La flessione di Dairis Bertans, e le finestre nazionali come utili alleate

Sette giorni senza basket possono essere una “manna”. L’Olimpia Milano spera che questo possa accadere per Dairis Bertans, certamente il giocatore più in difficoltà in questa fase recente della stagione. 

Arrivato per dare continuità dall’arco, e supporto difensivo, il giocatore lettone aveva subito risposto con i 15 punti contro Varese (3/4 da 3) e Sassari (5/7) in LBA, risultando fondamentale ancora di più in EuroLeague, dove metteva in serie 12.2 punti di media nelle prime cinque uscite, con un 11/24 complessivo da 3 e 11.2 di valutazione.

I 13 punti in 28’ di Tel Aviv sono l’ultimo picco, prima di una rapida discesa. Contro Bologna sono 5 punti in 26’ con 0/5 dall’arco, e dopo i 5 contro lo Zalgiris arrivano quattro gare da 0 punti in serie, con Trento e Avellino in campionato, Bamberg e Olympiacos in EuroLeague. Chiara la difficoltà di rendimento, abbinata ad una totale assenza difensiva, per un verticale calo del minutaggio passato dai 25’ delle prime nove gare, ai 15’ delle ultime sei.

Cosa può essere accaduto? Una somma di fattori. In primo luogo la tenuta di condizione, venuta meno dopo un EuroBasket dispendioso, con 7 gare da 28’ di media a conclusione di una stagione da 55 presenze tra campionato turco ed EuroLeague. Una flessione “naturale”, che porta Simone Pianigiani, l’11 novembre dopo la sirena di Trento, a dire: «Bertans non stava in piedi».

48 ore dopo, nella rifinitura serale prima della partenza per Valencia, il colpo di grazia sotto forma di una contusione alla coscia sinistra. Certamente un problema non grave, ma gestito rapidamente per cause di forza maggiore. A La Fonteta di Valencia, infatti, Andrew Goudelock va ko, e dopo due giorni di terapie Dairis Bertans deve sostenere 18’ con il Bamberg.

Ecco quindi le cause del calo, che il lettone visse anche un anno fa al Darussafaka, tra dicembre e gennaio. Ma nella folle guerra tra EuroLeague e FIBA, il riposo diventa un’opportunità. In casa Olimpia, soprattutto per Dairis Bertans.

Alessandro Luigi Maggi

Annunci

Un pensiero su “La flessione di Dairis Bertans, e le finestre nazionali come utili alleate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...