Milano supera Baskonia col brivido

Milano conquista la sua seconda vittoria consecutiva superando il Baskonia alla Fernando Buesa Arena 82-83 con un canestro di Theodore a 0.6″ dalla sirena finale. Una bella partita ritmata, in equilibrio, quasi paragonabile a un romanzo per la sua circolarità, essendo finita nello stesso modo in cui è iniziata: con un canestro di Theodore in penetrazione da destra. Non è mancato il brivido, con Shengelia che ha quasi fatto esplodere di gioia il pubblico amico con un alley-oop uscita di un niente a 0.6″ dalla fine. La squadra di Pianigiani chiude una settimana europea con due vittorie dal valore curativo, con tanto morale e carica energia per affrontare i prossimi incontri.

Analizziamo la partita nei consueti 5 punti:

  1. Continuità. C’è stata continuità con la buona prestazione di due giorni fa a Milano. La squadra ha giocato una partita punto a punto in una delle arene più difficili da espugnare…

View original post 399 altre parole

Annunci

2 pensieri su “Milano supera Baskonia col brivido

  1. Gran bella vittoria, molto sofferta, anche per decisioni della terna molto poco condivisibili – due antisportivi inesistenti con grande furbizia, aggiungo, nei momenti chiave (testimoniato dal ridicolo controllo video del tap-in di Kuzminskas, che quasi la luce rossa si è accesa quando la palla ha lasciato la retina…). Ma la squadra ha maturato qualcosa e riesce a vincere partite che forse avrebbe perso. Gli esterni cominciano a capire, credo, che la nostra bellissima coppia di lunghi giovani e promettenti, vale 20 punti a partita e 10 falli subiti più o meno – devono metterli in condizione di dare quello per cui sono fatti, e cominciano a farlo con regolarità. Theodore e Goudelock, dopo acque tempestose, cominciano a dare a Pianigiani quello che lui chiede loro. Jerrels è ancora nella fase delle proprie statistiche, ma secondo me lo è per orgoglio personale, che significa che tra un po’ arriva anche lui. Bertans ritrova il suo tiro e crea spesso quello che potremmo chiamare il ricciolone Bertans, che lo porta in lay up. Kuzminskas è già decisivo per gli untangibles, pur essendo tremendamente sotto tutte le percentuali di carriera: appena arriva anche lui, forse come tifosi possiamo soffrire un po’ di meno. Sarebbe bello che anche Pascolo mostrasse di tenerci, così come lo mostra Cincia, e qualche volta Abass. Se non succedono cose strane, e Pianigiani lo sto ammirando sempre di più per come tiene tutto insieme anche quando non funzionava niente, forse potremmo anche finire con un bel sorriso. Se lo meriterebbero. E francamente anche noi 🙂

    Mi piace

  2. Due vittorie preziose, che danno morale. Preziose perche’ hanno fatto vedere una Milano squadra, entita’ assolutamente inaspettata e inesistente solo sette giorni fa! Spero sia l’inizio del nuovo corso nel quale dovranno dare il massimo anche Pascolo e Abass. Solo cosi’ potremo vincere qualcosa in Italia e toglierci qualche piccola soddisfazione in Europa. Qui ci sono almeno otto squadre certamente piu’ forti di nou. Ma altre no ed abbiamo il dovere di giocarcela, con queste. Buon basket.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...