James sicuramente. Ieri secondo me ha avuto la sindrome Calathes.
      Per anno prossimo ci serve un play vero, per gestire vantaggi e momenti decisivi.
      Quest’anno siamo arrivati vicini ai play-off e a questo livello, spero Pianigiani l’abbia capito, tutte le partite sono importanti. Gridano vendetta le sconfitte in casa con Gran Canaria , e Bayer.
      Stagione comunque vada campionato negativa.
      Comunque per pensare positivo con un paio di correzioni ci dovremmo essere.

  2. Concordo: ci servono un paio di innesti di livello (oltre al rientro di Gudaitis), il settimo e l’ottavo uomo. Un play degno di tale nome (non una combo); per altro Jerrels ormai e’ cotto. E un quattro che dia minuti di qualita’ per far riposare Brooks che e’ arrivato troppo spremuto alle gare decisive.
    Stagione negativa? Probabilmente si’, ma non tutta da buttare…

  3. Prima di tutto, questa è una squadra che non molla e mancano ancora due partite. Semmai è il pubblico che molla sempre prima del dovuto.

    Secondo, mi sembra strano definire questa già una stagione negativa… Mah!
    È una stagione su cui costruire per arrivare ai playoff e soprattutto arrivarci da possibili protagonisti.

    Manca Gudaitis, manca un 4 di prima fascia, manca un secondo play a dare ordine al posto di Jerrels.
    E va rinforzata un po’ la panchina.
    Poi si può discutere Pianegiani, ma io non cambierei niente di più di questo e darei a tutti, anche a James ovviamente, la possibilita’ di crescere ancora.

  4. La stagione e’ da considerarsi negariva perche’ l’approdo ai play off di eurolega era obiettivo minimo/massimo e perche’ in coppa Italia si e’ fatta un’altra figuraccia. Confermo poi che son stati fatti passi avanti incredibili, soprattutto in Europa. E’ cambiata la mentalita’ e questo e’ gia’ un passo importantissimo. Potremmo anche invocare gli infortuni ma con i se ed i ma non si va molto lontano. Squadra da rinforzare, non da cambiare. L’anno prossimo poi ci saranno piu’ gare anche in lba e dovremo dunque avere una panchina lunghissima. Capitolo James. E’ un super giocatore, un fuoriclasse. Come tutti ha punti deboli e sbavature. Ma non farei cambio co Goudelock o gli altri che lo hanno preceduto perche’ e’ un lottatore nato ed ha trasmesso questa mentalita’ a tutto il gruppo. Bisogna affiancarlo con un uomo d’ordine, quello che Cinciarini puo’ fare in lba.
    Capitolo PianIgiani. Ha lavorato bene in questi due anni ma gli manca qualcosa. Le sue squadre in difesa non brillano ed anche Milano deve lavorare molto. Il pressing sui piccoli ci ha fatto soffrire sin da inizio stagione e non si e’ lavorato per nulla per migliorare questo aspetto. Ribadisco che per essere protagonisti a questo livello si deve avere un coach vincente, non uno buono.

    1. Si, sul coach anche io ho dubbi, ma cambiare lui potrebbe significare cambiare anche la squadra.
      Quindi è un passo delicato e forse ingiustificato.
      Comunque se cambiamo, c’è solo un nome giusto per Milano secondo me: Jasikevičius.

  5. Si, sul coach anche io ho dubbi, ma cambiare lui potrebbe significare cambiare anche la squadra.
    Quindi è un passo delicato e forse ingiustificato.
    Comunque se cambiamo, c’è solo un nome giusto per Milano secondo me: Jasikevičius.

  6. vedo che, nonostante manchino due partite, si danno i playoff già come un ricordo e si parla già della prossima stagione. non mi pare la maniera di ti fare una squadra. si torna a dubitare di mike (solo due giorni prima si parlava di eroe). un po’ di equilibrio non guasta. ora avanti con il fener e se se servirà pure con l’efes. forza olimpia.

Rispondi

Next Post

Vanoli Cremona vs Olimpia Milano, le pagelle | Seconde linee senza volontà, meglio il capitano di questo Jerrells

Le pagelle di Vanoli Cremona vs Olimpia Milano

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: