Lunga intervista per Jasmin Repesa, coach del Buducnost VOLI, che torna questa sera al Forum da avversario.

Ecco un passaggio del suo intervento a La Gazzetta dello Sport: «Quattro trofei non si dimenticano. E’ ovvio che nella seconda stagione mi aspettassi di più io, come il club. Tutti datano la fine del mio rapporto dopo lo sfogo nel post-gara di Torino (partita vinta, ndr). Pochi giorni prima si era perso al Pireo una gara già vinta (Milano mai avanti, credibile che il riferimento sia al ko di Bamberg all’overtime, ndr). Volli richiamare la squadra ad una maggiore attenzione nell’atteggiamento difensivo».

Da lì, i problemi: «Iniziò un periodo molto difficile. Fummo bersagliati dagli infortuni: Dragic, Macvan, Sanders, Simon, saltarono tante partite. Poi ci fu il caso Gentile. Un massacro».

Annunci

1 commento »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...